Aiutare le persone anziane in condizioni di fragilità

Aiutare le persone anziane in condizioni di fragilità
Altro 24 Febbraio 2015 ore 01:14

NOVARA - Aiutare le persone anziane in condizioni di fragilità a vivere serenamente gli ultimi anni di vita: questo l’obiettivo del progetto promosso dall’Associazione di Solidarietà Cristiana di Novara (ASC) in collaborazione con la Fondazione Comunità del Novarese onlus e presentato mercoledì 18 febbraio presso la sala consiliare del quartiere Sacro Cuore davanti agli esponenti delle associazioni del quartiere. Fondata nel 1981 dal parroco della Parrocchia del Sacro Cuore, padre Ireneo, l’associazione si occupa di offrire assistenza e aiuto agli anziani soli o con problemi economici e ha realizzato diversi interventi a tale scopo, tra questi l’allestimento di 20 stanze della Pia Casa San Francesco di Viale Roma per creare un nuovo reparto destinato ai lungodegenti. Il nuovo progetto prevede l’impegno da parte dell’associazione di integrare parzialmente le rette degli ospiti della casa di riposo in difficoltà economica, un problema molto sentito a causa dell’attuale momento di crisi: «L’associazione – ha spiegato il presidente di ASC Roberto Campo – ha lo scopo di aiutare le fasce deboli della popolazione, in particolare gli anziani del quartiere Sacro Cuore, in vari modi, anche attraverso assistenza economica straordinaria, ad esempio in caso di sfratto, questo per venire incontro alle esigenze della gente, 

NOVARA - Aiutare le persone anziane in condizioni di fragilità a vivere serenamente gli ultimi anni di vita: questo l’obiettivo del progetto promosso dall’Associazione di Solidarietà Cristiana di Novara (ASC) in collaborazione con la Fondazione Comunità del Novarese onlus e presentato mercoledì 18 febbraio presso la sala consiliare del quartiere Sacro Cuore davanti agli esponenti delle associazioni del quartiere. Fondata nel 1981 dal parroco della Parrocchia del Sacro Cuore, padre Ireneo, l’associazione si occupa di offrire assistenza e aiuto agli anziani soli o con problemi economici e ha realizzato diversi interventi a tale scopo, tra questi l’allestimento di 20 stanze della Pia Casa San Francesco di Viale Roma per creare un nuovo reparto destinato ai lungodegenti. Il nuovo progetto prevede l’impegno da parte dell’associazione di integrare parzialmente le rette degli ospiti della casa di riposo in difficoltà economica, un problema molto sentito a causa dell’attuale momento di crisi: «L’associazione – ha spiegato il presidente di ASC Roberto Campo – ha lo scopo di aiutare le fasce deboli della popolazione, in particolare gli anziani del quartiere Sacro Cuore, in vari modi, anche attraverso assistenza economica straordinaria, ad esempio in caso di sfratto, questo per venire incontro alle esigenze della gente, con la crisi economica iniziata nel 2008 vi è una continua richiesta di contributi. Grazie a questa iniziativa di solidarietà aiutiamo le persone che non possono pagare completamente la casa di riposo, alcune di loro hanno redditi bassissimi e non possono neppure acquistare dei medicinali. La Fondazione Comunità del Novarese ci appoggia e a noi è richiesto un contributo di 500 euro dalla fondazione, vorrei fare un appello ai cittadini novaresi affinchè ci aiutino ad aiutare» Da parte sua la Fondazione Comunità del Novarese onlus sostiene il progetto della ASC con un contributo di 5.000 euro e attraverso una campagna di raccolta donazioni. A rappresentare la fondazione il direttore Luca Vacchini, che ha anche lanciato un appello in favore di una maggiore coesione tra le associazioni di volontariato per rispondere meglio alle esigenze della comunità: «A Novara la nostra fondazione è quella che effettua maggiori erogazioni e perciò abbiamo molte richieste, noi sosteniamo 100 progetti all’anno e abbiamo 106 progetti aperti, ma dobbiamo sostenere quelli sentiti dalla comunità locale, di fronte a progetti buoni la fondazione collabora e donare tutti insieme è possibile. Le associazioni del Sacro Cuore, se vogliono, possono inserirsi e lavorare insieme a noi, in questo modo si può arrivare a un progetto importante». Coloro che desiderano offrire un contributo per questa importante causa possono fare una donazione tramite bollettino postale sul conto corrente n. 18205146 con causale “ASC Tutela persone anziane” oppure con bonifico presso Bancoposta codice IBAN IT63T0760110100000018205146 a favore della Fondazione Comunità del Novarese onlus con causale “ASC Tutela persone anziane”.

Benedetta Rosina