60 anni di Avis a Novara

60 anni di Avis a Novara
Altro 26 Maggio 2015 ore 21:39

NOVARA – La Sezione Comunale Avis di Novara compie 60 anni e per celebrare questo importante traguardo ha organizzato una serie di eventi e manifestazioni che sono state illustrate oggi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella sede dell’associazione in corso Cavour 15. Presenti il presidente Lorenzo Tullio Brusa, il consigliere Ezio Romano e il responsabile stampa Claudio Alberti.

Il cosiddetto “Progetto Avis 60” è già partito domenica 24 maggio con la manifestazione “Avis siamo tutti”, dedicata ai più piccoli ed alle loro famiglie, caratterizzata da un percorso di gioco con l’obiettivo di sensibilizzare ed avvicinare la cittadinanza al tema della solidarietà e alla donazione di sangue.?L’iniziativa, organizzata dal gruppo “Podismo Avis Novara”, ha visto anche la partecipazione degli studenti di medicina associati nel Sism con il loro ospedale dei pupazzi.

Il prossimo evento è in programma per martedì 2 giugno quando, in occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue, l’Avis Comunale Novara propone uno spettacolo dal titolo “Riso fa buon sangue” con protagonisti i comici di Colorado (alle 21 in piazza Puccini, ingresso libero).

Oltre all’esibizione degli artisti ci sarà la proiezione di video dedicati alla promozione della donazione di sangue e la raccolta di adesioni di possibili candidati donatori.

La campagna estiva di quest’anno sarà caratterizzata da un'unica grafica, che ricorderà le celebrazioni del sessantesimo e l’importanza di donare soprattutto durante il periodo estivo.

Previste anche due iniziative di promozione:?l’11 giugno dalle 17 un aperitivo speciale a Casa Bossi e il 21 giugno la festa dei diciottenni durante la quale verrà consegnata copia della Costituzione e si parlerà del volontariato e dell’importanza di donare sangue.

La mostra “Avis 60” realizzata in collaborazione con l’Associazione AF Riflessi di Romentino ed il Museo di Storia Naturale “Faraggiana Ferrandi”, ad accesso pubblico e gratuito prevede l’allestimento di un percorso espositivo, che si sviluppa descrivendo la storia dell’associazione attraverso il racconto di sei donatori che hanno prestato la loro attività di volontariato dai primi anni Cinquanta ad oggi.?La mostra si svolgerà da sabato 4 settembre a domenica 4 ottobre al Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi. Successivamente sarà allestita nei locali di Via Perrone dell’Università “A. Avogadro” di Novara per un'unica giornata durante l’annuale “Festa del donatore” il 17 ottobre.? La Festa del donatore, evento ormai consolidato da molti anni, celebra l’impegno di tutti i volontari che con dedizione e generosità donano il proprio sangue in maniera anonima, gratuita e periodica a beneficio dei riceventi.

Non solo risate, immagini ma anche “Voci per Avis”: sono in programma due esibizioni di cori sabato 3 ottobre con il Coro Scricciolo (alle 21 in luogo da definire) e sabato 7 novembre con il coro Cantus Comites, una particolare formazione composta da 40 elementi provenienti da diverse parti del Piemonte (alle 21 nella Chiesa di Sant’Andrea in via Maestra a Novara).

Valentina Sarmenghi

NOVARA – La Sezione Comunale Avis di Novara compie 60 anni e per celebrare questo importante traguardo ha organizzato una serie di eventi e manifestazioni che sono state illustrate oggi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella sede dell’associazione in corso Cavour 15. Presenti il presidente Lorenzo Tullio Brusa, il consigliere Ezio Romano e il responsabile stampa Claudio Alberti.

Il cosiddetto “Progetto Avis 60” è già partito domenica 24 maggio con la manifestazione “Avis siamo tutti”, dedicata ai più piccoli ed alle loro famiglie, caratterizzata da un percorso di gioco con l’obiettivo di sensibilizzare ed avvicinare la cittadinanza al tema della solidarietà e alla donazione di sangue.?L’iniziativa, organizzata dal gruppo “Podismo Avis Novara”, ha visto anche la partecipazione degli studenti di medicina associati nel Sism con il loro ospedale dei pupazzi.

Il prossimo evento è in programma per martedì 2 giugno quando, in occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue, l’Avis Comunale Novara propone uno spettacolo dal titolo “Riso fa buon sangue” con protagonisti i comici di Colorado (alle 21 in piazza Puccini, ingresso libero).

Oltre all’esibizione degli artisti ci sarà la proiezione di video dedicati alla promozione della donazione di sangue e la raccolta di adesioni di possibili candidati donatori.

La campagna estiva di quest’anno sarà caratterizzata da un'unica grafica, che ricorderà le celebrazioni del sessantesimo e l’importanza di donare soprattutto durante il periodo estivo.

Previste anche due iniziative di promozione:?l’11 giugno dalle 17 un aperitivo speciale a Casa Bossi e il 21 giugno la festa dei diciottenni durante la quale verrà consegnata copia della Costituzione e si parlerà del volontariato e dell’importanza di donare sangue.

La mostra “Avis 60” realizzata in collaborazione con l’Associazione AF Riflessi di Romentino ed il Museo di Storia Naturale “Faraggiana Ferrandi”, ad accesso pubblico e gratuito prevede l’allestimento di un percorso espositivo, che si sviluppa descrivendo la storia dell’associazione attraverso il racconto di sei donatori che hanno prestato la loro attività di volontariato dai primi anni Cinquanta ad oggi.?La mostra si svolgerà da sabato 4 settembre a domenica 4 ottobre al Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi. Successivamente sarà allestita nei locali di Via Perrone dell’Università “A. Avogadro” di Novara per un'unica giornata durante l’annuale “Festa del donatore” il 17 ottobre.? La Festa del donatore, evento ormai consolidato da molti anni, celebra l’impegno di tutti i volontari che con dedizione e generosità donano il proprio sangue in maniera anonima, gratuita e periodica a beneficio dei riceventi.

Non solo risate, immagini ma anche “Voci per Avis”: sono in programma due esibizioni di cori sabato 3 ottobre con il Coro Scricciolo (alle 21 in luogo da definire) e sabato 7 novembre con il coro Cantus Comites, una particolare formazione composta da 40 elementi provenienti da diverse parti del Piemonte (alle 21 nella Chiesa di Sant’Andrea in via Maestra a Novara).

Valentina Sarmenghi