Attivati due nuovi parcheggi a Novara (FOTOGALLERY)

Attivati due nuovi parcheggi a Novara (FOTOGALLERY)
Altro 27 Agosto 2015 ore 15:36

NOVARA - Hanno aperto lunedì mattina come era previsto le due nuove aree di parcheggio a pagamento di Novara alla caserma Passalacqua in baluardo Lamarmora e in via Pernati angolo corso Risorgimento nell’area dell’ex Rotondi (dove si trovano anche Agenzia delle Entrate, la sala Bingo e il supermarket Carrefour). 

Alla Passalacqua si tratta di veri e propri nuovi 230 posti a disposizione dei cittadini creati nel piazzale Lamarmora interno alla caserma ai quali si accede dopo aver preso il ticket e  superata la sbarra d’ingresso. Si utilizza poi il biglietto per pagare alla cassa automatica posta sempre all’ingresso e per uscire. Il parcheggio è sempre aperto ed è a pagamento dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20 secondo le tariffe della fascia C ossia 50 cent all’ora per un massimo giornaliero di 2,50 euro. 

In via Pernati i posti auto erano già presenti ma non a pagamento: il Comune ha creato un’area delimitata in cui si trovano compresi 120 stalli blu di sua pertinenza mentre rimangono gratuiti altri 140 posteggi circa. Gli utenti non hanno potuto che constatare la novità e pagare anche in questo caso i 50 cent all’ora previsti. In entrambi i casi c’è la possibilità di abbonamento per lavoratori a 15 euro al mese. 

Nel nostro sopralluogo al parcheggio di via Pernati abbiamo anche visitato l’enorme posteggio sotterraneo che occupa tutta la superficie al di sotto della ex manifattura Rotondi ma che è praticamente inutilizzato: solo alcune auto erano parcheggiate nella parte più vicina all’Agenzia delle Entrate dove un po’ di luce arrivava attraverso la rampa di entrata. Per il resto l’enorme sotterraneo è una terra di nessuno, quasi per nulla illuminata: abbiamo trovato vari resti di bivacchi e anche di rapporti sessuali, oltre a rifiuti di vario tipo. 

Servizio e foto Valentina Sarmenghi 

 

Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 27 agosto 2015 

NOVARA - Hanno aperto lunedì mattina come era previsto le due nuove aree di parcheggio a pagamento di Novara alla caserma Passalacqua in baluardo Lamarmora e in via Pernati angolo corso Risorgimento nell’area dell’ex Rotondi (dove si trovano anche Agenzia delle Entrate, la sala Bingo e il supermarket Carrefour). 

Alla Passalacqua si tratta di veri e propri nuovi 230 posti a disposizione dei cittadini creati nel piazzale Lamarmora interno alla caserma ai quali si accede dopo aver preso il ticket e  superata la sbarra d’ingresso. Si utilizza poi il biglietto per pagare alla cassa automatica posta sempre all’ingresso e per uscire. Il parcheggio è sempre aperto ed è a pagamento dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20 secondo le tariffe della fascia C ossia 50 cent all’ora per un massimo giornaliero di 2,50 euro. 

In via Pernati i posti auto erano già presenti ma non a pagamento: il Comune ha creato un’area delimitata in cui si trovano compresi 120 stalli blu di sua pertinenza mentre rimangono gratuiti altri 140 posteggi circa. Gli utenti non hanno potuto che constatare la novità e pagare anche in questo caso i 50 cent all’ora previsti. In entrambi i casi c’è la possibilità di abbonamento per lavoratori a 15 euro al mese. 

Nel nostro sopralluogo al parcheggio di via Pernati abbiamo anche visitato l’enorme posteggio sotterraneo che occupa tutta la superficie al di sotto della ex manifattura Rotondi ma che è praticamente inutilizzato: solo alcune auto erano parcheggiate nella parte più vicina all’Agenzia delle Entrate dove un po’ di luce arrivava attraverso la rampa di entrata. Per il resto l’enorme sotterraneo è una terra di nessuno, quasi per nulla illuminata: abbiamo trovato vari resti di bivacchi e anche di rapporti sessuali, oltre a rifiuti di vario tipo. 

Servizio e foto Valentina Sarmenghi 

>>> CLICCA PER VEDERE LE IMMAGINI

 

Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 27 agosto 2015