Altro

25 aprile, ecco le celebrazioni nell’Alto Novarese

25 aprile, ecco le celebrazioni nell’Alto Novarese
Altro Alto Novarese, 20 Aprile 2016 ore 19:04

Tenere viva la memoria della lotta di liberazione: anche quest’anno il territorio dell’Alto Novarese non vuole mancare quest’obiettivo e propone numerose manifestazioni, commemorazioni ed iniziative culturali in occasioni del 25 aprile.

Come già preannunciato Borgomanero celebrerà il 71° anniversario della Liberazione con Maggiora e Cureggio già a partire da venerdì 22 aprile (con la proiezione “Storia di una ladra di libri” al Centro Incontri Anziani). Poi lunedì 25 aprile la deposizione delle corone d’alloro sui monumenti ai Caduti seguita dalla Messa.

A Prato Sesia l’Anpi, con il patrocinio del Comune, propone per sabato 23 aprile un pomeriggio della me

Tenere viva la memoria della lotta di liberazione: anche quest’anno il territorio dell’Alto Novarese non vuole mancare quest’obiettivo e propone numerose manifestazioni, commemorazioni ed iniziative culturali in occasioni del 25 aprile.

Come già preannunciato Borgomanero celebrerà il 71° anniversario della Liberazione con Maggiora e Cureggio già a partire da venerdì 22 aprile (con la proiezione “Storia di una ladra di libri” al Centro Incontri Anziani). Poi lunedì 25 aprile la deposizione delle corone d’alloro sui monumenti ai Caduti seguita dalla Messa.

A Prato Sesia l’Anpi, con il patrocinio del Comune, propone per sabato 23 aprile un pomeriggio della memoria in frazione Baragiotta. La manifestazione dal titolo “La resistenza, il popolo, la memoria” vedrà la messa per i caduti, l’intervento delle autorità e degli studenti della scuola media Curioni di Romagnano Sesia e delle elementari di Prato Sesia.

Nel giorno dell’anniversario della Liberazione, il 25 aprile, anche Briga Novarese si stringe nel ricordo con il discorso del sindaco, in programma alle 11.30 in piazza Unità d’Italia, cui seguirà la benedizione della targa ai caduti.

Il programma delle celebrazioni ad Omegna si divide  in due giorni: domenica 24 aprile nel corso della mattinata omaggi floreali ai cippi delle frazioni, alle 17.30 concerto della liberazione e deposizione dei fiori ai cippi del capoluogo; lunedì 25 aprile messa in suffragio ai caduti al cimitero di Crusinallo cui seguirà corteo.

Quattro giorni per incontrarsi e ricordare anche alla Casa di Paglia di Fontaneto d’Agogna. Il Centro giovanile infatti ha pensato quattro diverse serate a tema: venerdì 22 aprile “Un popolo canta la libertà”, un viaggio tra parole e musica con Alessandro Orsi e Renzo Carraro; sabato 23 aprile focus sul dopoguerra con il film “C’eravamo tanto amati” di Scola; domenica 24 aprile arriva la Band del Pian Cavallone, che si ispira alla famosa Banda partigiana del Piancavallone; si chiude in bellezza il 25 aprile con “Gino Donè, il partigiano che salvò Che Guevara” performance teatrale con Marco Mancin, Lorenzo Prealoni, Luca Borin, Daniele Radaelli, Simone Stefan, Andrea Pastore.

Infine, la Pro Loco di Boca presso il suo salone propone la serata musicale “Il cammino della libertà”, con il coro Pizio Greta, Anpi Fontaneto d’Agogna, lo storico Angelo Vecchi e la voce narrante Bruna Vero.

l.pa.

Seguici sui nostri canali