Altro

Borgomanero, ecco la cronaca del 2014

Borgomanero, ecco la cronaca del 2014
Altro 03 Gennaio 2015 ore 12:53

BORGOMANERO – Prima di archiviare definitivamente il 2014, diamo un’occhiata ai fatti più importanti avvenuti a Borgomanero e dintorni nei 365 giorni appena trascorsi.

BORGOMANERO – Prima di archiviare definitivamente il 2014, diamo un’occhiata ai fatti più importanti avvenuti a Borgomanero e dintorni nei 365 giorni appena trascorsi.

L’anno si apre nello sgomento il 23 gennaio con la tragica storia della donna ritrovata cadavere nel freezer di un appartamento di viale Marazza. Si apprenderà più tardi che Paola Puricelli era morta per cause naturali e la figlia, con cui conviveva, aveva conservato il suo corpo chiudendolo in un sacco della spazzatura all’interno del congelatore. Un'altra tragedia familiare avviene in via Monte Bianco a Borgomanero il 9 giugno quando Maurizio Candiani, caporeparto presso una rubinetteria, uccide la moglie, Susanna Mo, insegnante, e poi si toglie la vita.

Non c’è dubbio che il 2014 sarà ricordato anche per l’autunno di maltempo. Tra ottobre e novembre le precipitazioni mettono in ginocchio tutto l’Alto Novarese e il Cusio. In particolare le forti piogge cadute tra il 4 e il 15 novembre hanno provocato l’innalzamento del Lago d’Orta fino all’esondazione in tutti i Comuni rivieraschi. Sono centinaia gli episodi di allagamenti e smottamenti in zona. L’episodio più grave senza dubbio ad Alzo di Pella, dove una frana distrugge un’abitazione e costringe all’evacuazione di diverse famiglie per più giorni.

Lutto nell’economia con la scomparsa del presidente della Camera di Commercio Francesco Del Boca, imprenditore borgomanerese nel settore dei trasporti e presidente di Confartigianato Piemonte. In politica incarico chiave per la borgomanerese Franca Biondelli, parlamentare del Partito democratico per due legislature. A marzo viene nominata sottosegretario al Lavoro nel governo Renzi.

Per lo sport da segnalare il ritorno del Mondiale di motocross sulla pista di Maggiora a metà giugno. Oltre allo spettacolo e all’ennesima vittoria di Tony Cairoli, la gara si fa ricordare anche per il brutto incidente in cui rimane gravemente ferito un centauro belga.  Nell’ultima parte dell’anno come non citare la cavalcata del Gozzano Calcio nel campionato di Eccellenza: campione d’inverno con parecchie giornate d’anticipo, la squadra rossoblu è in cerca di conferme anche per il 2015.

Inoltre, il 2014 è stato l’anno del cinquantennale dell’Autostrada del Sole. A volerla fortemente l’ingegner Fedele Cova, all’epoca amministratore delegato  della neonata Società Autostrade italiane, nato nel 1904 a Borgomanero. Tra le ricorrenze ricordiamo anche il 50° anniversario del Gruppo Alpini di Borgomanero, protagonista insieme alle altre sezioni locali della grande adunata del Nord Ovest, avvenuta a fine settembre ad Omegna.

Il dibattito si è aperto nel 2014 ma sarà il 2015 a decidere del futuro dell’Ospedale Santissima Trinità di Borgomanero. Il piano sanitario regionale, annunciato a inizio dicembre, prevede infatti la diminuzione di 80 posti letto per il presidio sanitario agognino, ma i sindaci del territorio si sono schierati contro la prevista riorganizzazione. Ancora incerto cosa accadrà, ma di sicuro questo sarà uno dei temi caldi quest’anno per Borgomanero.

Lucia Panagini