Altro

Al via la campagna estiva di asfaltature a Novara

Al via la campagna estiva di asfaltature a Novara
Altro 08 Luglio 2015 ore 16:03

NOVARA – Da domani avranno inizio i lavori di asfaltatura e sistemazioni da parte delle ditte appaltatrici incaricate su diverse vie e marciapiedi della città.
Si tratta di una serie di interventi volti a garantire il buono stato della carreggiata nei tratti considerati più bisognosi di ripristino dopo le valutazioni compiute dagli uffici competenti e conseguenti anche l’ascolto delle segnalazioni della cittadinanza.
La prima fase delle lavorazioni interesserà il rifacimento dei marciapiedi delle vie Fornara, Ballario e Cassani con la demolizione dell’esistente, la sostituzione dei cordoli in cemento, il nuovo sottofondo e la loro riasfaltatura.
A seguire si procederà alla riasfaltatura (solo rifacimento del manto bituminoso) dei marciapiede del cavalcavia di Porta Sempione, tratti di Viale Roma, Baluardo Partigiani da via dell’Archivio a Largo San Lorenzo e Viale Volta dal Viale Allegra al cavalcavia San Martino.
La prossima settimana inizieranno anche le asfaltature delle strade interessate dall’appalto: Baluardo D’Azeglio da Viale Verdi a Viale Buonarroti, tratto iniziale di Viale Buonarroti, Viale Ferrucci da via Bonomelli a Largo Pastore, Viale Manzoni tratto dalla stazione al cavalcavia, sottopasso Corso Risorgimento tratto iniziale, via dei Monasteri, via Pasquali incrocio via Donizetti e incrocio via Agogna.
L’Assessore ai Lavori Pubblici Nicola Fonzo ricorda che “si è deciso di intervenire principalmente nei quartieri San Martino e Sacro Cuore perché qui si sono riscontrate le maggiori criticità. Per la stessa ragione -prosegue Fonzo- l’anno scorso si era intervenuti maggiormente su Sant’Agabio. Siamo coscienti del fatto che i bisogni sono molti ma abbiamo competenza su 250 chilometri di strade cittadine e non disponiamo di risorse finanziarie sufficienti per arrivare dappertutto contemporaneamente. Stiamo facendo il massimo per intervenire -conclude l’Assessore ai Lavori Pubblici -ed eseguiamo delle ricognizioni costanti per ottenere la ‘mappatura’ della situazione. Tra breve considereremo gli interventi per il piano delle Opere Pubbliche per il 2015; quelli attuali erano infatti stati previsti dal piano 2014″.

v.s.

NOVARA – Da domani avranno inizio i lavori di asfaltatura e sistemazioni da parte delle ditte appaltatrici incaricate su diverse vie e marciapiedi della città.
Si tratta di una serie di interventi volti a garantire il buono stato della carreggiata nei tratti considerati più bisognosi di ripristino dopo le valutazioni compiute dagli uffici competenti e conseguenti anche l’ascolto delle segnalazioni della cittadinanza.
La prima fase delle lavorazioni interesserà il rifacimento dei marciapiedi delle vie Fornara, Ballario e Cassani con la demolizione dell’esistente, la sostituzione dei cordoli in cemento, il nuovo sottofondo e la loro riasfaltatura.
A seguire si procederà alla riasfaltatura (solo rifacimento del manto bituminoso) dei marciapiede del cavalcavia di Porta Sempione, tratti di Viale Roma, Baluardo Partigiani da via dell’Archivio a Largo San Lorenzo e Viale Volta dal Viale Allegra al cavalcavia San Martino.
La prossima settimana inizieranno anche le asfaltature delle strade interessate dall’appalto: Baluardo D’Azeglio da Viale Verdi a Viale Buonarroti, tratto iniziale di Viale Buonarroti, Viale Ferrucci da via Bonomelli a Largo Pastore, Viale Manzoni tratto dalla stazione al cavalcavia, sottopasso Corso Risorgimento tratto iniziale, via dei Monasteri, via Pasquali incrocio via Donizetti e incrocio via Agogna.
L’Assessore ai Lavori Pubblici Nicola Fonzo ricorda che “si è deciso di intervenire principalmente nei quartieri San Martino e Sacro Cuore perché qui si sono riscontrate le maggiori criticità. Per la stessa ragione -prosegue Fonzo- l’anno scorso si era intervenuti maggiormente su Sant’Agabio. Siamo coscienti del fatto che i bisogni sono molti ma abbiamo competenza su 250 chilometri di strade cittadine e non disponiamo di risorse finanziarie sufficienti per arrivare dappertutto contemporaneamente. Stiamo facendo il massimo per intervenire -conclude l’Assessore ai Lavori Pubblici -ed eseguiamo delle ricognizioni costanti per ottenere la ‘mappatura’ della situazione. Tra breve considereremo gli interventi per il piano delle Opere Pubbliche per il 2015; quelli attuali erano infatti stati previsti dal piano 2014″.

v.s.