Bellezza e solidarietà vincono con Miss Italia clou del “Funk in plaza”

Bellezza e solidarietà vincono con Miss Italia clou del “Funk in plaza”
Altro 27 Luglio 2015 ore 15:46

NOVARA – Quando la solidarietà chiama, Novara risponde. Così è stato anche nel fine settimana appena concluso, quando, nel cortile del Broletto, è andata in scena la manifestazione “Funk in plaza”, obiettivo: raccogliere fondi per la lotta alla Sla, la Sclerosi laterale amiotrofica. A promuovere l’iniziativa sono state l’associazione Quartiere Centro, presieduta da Stefano Ciaramella, e Artisolide, con il patrocinio di Comune, Provincia, Camera di Commercio, ospedale e Novara calcio. Tre giorni, da venerdì a domenica, che hanno visto un calendario ricchissimo di iniziative e sorprese, per tutti i gusti e per tutte le età.

Il clou della tre giorni, che nei pomeriggi ha visto esibizioni musicali e sfilate dei negozi del centro, è stata sabato sera l’appuntamento con Miss Italia. Una vera e propria selezione del concorso di bellezza dedicata alla lotta alla Sla. La malattia colpisce anche alcuni atleti ed è per questa ragione che gli organizzatori hanno pensato di ospitare nella cornice del Broletto l’elezione di Miss Sport Lotto Piemonte e Valle d’Aosta, titolo andato alla diciottenne torinese Giulia Giada Cordaro. Oltre due ore di spettacolo, ma anche di riflessione, intervallate da un tributo a Frank Sinatra, a cura dello showman aostano Patrick Mittiga, nei 100 anni dalla nascita di “The Voice”. Sul palco, oltre alla sfilata e alla musica, si è parlato della malattia e dell’importante lavoro condotto dallo staff della ricercatrice Letizia Mazzini all’ospedale Maggiore di Novara.

Un vero e proprio evento solidale ribattezzato il Miss Day. Nel pomeriggio anche una gustosa anteprima di piatti tipici della tradizione locale, preparati dal pluripremiato chef Giorgio Moroncelli del ristorante Soms di via Perazzi. In tavola paniscia, salame della duja, cosce di rana in pastella offerte alle ragazze e ai clienti del locale, che hanno potuto compiere un gesto di solidarietà con un’offerta libera che sarà destinata alla ricerca contro la Sla. A coordinare l’evento di Miss Italia, Buonfine e il giornalista Giovanni Marmina. Il titolo vinto da Cordaro permette l’accesso alle prefinali nazionali di Jesolo al via nel mese di settembre. Seconda Elisa Muriale di Fossano, terza Arianna Amodeo di Chieri, quarta Erika Ambesi nata a Borgomanero e residente a Nebbiuno, che diventa Miss Compagnia della Bellezza, quinta Federica Seglie di Chieri, sesta è Francesca Sabbatino, eletta Miss Novara. In giuria l’assessore allo Sport, Rossano Pirovano, il sottosegretario Franca Biondelli, Gianni Mancuso e molti altri.

Grande la soddisfazione dei promotori del “Funk in plaza”, Stefano Ciaramella, presidente associazione Quartiere Centro e Massimo Romani, presidente Artisolide.

mo.c.

 

Per saperne di più leggi l’articolo sul Corriere di Novara in edicola lunedì 27 luglio


NOVARA – Quando la solidarietà chiama, Novara risponde. Così è stato anche nel fine settimana appena concluso, quando, nel cortile del Broletto, è andata in scena la manifestazione “Funk in plaza”, obiettivo: raccogliere fondi per la lotta alla Sla, la Sclerosi laterale amiotrofica. A promuovere l’iniziativa sono state l’associazione Quartiere Centro, presieduta da Stefano Ciaramella, e Artisolide, con il patrocinio di Comune, Provincia, Camera di Commercio, ospedale e Novara calcio. Tre giorni, da venerdì a domenica, che hanno visto un calendario ricchissimo di iniziative e sorprese, per tutti i gusti e per tutte le età.

Il clou della tre giorni, che nei pomeriggi ha visto esibizioni musicali e sfilate dei negozi del centro, è stata sabato sera l’appuntamento con Miss Italia. Una vera e propria selezione del concorso di bellezza dedicata alla lotta alla Sla. La malattia colpisce anche alcuni atleti ed è per questa ragione che gli organizzatori hanno pensato di ospitare nella cornice del Broletto l’elezione di Miss Sport Lotto Piemonte e Valle d’Aosta, titolo andato alla diciottenne torinese Giulia Giada Cordaro. Oltre due ore di spettacolo, ma anche di riflessione, intervallate da un tributo a Frank Sinatra, a cura dello showman aostano Patrick Mittiga, nei 100 anni dalla nascita di “The Voice”. Sul palco, oltre alla sfilata e alla musica, si è parlato della malattia e dell’importante lavoro condotto dallo staff della ricercatrice Letizia Mazzini all’ospedale Maggiore di Novara.

Un vero e proprio evento solidale ribattezzato il Miss Day. Nel pomeriggio anche una gustosa anteprima di piatti tipici della tradizione locale, preparati dal pluripremiato chef Giorgio Moroncelli del ristorante Soms di via Perazzi. In tavola paniscia, salame della duja, cosce di rana in pastella offerte alle ragazze e ai clienti del locale, che hanno potuto compiere un gesto di solidarietà con un’offerta libera che sarà destinata alla ricerca contro la Sla. A coordinare l’evento di Miss Italia, Buonfine e il giornalista Giovanni Marmina. Il titolo vinto da Cordaro permette l’accesso alle prefinali nazionali di Jesolo al via nel mese di settembre. Seconda Elisa Muriale di Fossano, terza Arianna Amodeo di Chieri, quarta Erika Ambesi nata a Borgomanero e residente a Nebbiuno, che diventa Miss Compagnia della Bellezza, quinta Federica Seglie di Chieri, sesta è Francesca Sabbatino, eletta Miss Novara. In giuria l’assessore allo Sport, Rossano Pirovano, il sottosegretario Franca Biondelli, Gianni Mancuso e molti altri.

Grande la soddisfazione dei promotori del “Funk in plaza”, Stefano Ciaramella, presidente associazione Quartiere Centro e Massimo Romani, presidente Artisolide.

mo.c.

 

Per saperne di più leggi l’articolo sul Corriere di Novara in edicola lunedì 27 luglio