Altro

Asilo Girotondo: di nuovo senz’acqua

Asilo Girotondo: di nuovo senz’acqua
Altro Novara, 10 Ottobre 2016 ore 13:05

NOVARA - Nuovamente sospesa da oggi l’erogazione dell’acqua potabile all’Asilo Girotondo (Asilo d’infanzia per bambini fino a 3 anni) sito a Novara in via Redi, a seguito del persistere della presenza di idrocarburi odorosi. Dai rubinetti fuoriesce acqua giallognola che puzza. La presenza di idrocarburi si è manifestata nel febbraio scorso e nonostante alcuni interventi manutentivi e di lavaggio dell’impianto il problema non ha ancora trovato soluzione. Il distacco del servizio fino alla fine dell’anno scolastico 2015/2016 aveva provocato notevoli disservizi ad operatori ed utenti.

Durante la seduta di Consiglio comunale del 21 settembre scorso il gruppo consigliare del Movimento 5 stelle (Cristina Macarro, Paola Vigotti, Marco Iacopino) aveva presentato una mozione urgente poiché con l’inizio del nuovo anno scolastico 2016/2017 alcuni genitori chiedevano di conoscere la cause della contaminazione, come fosse stata risolta e di esporre nella bacheca i risultati delle analisi. La mozione era stata rinviata e finalmente nel Consiglio del 7 ottobre scorso è stata discussa.

Il problema della qualità dell’acqua che fuoriesce dai rubinetti dell’asilo Girotondo, è stato sollevato anche dal gruppo del Partito democratico (Milù Allegra, Andrea Ballarè, Elia Impaloni, Rossano Pirovano, Sara Paladini) con la presentazione di una interrogazione protocollata il 3 ottobre scorso. La prima firmataria, Elia Impaloni, nella premessa ha elencato una serie di misure cautelative per la vita dei bambini, messe in atto dalla precedente Amministrazione. Dal mese di febbraio 2016 al mese di giugno sono anche state fornite da Acqua Novara Vco delle sacche d’acqua per poter lavare i bambini e proseguire le attività ludico didattiche in sicurezza.

La consigliera ha riferito che «si era previsto per il mese di luglio il cambio di tutta la tubatura, accertando con gli uffici competenti la disponibilità di cassa resa disponibile grazie all’approvazione di bilancio. L’asilo è stato riaperto il 1° settembre. Ad oggi – ha continuato - l’acqua che fuoriesce dai rubinetti dell’asilo, aprendo l’acqua calda, è di colore evidentemente giallo. Poiché in questo mandato di amministrazione si è valutato di non provvedere nel mese di luglio/agosto alla sostituzione dell’impianto idraulico, si chiedono chiarimenti sui tempi di bonifica dell’impianto».

Ha risposto il vicesindaco e assessore all’istruzione Sante Bongo che «fin dai primi giorni della mia nomina ho preso a cuore la situazione di questo asilo. Martedì 4 ottobre l’acqua risultava limpida e inodore. Il nocciolo della questione è stato se fare un’operazione drastica di rifacimento oppure fare una riparazione. Sulla scorta dei dati rilevati dall’Asl siamo andati avanti e continuato con un monitoraggio estremo».

Mariateresa Ugazio

Leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara di lunedì 10 ottobre 2016

NOVARA - Nuovamente sospesa da oggi l’erogazione dell’acqua potabile all’Asilo Girotondo (Asilo d’infanzia per bambini fino a 3 anni) sito a Novara in via Redi, a seguito del persistere della presenza di idrocarburi odorosi. Dai rubinetti fuoriesce acqua giallognola che puzza. La presenza di idrocarburi si è manifestata nel febbraio scorso e nonostante alcuni interventi manutentivi e di lavaggio dell’impianto il problema non ha ancora trovato soluzione. Il distacco del servizio fino alla fine dell’anno scolastico 2015/2016 aveva provocato notevoli disservizi ad operatori ed utenti.

Durante la seduta di Consiglio comunale del 21 settembre scorso il gruppo consigliare del Movimento 5 stelle (Cristina Macarro, Paola Vigotti, Marco Iacopino) aveva presentato una mozione urgente poiché con l’inizio del nuovo anno scolastico 2016/2017 alcuni genitori chiedevano di conoscere la cause della contaminazione, come fosse stata risolta e di esporre nella bacheca i risultati delle analisi. La mozione era stata rinviata e finalmente nel Consiglio del 7 ottobre scorso è stata discussa.

Il problema della qualità dell’acqua che fuoriesce dai rubinetti dell’asilo Girotondo, è stato sollevato anche dal gruppo del Partito democratico (Milù Allegra, Andrea Ballarè, Elia Impaloni, Rossano Pirovano, Sara Paladini) con la presentazione di una interrogazione protocollata il 3 ottobre scorso. La prima firmataria, Elia Impaloni, nella premessa ha elencato una serie di misure cautelative per la vita dei bambini, messe in atto dalla precedente Amministrazione. Dal mese di febbraio 2016 al mese di giugno sono anche state fornite da Acqua Novara Vco delle sacche d’acqua per poter lavare i bambini e proseguire le attività ludico didattiche in sicurezza.

La consigliera ha riferito che «si era previsto per il mese di luglio il cambio di tutta la tubatura, accertando con gli uffici competenti la disponibilità di cassa resa disponibile grazie all’approvazione di bilancio. L’asilo è stato riaperto il 1° settembre. Ad oggi – ha continuato - l’acqua che fuoriesce dai rubinetti dell’asilo, aprendo l’acqua calda, è di colore evidentemente giallo. Poiché in questo mandato di amministrazione si è valutato di non provvedere nel mese di luglio/agosto alla sostituzione dell’impianto idraulico, si chiedono chiarimenti sui tempi di bonifica dell’impianto».

Ha risposto il vicesindaco e assessore all’istruzione Sante Bongo che «fin dai primi giorni della mia nomina ho preso a cuore la situazione di questo asilo. Martedì 4 ottobre l’acqua risultava limpida e inodore. Il nocciolo della questione è stato se fare un’operazione drastica di rifacimento oppure fare una riparazione. Sulla scorta dei dati rilevati dall’Asl siamo andati avanti e continuato con un monitoraggio estremo».

Mariateresa Ugazio

Leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara di lunedì 10 ottobre 2016

Seguici sui nostri canali