Avo sempre a fianco ai malati dal 1980: sabato l’assemblea dei volontari

Avo sempre a fianco ai malati dal 1980: sabato l’assemblea dei volontari
Altro 29 Marzo 2015 ore 14:38

NOVARA – Assemblea ordinaria dell’Associazione volontari ospedalieri di Novara, sabato 28 marzo, nell’aula Magna dell’ospedale Maggiore. Una realtà che, a Novara, è a fianco ai malati sin dal 1980.

Durante l’appuntamento sono stati analizzati l’attività svolta nel 2014, il programma 2015 e la relazione finanziaria, cui sono seguite la discussione e l’approvazione delle relazioni e del bilancio (consuntivo 2014 e preventivo 2015).

L’associazione, presieduta da Vittorio Pernechele, ha raggiunto l’obiettivo, nel corso del 2014 e nonostante le difficoltà dell’attuale “crisi”, di mantenere e anzi incrementare sia il numero dei volontari effettivi che il totale delle ore dedicate al servizio dai “camici azzurri”.

 

Nel mese di ottobre 2014 si è svolto il corso di formazione di base dell’Avo, con docenti e interventi di ottimo livello: sono state approfondite sia le motivazioni del potenziale tirocinante sia le tematiche che lo coinvolgeranno nella sua opera di assistenza ed accoglienza.

“I momenti di formazione infatti - ribadisce il presidente Pernechele – sono fondamentali per preparare  i volontari che opereranno in corsia ed in accoglienza”. 

Avo Novara è sempre alla ricerca di nuovi volontari: decidere di dedicare anche solo due ore alla settimana al bene comune, oltre che un dono verso chi soffre, si rivela anche un’esperienza positiva e gratificante, in modo particolare per i giovani, “cui ci rivolgiamo – spiega l’associazione - per apportare nuova linfa e nuove idee all’associazione”.

Mo.c.


NOVARA – Assemblea ordinaria dell’Associazione volontari ospedalieri di Novara, sabato 28 marzo, nell’aula Magna dell’ospedale Maggiore. Una realtà che, a Novara, è a fianco ai malati sin dal 1980.

Durante l’appuntamento sono stati analizzati l’attività svolta nel 2014, il programma 2015 e la relazione finanziaria, cui sono seguite la discussione e l’approvazione delle relazioni e del bilancio (consuntivo 2014 e preventivo 2015).

L’associazione, presieduta da Vittorio Pernechele, ha raggiunto l’obiettivo, nel corso del 2014 e nonostante le difficoltà dell’attuale “crisi”, di mantenere e anzi incrementare sia il numero dei volontari effettivi che il totale delle ore dedicate al servizio dai “camici azzurri”.

 

Nel mese di ottobre 2014 si è svolto il corso di formazione di base dell’Avo, con docenti e interventi di ottimo livello: sono state approfondite sia le motivazioni del potenziale tirocinante sia le tematiche che lo coinvolgeranno nella sua opera di assistenza ed accoglienza.

“I momenti di formazione infatti - ribadisce il presidente Pernechele – sono fondamentali per preparare  i volontari che opereranno in corsia ed in accoglienza”. 

Avo Novara è sempre alla ricerca di nuovi volontari: decidere di dedicare anche solo due ore alla settimana al bene comune, oltre che un dono verso chi soffre, si rivela anche un’esperienza positiva e gratificante, in modo particolare per i giovani, “cui ci rivolgiamo – spiega l’associazione - per apportare nuova linfa e nuove idee all’associazione”.

Mo.c.