Anche a Novara arriva “Una vita da Social”

Anche a Novara arriva “Una vita da Social”
18 Febbraio 2015 ore 01:47

NOVARA – Anche Novara tra le tappe della campagna itinerante di educazione alla legalità “Una vita da Social”, a cura della Polizia di Stato, che raggiungerà gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, gli insegnanti e i loro familiari in tutto il Paese.

Giovedì 19 febbraio, alle 9, in piazza Puccini, si svolgerà l’evento al quale parteciperanno studenti, famiglie e visitatori. Presenti anche testimonial del mondo dello sport.

Il Progetto, ideato e curato dal Servizio Polizia Postale e dall’Ufficio relazioni esterne della Polizia di Stato, in collaborazione con il Miur, ha lo scopo d’informare e sensibilizzare gli utilizzatori dei social network sui rischi della Rete.

Simbolo e cuore del progetto è il Truck, un bus allestito a spazio multimediale che sosterà nelle principali piazze cittadine. Al suo interno esperti della Polizia postale daranno consigli e spiegheranno i principali pericoli che si incontrano sulla Rete per navigare in sicurezza.

L’iniziativa è rivolta non soltanto agli studenti, ma anche a insegnanti, genitori e a chiunque volesse saperne di più sulle insidie di Internet.

mo.c.


NOVARA – Anche Novara tra le tappe della campagna itinerante di educazione alla legalità “Una vita da Social”, a cura della Polizia di Stato, che raggiungerà gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, gli insegnanti e i loro familiari in tutto il Paese.

Giovedì 19 febbraio, alle 9, in piazza Puccini, si svolgerà l’evento al quale parteciperanno studenti, famiglie e visitatori. Presenti anche testimonial del mondo dello sport.

Il Progetto, ideato e curato dal Servizio Polizia Postale e dall’Ufficio relazioni esterne della Polizia di Stato, in collaborazione con il Miur, ha lo scopo d’informare e sensibilizzare gli utilizzatori dei social network sui rischi della Rete.

Simbolo e cuore del progetto è il Truck, un bus allestito a spazio multimediale che sosterà nelle principali piazze cittadine. Al suo interno esperti della Polizia postale daranno consigli e spiegheranno i principali pericoli che si incontrano sulla Rete per navigare in sicurezza.

L’iniziativa è rivolta non soltanto agli studenti, ma anche a insegnanti, genitori e a chiunque volesse saperne di più sulle insidie di Internet.

mo.c.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità