Altro

Bonfantini e Ravizza fanno ‘pace’ sulla palestra rimasta al centro della contesa per mesi

Bonfantini e Ravizza fanno ‘pace’ sulla palestra rimasta al centro della contesa per mesi
Altro Novara, 13 Febbraio 2015 ore 15:54

NOVARA - Dopo mesi di incomprensioni e attriti, grazie alla mediazione della Provincia di Novara, è arrivata la firma della convenzione per l'utilizzo della palestra condivisa tra l’istituto Bonfantini e il distaccamento del Ravizza.Presenti alla sigla del documento, i presidi Pierluigi Marcalli e Alfio Arcidiacono con la consigliera Emanuela Allegra.“Si risolve in questo modo una situazione controversa che penalizzava da mesi i ragazzi nell'uso regolare della palestra – spiega Allegra – La convenzione mette nero su bianco alcune semplici regole, che normano l’utilizzo della palestra principale, della palestrina di supporto e la collocazione dei materiali didattici dei due istituti. Alla Provincia interessava salvaguardare i ragazzi e il loro diritto alle ore di educazione fisica nelle condizioni migliori possibili”. La palestra principale sarà utilizzata metà anno scolastico per ciascuna scuola.

mo.c.

NOVARA - Dopo mesi di incomprensioni e attriti, grazie alla mediazione della Provincia di Novara, è arrivata la firma della convenzione per l'utilizzo della palestra condivisa tra l’istituto Bonfantini e il distaccamento del Ravizza.Presenti alla sigla del documento, i presidi Pierluigi Marcalli e Alfio Arcidiacono con la consigliera Emanuela Allegra.“Si risolve in questo modo una situazione controversa che penalizzava da mesi i ragazzi nell'uso regolare della palestra – spiega Allegra – La convenzione mette nero su bianco alcune semplici regole, che normano l’utilizzo della palestra principale, della palestrina di supporto e la collocazione dei materiali didattici dei due istituti. Alla Provincia interessava salvaguardare i ragazzi e il loro diritto alle ore di educazione fisica nelle condizioni migliori possibili”. La palestra principale sarà utilizzata metà anno scolastico per ciascuna scuola.

mo.c.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter