Altro
anniversario

Cioccoluna, il dolce omaggio all'allunaggio

Creato dai maestri della scuola del cioccolato di Perugia per celebrare il 50° dell'impresa epocale. Prova la ricetta.

Cioccoluna, il dolce omaggio all'allunaggio
Altro Novara, 21 Luglio 2019 ore 13:00

Cioccoluna e Missione Apollo 11: ecco la ricetta della torta che omaggia lo sbarco dell'uomo sulla Luna a mezzo secolo di distanza.

Cioccoluna, la superficie lunare rivestita interamente di cioccolato

In Italia, per questioni di fuso orario, era ormai l'alba del 21 luglio ma lo sbarco epocale porta la data del 20 luglio 1969 quando l’astronauta Neil Armstrong atterrò con il suo Apollo 11 mettendo piede sulla superficie lunare. Si celebrano i cinquant’anni dal primo sbarco dell’uomo sulla Luna. Per l’occasione i grandi maestri della Scuola del Cioccolato Perugina hanno realizzato una speciale torta mousse che reinterpreta la superficie lunare rivestita interamente di cioccolato.

Cioccoluna, una delizia omaggio alla Luna

Il dolce ricrea una parte della superficie lunare ricoperta da un manto vellutato di cacao amaro che prende il posto del tipico suolo del satellite terrestre. Mentre l’interno, che in astronomia viene definito mantello, è un doppio strato di mousse ai due cioccolati, fondente e al latte, alternati da due soffici dischi di pan di spagna al cacao. Oltre i caratteristici crateri, la speciale “torta lunare” riproduce anche l’impronta dell’astronauta Neil Armstrong, segno indelebile del passaggio del primo uomo sulla luna, e una bandierina di cioccolato che vuole ricordare quella a stelle e strisce che simboleggiava la missione americana andata a buon fine il 21 luglio di 50 anni fa.

Cioccoluna, ecco la "ricetta spaziale" da provare

La ricetta creata alla Scuola del Cioccolato Perugina è del maestro cioccolatiere Alberto Farinelli. Cioccoluna è la torta ideata per i veri amanti del cioccolato.

INGREDIENTI: 

Per il Pan di Spagna al cacao: n 4 uova, g 120 zucchero di canna, g 80 farina tipo 2, g 30 cacao amaro, g 30 farina di mandorle
Per la Pàte à Bombe (base per la mousse): g 40 acqua, g 110 zucchero semolato, g 140 tuorli
Per la Mousse cioccolato fondente: g 200 fondente extra 50%, g 340 panna fresca, g 130 Pàte à bombe, n 2 fogli di gelatina
Per la Mousse cioccolato latte: g 250 cioccolato al latte 30%, g 340 panna fresca, g 130 Pàte à bombe, n 2 fogli di gelatina
Per il Cioccolato di copertura effetto velluto: g 100 fondente extra 50%, g 100 burro di cacao

PROCEDIMENTO:

 Per il Pan di Spagna: Montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere una massa ben areata, poi aggiungete la farina tipo 2, la farina di mandorle e il cacao setacciati insieme e amalgamate il tutto mescolando delicatamente. Ricoprite la teglia con carta da forno, versate l’impasto livellandolo con una spatola per ottenere uno strato alto circa 1 cm e cuocete in forno già caldo a 200° per 8-10 minuti. Tirate fuori e lasciate raffreddare.
Per la Pàte à Bombe (base per la mousse con uova pastorizzate): In un pentolino versate l’acqua e lo zucchero e portate fino a 121°C verificando con il termometro. Nel frattempo montate i tuorli con le fruste e non appena lo zucchero raggiunge 121°C versatelo a filo sui tuorli montati continuando a girare a velocità media fino a leggero raffreddamento.
Per la Mousse al cioccolato fondente: Ammorbidite i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti. Nel frattempo scaldate fino a leggero bollore 140 g di panna fresca, aggiungete la gelatina strizzata e poi il cioccolato fondente extra 50% precedentemente sminuzzato, mescolate fino a completo scioglimento del cioccolato ed infine incorporare delicatamente 130 g di paté à bombe. Montate con una frusta elettrica la panna fresca rimanente (200 g), quando semi montata aggiungetela al composto e con una spatola mescolate delicatamente.
Preparazione Mousse al cioccolato al latte: Ripetete le stesse operazioni per la preparazione della mousse al cioccolato fondente.
Composizione della Torta Mousse ai 2 cioccolati: Prendete uno stampo in silicone del diametro di 22 cm e versateci una delle due mousse a vostra scelta fino a metà dell’altezza. Tagliate un disco di pan di spagna della misura poco inferiore del diametro dello stampo, bagnate leggermente con succo di frutta o bagna e adagiatelo sopra la prima mousse. Versate ora la seconda mousse fino a raggiungere il bordo dello stampo e coprite con un altro disco di pan di spagna dello stesso diametro della torta. Ponete in congelatore per almeno 12 ore. Una volta congelata, togliete dallo stampo e rifinite con la copertura di cioccolato effetto velluto. La torta mousse va conservata in frigorifero e gustata a 4°-10° C.
Preparazione del cioccolato di copertura effetto vellutato: Per una copertura professionale effetto velluto, sciogliete il cioccolato con il burro di cacao e temperare portando a 31°, utilizzate con l’aerografo o pistola ad aria compressa sulla superfice quando la torta è ancora molto fredda. Per un’alternativa meno regolare ma più pratica, procedete spolverando cacao amaro setacciato con un colino.
Consigli del maestro: Per ottenere una panna ben montata, tenetela in congelatore per 10 minuti prima del suo utilizzo. Per una buona riuscita della pàte à bombe, che dona maggior leggerezza alla mousse, si consiglia il rispetto della temperatura indicata e la velocità media della montatura, considerando che i fili della frusta più sono sottili più incorporano aria.

Seguici sui nostri canali