Altro

Cannavacciuolo per il suo bistrot sceglie Rubinetterie Stella

Cannavacciuolo per il suo bistrot sceglie Rubinetterie Stella
Altro 15 Dicembre 2015 ore 20:04

NOVARA- A quasi due medi dall’apertura (avvenuta lo scorso 22 ottobre) il Cannavacciuolo Café & Bistrot sembra ormai essere entrato nel panorama della gastronomia locale, e dopo i primi momenti di enorme interesse e curiosità, i novaresi (e non solo) continuano ad affollare il locale del noto chef stellato del ristorante Villa Crespi di Orta e protagonista in tv della versione italiana di “Cucine da incubo” e di “Masterchef” (è in partenza su Sky Uno la quinta stagione). Chef che ha sempre avuto come punto di forza il saper mescolare i sapori della sua terra di origine (la Campania) con quelli del territorio novarese dove da ormai molti anni vive e lavora. Un esempio possono essere i plin con gorgonzola e cozze proposti al bistrot novarese. Ma Cannavacciuolo non sceglie i prodotti del territorio solo per preparare le sue pietanze ma anche per le attrezzature del suo locale: per le cucine del bistrot, infatti, è stato selezionato il miscelatore elettronico “Teletron” di Rubinetterie Stella, azienda con sede a Borgomanero. Teletron è in grado di fornire, grazie alle sofisticate soluzioni tecnologiche adottate, grande efficienza funzionale sostenuta dalla riconosciuta affidabilità nel tempo dei prodotti Stella, oltre ad un considerevole risparmio idrico, ed un razionale utilizzo delle risorse energetiche.

v.s.

NOVARA- A quasi due medi dall’apertura (avvenuta lo scorso 22 ottobre) il Cannavacciuolo Café & Bistrot sembra ormai essere entrato nel panorama della gastronomia locale, e dopo i primi momenti di enorme interesse e curiosità, i novaresi (e non solo) continuano ad affollare il locale del noto chef stellato del ristorante Villa Crespi di Orta e protagonista in tv della versione italiana di “Cucine da incubo” e di “Masterchef” (è in partenza su Sky Uno la quinta stagione). Chef che ha sempre avuto come punto di forza il saper mescolare i sapori della sua terra di origine (la Campania) con quelli del territorio novarese dove da ormai molti anni vive e lavora. Un esempio possono essere i plin con gorgonzola e cozze proposti al bistrot novarese. Ma Cannavacciuolo non sceglie i prodotti del territorio solo per preparare le sue pietanze ma anche per le attrezzature del suo locale: per le cucine del bistrot, infatti, è stato selezionato il miscelatore elettronico “Teletron” di Rubinetterie Stella, azienda con sede a Borgomanero. Teletron è in grado di fornire, grazie alle sofisticate soluzioni tecnologiche adottate, grande efficienza funzionale sostenuta dalla riconosciuta affidabilità nel tempo dei prodotti Stella, oltre ad un considerevole risparmio idrico, ed un razionale utilizzo delle risorse energetiche.

v.s.