Borse di studio “Lino Venini”: cerimonia di premiazione

Borse di studio “Lino Venini”: cerimonia di premiazione
Altro 31 Maggio 2015 ore 14:14

NOVARA – Si è svolta venerdì mattina nella sede della Banca Popolare di Novara a Palazzo Bellini la cerimonia di premiazione delle due borse di studio “Lino Venini” intitolate al banchiere scomparso nel 2008 che ha guidato per 23 anni la Banca Popolare di Novara Srl.
Le borse (del valore di 25mila euro ciascuna) conferite dalla Fondazione BpN per il Territorio e finanziate dalla famiglia di Venini sono destinate a laureati dopo il 2010 con un minimo di 110/110 per il perfezionamento degli studi all’estero in campo economico e finanziario, con particolare riferimento agli intermediari bancari e assicurativi. Ad aggiudicarsi la seconda edizione sono stati Federico Tagliati, torinese di 28 anni (laureato in Economia all’Università di Torino, master in Economics al Collegio Carlo Alberto e oggi impegnato in un dottorato in Economics all’University College di Londra), e Andrea Giovannetti, ventisettenne modenese che, dopo la laurea magistrale in Scienze dell’Economia all’Università di Siena, ha ottenuto il “Phd” in Economics alla Essex University e ora svolge il secondo anno di dottorato all’Università di Southampton, sempre in Inghilterra: «Collaboriamo con la famiglia Cornalba in cui scorre sangue “veninesco” a premiare il merito e ricordare Lino Venini sotto la cui guida la Bpn è diventata la più importante cooperativa europea, si è costruita un patrimonio divenuto utile nei successivi tempi più grami – ha detto il presidente della Fondazione Bpn per il Territorio, Franco Zanetta – Venini è stato amministratore delegato, vicepresidente e presidente della banca. Ha reso Palazzo Bellini molto bello, con gusto».

Filippo Bezio

NOVARA – Si è svolta venerdì mattina nella sede della Banca Popolare di Novara a Palazzo Bellini la cerimonia di premiazione delle due borse di studio “Lino Venini” intitolate al banchiere scomparso nel 2008 che ha guidato per 23 anni la Banca Popolare di Novara Srl.
Le borse (del valore di 25mila euro ciascuna) conferite dalla Fondazione BpN per il Territorio e finanziate dalla famiglia di Venini sono destinate a laureati dopo il 2010 con un minimo di 110/110 per il perfezionamento degli studi all’estero in campo economico e finanziario, con particolare riferimento agli intermediari bancari e assicurativi. Ad aggiudicarsi la seconda edizione sono stati Federico Tagliati, torinese di 28 anni (laureato in Economia all’Università di Torino, master in Economics al Collegio Carlo Alberto e oggi impegnato in un dottorato in Economics all’University College di Londra), e Andrea Giovannetti, ventisettenne modenese che, dopo la laurea magistrale in Scienze dell’Economia all’Università di Siena, ha ottenuto il “Phd” in Economics alla Essex University e ora svolge il secondo anno di dottorato all’Università di Southampton, sempre in Inghilterra: «Collaboriamo con la famiglia Cornalba in cui scorre sangue “veninesco” a premiare il merito e ricordare Lino Venini sotto la cui guida la Bpn è diventata la più importante cooperativa europea, si è costruita un patrimonio divenuto utile nei successivi tempi più grami – ha detto il presidente della Fondazione Bpn per il Territorio, Franco Zanetta – Venini è stato amministratore delegato, vicepresidente e presidente della banca. Ha reso Palazzo Bellini molto bello, con gusto».

Filippo Bezio