Altro

8 marzo: "Rete al femminile" e la mostra "Ri-scatti"

8 marzo: "Rete al femminile" e la mostra "Ri-scatti"
Altro Novara, 07 Marzo 2016 ore 14:01

NOVARA - Sono veramente tante le iniziative in programma per domani, martedì 8 marzo, Giornata internazionale della donna.

Oltre a quelle che abbiamo già segnalato, ricordiamo anche l'appuntamento alle 14.30 nella sala consiliare della Provincia di Novara a Palazzo Natta in piazza Matteotti, quando verrà presentata l'attività del network “Rete al femminile Novara”, punto d’incontro e condivisione professionale per le donne imprenditrici e  freelance. Durante l’evento organizzato in collaborazione con la Provincia di Novara, verranno illustrati i progetti più rappresentativi sia a livello nazionale che locale. L'attenzione della Rete è rivolta al mondo dell'imprenditoria femminile nei settori economicamente attivi della comunità novarese e dintorni come aziende interessate a dare supporto all’imprenditoria femminile, camere di commercio e qualunque altro settore coinvolto dalle capacità professionali delle donne che appartengono alla rete. “La Rete al Femminile di Novara  - si legge in una nota - è una realtà presente e attiva nella nostra provincia dal 2014. Lo scopo è supportare il lavoro imprenditoriale delle donne con le varie professionalità presenti al suo interno in modo coinvolgente e collaborativo, anche cercando o offrendo collaborazioni con associazioni, onlus, fondazioni, ecc. La Rete mette a disposizione delle associate fiducia, solidarietà e sostegno qualificato”. La consigliera provinciale Laura Noro dichiara in una nota: “E’ importante oggi, ricordare le ragioni e gli avvenimenti che ispirarono l’istituzione della Giornata internazionale della donna, riflettendo sulle opportunità che sono a disposizione delle donne e far conoscere questa Rete alla comunità. Le donne che ne fanno parte potranno essere un esempio che dia coraggio e forza ad altre donne imprenditrici e aspiranti tali e anche per le giovanissime che si affacciano oggi sul mondo del lavoro”.

 

Sempre in occasione della Giornata "in rosa", l’Asl No organizza una rassegna fotografica dedicata alle donne che nella loro normalità fanno qualcosa di straordinario e che verrà esposta nella sede legale dell’Asl in viale Roma 7, nella Palazzina A, ingresso A2 – piano terra, a partire da venerdì 11 marzo, visitabile fino a venerdì 25 marzo dalle 8 alle 18. L’iniziativa è fatta in collaborazione con l’agenzia ABComunicazione di Novara, che già l’anno scorso aveva presentato la rassegna fotografica nel capoluogo e che, nel 2016, ha rivolto lo zoom fotografico soprattutto alle donne impegnate nel mondo sanitario. Donne “normali” che si  incrociano per la strada, sugli autobus, in treno, al supermercato, al lavoro e che riescono a conciliare tutti gli impegni, tradizionalmente attribuiti al ruolo femminile. Il presupposto è che comunicare è “come realizzare un abito di sartoria, un prodotto unico ed esclusivo efficace e non ripetibile” , come affermano in una nota le comunicatrici dell’agenzia.

 

E all'Alpe di Mera domani, 8 marzo, tutte le donne, senza limiti d’età, beneficeranno dell’ingresso gratuito agli impianti. Quindi, approfittando delle abbondanti nevicate e delle ottime condizioni metereologiche previste, le amanti della montagna avranno così a loro disposizione, dalle ore 9 alle ore 16.30, trenta chilometri di piste, servite da tapis roulant e dalla seggiovia, per trascorrere l’8 marzo all’insegna del divertimento e del benessere. Inoltre, per raggiungere l’Alpe in completa sicurezza, è disponibile un servizio seggiovia, da Scopello, dalle ore 8.30 alle ore 18.

v.s.

NOVARA - Sono veramente tante le iniziative in programma per domani, martedì 8 marzo, Giornata internazionale della donna.

Oltre a quelle che abbiamo già segnalato, ricordiamo anche l'appuntamento alle 14.30 nella sala consiliare della Provincia di Novara a Palazzo Natta in piazza Matteotti, quando verrà presentata l'attività del network “Rete al femminile Novara”, punto d’incontro e condivisione professionale per le donne imprenditrici e  freelance. Durante l’evento organizzato in collaborazione con la Provincia di Novara, verranno illustrati i progetti più rappresentativi sia a livello nazionale che locale. L'attenzione della Rete è rivolta al mondo dell'imprenditoria femminile nei settori economicamente attivi della comunità novarese e dintorni come aziende interessate a dare supporto all’imprenditoria femminile, camere di commercio e qualunque altro settore coinvolto dalle capacità professionali delle donne che appartengono alla rete. “La Rete al Femminile di Novara  - si legge in una nota - è una realtà presente e attiva nella nostra provincia dal 2014. Lo scopo è supportare il lavoro imprenditoriale delle donne con le varie professionalità presenti al suo interno in modo coinvolgente e collaborativo, anche cercando o offrendo collaborazioni con associazioni, onlus, fondazioni, ecc. La Rete mette a disposizione delle associate fiducia, solidarietà e sostegno qualificato”. La consigliera provinciale Laura Noro dichiara in una nota: “E’ importante oggi, ricordare le ragioni e gli avvenimenti che ispirarono l’istituzione della Giornata internazionale della donna, riflettendo sulle opportunità che sono a disposizione delle donne e far conoscere questa Rete alla comunità. Le donne che ne fanno parte potranno essere un esempio che dia coraggio e forza ad altre donne imprenditrici e aspiranti tali e anche per le giovanissime che si affacciano oggi sul mondo del lavoro”.

Sempre in occasione della Giornata "in rosa", l’Asl No organizza una rassegna fotografica dedicata alle donne che nella loro normalità fanno qualcosa di straordinario e che verrà esposta nella sede legale dell’Asl in viale Roma 7, nella Palazzina A, ingresso A2 – piano terra, a partire da venerdì 11 marzo, visitabile fino a venerdì 25 marzo dalle 8 alle 18. L’iniziativa è fatta in collaborazione con l’agenzia ABComunicazione di Novara, che già l’anno scorso aveva presentato la rassegna fotografica nel capoluogo e che, nel 2016, ha rivolto lo zoom fotografico soprattutto alle donne impegnate nel mondo sanitario. Donne “normali” che si  incrociano per la strada, sugli autobus, in treno, al supermercato, al lavoro e che riescono a conciliare tutti gli impegni, tradizionalmente attribuiti al ruolo femminile. Il presupposto è che comunicare è “come realizzare un abito di sartoria, un prodotto unico ed esclusivo efficace e non ripetibile” , come affermano in una nota le comunicatrici dell’agenzia.

E all'Alpe di Mera domani, 8 marzo, tutte le donne, senza limiti d’età, beneficeranno dell’ingresso gratuito agli impianti. Quindi, approfittando delle abbondanti nevicate e delle ottime condizioni metereologiche previste, le amanti della montagna avranno così a loro disposizione, dalle ore 9 alle ore 16.30, trenta chilometri di piste, servite da tapis roulant e dalla seggiovia, per trascorrere l’8 marzo all’insegna del divertimento e del benessere. Inoltre, per raggiungere l’Alpe in completa sicurezza, è disponibile un servizio seggiovia, da Scopello, dalle ore 8.30 alle ore 18.

v.s.

Seguici sui nostri canali