Avis Novara, ora si festeggiano i 60 anni

Avis Novara, ora si festeggiano i 60 anni
Altro 09 Settembre 2015 ore 15:36

NOVARA - Fotografia e solidarietà insieme in occasione della mostra fotografica “Avis 60”, realizzata dalla sezione comunale Avis di Novara in collaborazione con l’Associazione Fotografica AF Riflessi di Romentino e il Museo di Storia Naturale “Faraggiana Ferrandi” per festeggiare i 60 anni di storia della sezione Avis a Novara. Sabato 5 settembre si è svolta l’inaugurazione della mostra, allestita presso il Museo Faraggiana e patrocinata dal Comune di Novara, con la partecipazione del presidente Avis Novara Lorenzo Brusa, il presidente di AF Riflessi Maurizio Lenzi, il presidente del Centro Servizi per il Territorio Daniele Giaime e in rappresentanza delle autorità l’assessore al Bilancio Giorgio Dulio.

Presente nel territorio dal 1933, la sezione Comunale Avis di Novara è stata ufficialmente riconosciuta come associazione di volontariato solo nel 1955 e attualmente raggruppa oltre 3.000 donatori attivi e circa 700 occasionali, che donando il loro sangue contribuiscono a salvare vite umane. La mostra prevede un percorso espositivo, “Sei decadi … sei percorsi di vita…la nostra storia”, che ripercorre la storia dell’associazione attraverso il racconto di sei donatori novaresi dal 1955 ad oggi, la cui esperienza è stata immortalata in immagini scattate da 14 fotografi dell’associazione AF Riflessi. Le fotografie, quasi tutte in bianco e nero, sono affiancate dalle parole dei racconti dei sei protagonisti, Sergio Basla, Giuliana Pisoni, Giovanni Bresich, Andrea Bignoli, Paola Garofalo e Ailia Giubertoni, che si sono offerti spontaneamente di raccontare la loro esperienza di vita come donatori. A distanza di 60 anni dalla sua fondazione, la sezione comunale Avis di Novara è sempre attiva per sensibilizzare sull’importanza di donare il sangue, un appello ascoltato, come ha ricordato il presidente Lorenzo Brusa, dicendo che «la solidarietà è sempre presente, oggi si avvicinano i giovani alla nostra associazione, grazie anche alle campagne di promozione che promuoviamo nelle scuole». Nel corso dell’inaugurazione inoltre l’assessore Dulio ha sottolineato la vicinanza delle istituzioni al mondo del volontariato: «Da sempre esiste una collaborazione con le associazioni, io stesso ho un rapporto speciale con Avis perché sono stato donatore, vi è uno sforzo da parte dell’amministrazione di sostenere attraverso le risorse il volontariato, un mezzo essenziale all’interno di una società civile».

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 17 ottobre negli stessi orari del Museo Faraggiana, dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30, sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 19 e domenica dalle 14 alle 19 per poi essere allestita presso l’Università  “A. Avogadro” per un’unica giornata il prossimo 24 ottobre in occasione dell’annuale “Festa del donatore”.

Benedetta Rosina   

NOVARA - Fotografia e solidarietà insieme in occasione della mostra fotografica “Avis 60”, realizzata dalla sezione comunale Avis di Novara in collaborazione con l’Associazione Fotografica AF Riflessi di Romentino e il Museo di Storia Naturale “Faraggiana Ferrandi” per festeggiare i 60 anni di storia della sezione Avis a Novara. Sabato 5 settembre si è svolta l’inaugurazione della mostra, allestita presso il Museo Faraggiana e patrocinata dal Comune di Novara, con la partecipazione del presidente Avis Novara Lorenzo Brusa, il presidente di AF Riflessi Maurizio Lenzi, il presidente del Centro Servizi per il Territorio Daniele Giaime e in rappresentanza delle autorità l’assessore al Bilancio Giorgio Dulio.

Presente nel territorio dal 1933, la sezione Comunale Avis di Novara è stata ufficialmente riconosciuta come associazione di volontariato solo nel 1955 e attualmente raggruppa oltre 3.000 donatori attivi e circa 700 occasionali, che donando il loro sangue contribuiscono a salvare vite umane. La mostra prevede un percorso espositivo, “Sei decadi … sei percorsi di vita…la nostra storia”, che ripercorre la storia dell’associazione attraverso il racconto di sei donatori novaresi dal 1955 ad oggi, la cui esperienza è stata immortalata in immagini scattate da 14 fotografi dell’associazione AF Riflessi. Le fotografie, quasi tutte in bianco e nero, sono affiancate dalle parole dei racconti dei sei protagonisti, Sergio Basla, Giuliana Pisoni, Giovanni Bresich, Andrea Bignoli, Paola Garofalo e Ailia Giubertoni, che si sono offerti spontaneamente di raccontare la loro esperienza di vita come donatori. A distanza di 60 anni dalla sua fondazione, la sezione comunale Avis di Novara è sempre attiva per sensibilizzare sull’importanza di donare il sangue, un appello ascoltato, come ha ricordato il presidente Lorenzo Brusa, dicendo che «la solidarietà è sempre presente, oggi si avvicinano i giovani alla nostra associazione, grazie anche alle campagne di promozione che promuoviamo nelle scuole». Nel corso dell’inaugurazione inoltre l’assessore Dulio ha sottolineato la vicinanza delle istituzioni al mondo del volontariato: «Da sempre esiste una collaborazione con le associazioni, io stesso ho un rapporto speciale con Avis perché sono stato donatore, vi è uno sforzo da parte dell’amministrazione di sostenere attraverso le risorse il volontariato, un mezzo essenziale all’interno di una società civile».

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 17 ottobre negli stessi orari del Museo Faraggiana, dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30, sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 19 e domenica dalle 14 alle 19 per poi essere allestita presso l’Università  “A. Avogadro” per un’unica giornata il prossimo 24 ottobre in occasione dell’annuale “Festa del donatore”.

Benedetta Rosina