Altro

“Anagrafe Amica”, un solo sportello per più operazioni

“Anagrafe Amica”, un solo sportello per più operazioni
Altro 20 Ottobre 2015 ore 09:59

NOVARA - Una coda in meno per chi prende la residenza in città. Grazie al progetto del Comune “Anagrafe Amica” gli sportelli dell’Anagrafe di via Rosselli 1
tramite un apposito software, all’atto della iscrizione dei nuovi residenti, comunicheranno in tempo reale all’Ufficio Tributi i dati catastali della abitazione (di proprietà oppure in locazione), evitando pertanto agli interessati una nuova coda presso l’Ufficio Tributi di viale Manzoni 20.
Come spiegano dal Comune si tratta di "un importante sforzo per proseguire nella direzione intrapresa dalla Amministrazione quattro anni fa, ovvero quella della semplificazione delle incombenze burocratiche per il cittadino. Prima del progetto “Anagrafe Amica”, infatti, il cittadino che prendeva per la prima volta la residenza in città era costretto, una volta registratosi presso l’Anagrafe, ad una nuova coda agli uffici tributari per tutte le incombenze fiscali, in particolare per quanto riguarda il tributo della Tari (tassa rifiuti) che è strettamente legato all’appartamento di residenza". 
In pratica la base dati a disposizione degli addetti dell’ Anagrafe sarà in visione al servizio Tributi, il quale, dopo una fase di controllo, darà il via libera alla definitiva certificazione delle informazioni messe a sue disposizione. Si tratta di una integrazione applicativa di due programmi gestionali differenti, tutt’altro che semplice. Tutto questo garantirà l’univocità delle informazioni e l’abbattimento dei possibili errori di trascrizione. Il progetto, elaborato dall’Ufficio Anagrafe in collaborazione con l’ICT, è tra i primi di questo genere ad essere realizzati in Italia.
«Fin dall’inizio della nostra amministrazione – commenta il sindaco Andrea Ballarè – ci siamo posti tra gli obiettivi da perseguire quello di una semplificazione delle procedure burocratiche che riguardano direttamente i cittadini. La nuova organizzazione di questo servizio è un ulteriore passo in avanti su questa strada».
v.s.

NOVARA - Una coda in meno per chi prende la residenza in città. Grazie al progetto del Comune “Anagrafe Amica” gli sportelli dell’Anagrafe di via Rosselli 1
tramite un apposito software, all’atto della iscrizione dei nuovi residenti, comunicheranno in tempo reale all’Ufficio Tributi i dati catastali della abitazione (di proprietà oppure in locazione), evitando pertanto agli interessati una nuova coda presso l’Ufficio Tributi di viale Manzoni 20.
Come spiegano dal Comune si tratta di "un importante sforzo per proseguire nella direzione intrapresa dalla Amministrazione quattro anni fa, ovvero quella della semplificazione delle incombenze burocratiche per il cittadino. Prima del progetto “Anagrafe Amica”, infatti, il cittadino che prendeva per la prima volta la residenza in città era costretto, una volta registratosi presso l’Anagrafe, ad una nuova coda agli uffici tributari per tutte le incombenze fiscali, in particolare per quanto riguarda il tributo della Tari (tassa rifiuti) che è strettamente legato all’appartamento di residenza". 
In pratica la base dati a disposizione degli addetti dell’ Anagrafe sarà in visione al servizio Tributi, il quale, dopo una fase di controllo, darà il via libera alla definitiva certificazione delle informazioni messe a sue disposizione. Si tratta di una integrazione applicativa di due programmi gestionali differenti, tutt’altro che semplice. Tutto questo garantirà l’univocità delle informazioni e l’abbattimento dei possibili errori di trascrizione. Il progetto, elaborato dall’Ufficio Anagrafe in collaborazione con l’ICT, è tra i primi di questo genere ad essere realizzati in Italia.
«Fin dall’inizio della nostra amministrazione – commenta il sindaco Andrea Ballarè – ci siamo posti tra gli obiettivi da perseguire quello di una semplificazione delle procedure burocratiche che riguardano direttamente i cittadini. La nuova organizzazione di questo servizio è un ulteriore passo in avanti su questa strada».
v.s.