Altro

Città della Salute di Novara: ratificato l’accordo

Città della Salute di Novara: ratificato l’accordo
Altro Novara, 12 Marzo 2016 ore 12:52

NOVARA - Con il voto favorevole di tutti i 24 presenti il Consiglio comunale di Novara ha approvato alle 13 di ieri la delibera che ratifica l’accordo di programma, sottoscritto oltre che dall’Amministrazione novarese, dalla Regione Piemonte, dall’Azienda ospedaliera “Maggiore della Carità” e dall’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, finalizzato alla realizzazione della nuova “Città della Salute e della Scienza”. Un risultato dall’esito scontato, ma giustamente poi salutato un applauso da parte di tutti vista la portata epocale che lo caratterizza. Era tuttavia interessante ascoltare e capire le “sfumature” che hanno caratterizzato il dibattito, aperto con l’intervento del sindaco Andrea Ballaré, il quale ha parlato di «un’operazione che abbiamo fortissimamente voluto, ma che parte da lontano, che quattro Amministrazioni hanno condiviso e sviluppato. Tutti noi dobbiamo essere orgogliosi. E’ una grande sfida che abbiamo lanciato».
E se l’assessore all’Urbanistica Marco Bozzola nel suo intervento (forse più accademico che politico) non ha mancato di sottolineare elementi «di discontinuità» rispetto al passato, con la necessità di adottare un nuovo Prg, gli interventi successivi si sono indirizzati sulla tempistica e, in particolar modo, su cosa fare dell’area che ospita attualmente il nosocomio cittadino.
Luca Mattioli

Leggi l'articolo integrale sul Corriere di Novara di sabato 12 marzo 2016

NOVARA - Con il voto favorevole di tutti i 24 presenti il Consiglio comunale di Novara ha approvato alle 13 di ieri la delibera che ratifica l’accordo di programma, sottoscritto oltre che dall’Amministrazione novarese, dalla Regione Piemonte, dall’Azienda ospedaliera “Maggiore della Carità” e dall’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, finalizzato alla realizzazione della nuova “Città della Salute e della Scienza”. Un risultato dall’esito scontato, ma giustamente poi salutato un applauso da parte di tutti vista la portata epocale che lo caratterizza. Era tuttavia interessante ascoltare e capire le “sfumature” che hanno caratterizzato il dibattito, aperto con l’intervento del sindaco Andrea Ballaré, il quale ha parlato di «un’operazione che abbiamo fortissimamente voluto, ma che parte da lontano, che quattro Amministrazioni hanno condiviso e sviluppato. Tutti noi dobbiamo essere orgogliosi. E’ una grande sfida che abbiamo lanciato».
E se l’assessore all’Urbanistica Marco Bozzola nel suo intervento (forse più accademico che politico) non ha mancato di sottolineare elementi «di discontinuità» rispetto al passato, con la necessità di adottare un nuovo Prg, gli interventi successivi si sono indirizzati sulla tempistica e, in particolar modo, su cosa fare dell’area che ospita attualmente il nosocomio cittadino.
Luca Mattioli

Leggi l'articolo integrale sul Corriere di Novara di sabato 12 marzo 2016

Seguici sui nostri canali