Casa Bossi protagonista a Milano

Casa Bossi protagonista a Milano
Altro 05 Maggio 2015 ore 19:20

Casa Bossi ancora protagonista a Milano, al Fuori Salone. Giovedì 7 maggio il Comitato d’Amore promuove il concetto di Cantiere di Bellezza in un importante incontro. Nell’ambito di quel contenitore che porta il nome di “Cultura e aree urbane - sistema culturale e Casa Bossi” (sostenuto da Fondazione Cariplo) e delle iniziative realizzate per “Sharing design e green utopia” l’incontro viene proposto nella prima settimana di Expo. Appuntamento dalle 17 alle 19 alla Fabbrica del Vapore, in via Procaccini 4: il tema sul tavolo è “Novara: Casa Bossi. Un modello italiano di rigenerazione urbana”. «Avendo come base la solidità delle tradizioni artigianali locali – spiegano dal Comitato d’Amore -, l’obiettivo è quello di rinascere la Casa come Centro di sviluppo nei settori delle industrie culturali e creative, in modo che possa aprirsi al vasto mondo della sperimentazione sui temi del riuso creativo, dell’innovazione sociale e dell’economia di transizione. Sarà l’occasione per sottoscrivere gli accordi di collaborazione tra il Comitato d’Amore per Casa Bossi e l’Associazione Culturale Asilo Bianco di Ameno, il Consorzio Scuola Comunità impresa di Novara, Diotima society di Milano, la Fondazione Giannino Bassetti di Milano, la Fondazione Villa Fabris di Thiene. Già attivi gli accordi con Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa dell’Università del Piemonte Orientale, la Fondazione Cologni di Milano e l’Ordine Architetti, PPC di Novara e Vco. Il Glam – meeting propone un momento di discussione aperta cui interverranno Pierluigi Benato, Max Bolamperti, Enrica Borghi, Gianpiero Borghini, Giovanni Campagnoli, Cesare Castelli, Michele Giovanardi, Maurizio Grifoni, Renato Grotto, Giovanni Lanzone, Domenico Lopreiato, Francesco Samorè, Donato Telesca, Roberto Tognetti, Barbara Tosi e Paolo Zanenga.

e.gr.

Casa Bossi ancora protagonista a Milano, al Fuori Salone. Giovedì 7 maggio il Comitato d’Amore promuove il concetto di Cantiere di Bellezza in un importante incontro. Nell’ambito di quel contenitore che porta il nome di “Cultura e aree urbane - sistema culturale e Casa Bossi” (sostenuto da Fondazione Cariplo) e delle iniziative realizzate per “Sharing design e green utopia” l’incontro viene proposto nella prima settimana di Expo. Appuntamento dalle 17 alle 19 alla Fabbrica del Vapore, in via Procaccini 4: il tema sul tavolo è “Novara: Casa Bossi. Un modello italiano di rigenerazione urbana”. «Avendo come base la solidità delle tradizioni artigianali locali – spiegano dal Comitato d’Amore -, l’obiettivo è quello di rinascere la Casa come Centro di sviluppo nei settori delle industrie culturali e creative, in modo che possa aprirsi al vasto mondo della sperimentazione sui temi del riuso creativo, dell’innovazione sociale e dell’economia di transizione. Sarà l’occasione per sottoscrivere gli accordi di collaborazione tra il Comitato d’Amore per Casa Bossi e l’Associazione Culturale Asilo Bianco di Ameno, il Consorzio Scuola Comunità impresa di Novara, Diotima society di Milano, la Fondazione Giannino Bassetti di Milano, la Fondazione Villa Fabris di Thiene. Già attivi gli accordi con Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa dell’Università del Piemonte Orientale, la Fondazione Cologni di Milano e l’Ordine Architetti, PPC di Novara e Vco. Il Glam – meeting propone un momento di discussione aperta cui interverranno Pierluigi Benato, Max Bolamperti, Enrica Borghi, Gianpiero Borghini, Giovanni Campagnoli, Cesare Castelli, Michele Giovanardi, Maurizio Grifoni, Renato Grotto, Giovanni Lanzone, Domenico Lopreiato, Francesco Samorè, Donato Telesca, Roberto Tognetti, Barbara Tosi e Paolo Zanenga.

e.gr.