Altro

Con i Giovani Musulmani l’evento “Un giovane sul palco”

Con i Giovani Musulmani l’evento “Un giovane sul palco”
Altro 06 Novembre 2015 ore 07:16

NOVARA – “Un giovane sul palco” è il titolo dell’iniziativa in programma sabato 7 novembre, dalle 16,30, al teatro dei Salesiani di viale Ferrucci e promosso dall’associazione Giovani Musulmani d’Italia, sezione di Novara (Gmi), con il patrocinio del Comune di Novara. Un’idea, un progetto nato tra le mura del centro culturale Al Amal di via della Riotta, dove i ragazzi si ritrovano, e rivolta all’intera città, a tutti i giovani.

Un convegno dedicato a tutti i giovani novaresi, senza alcuna distinzione di provenienza geografica, di credo religioso e situazione sociale. Attraverso la testimonianza diretta di alcune persone che da giovani hanno mosso le loro primi passi, verrà affrontato il tema del protagonismo giovanile. Obiettivo dell’evento, infatti, spingere i ragazzi, i giovanissimi, a credere nelle proprie capacità, a sentirsi protagonisti della società, dei cambiamenti che avvengono e non, invece, come talora accade, vittime. Un modo per fornire esempi positivi ai ragazzi e spingerli a impegnarsi e a mostrare le proprie capacità.

Tanti gli ospiti del pomeriggio. Si va dallo scrittore Antonio Dikele Distefano, scrittore, alla dottoressa algerina Ouidad Chaobu, passando per Francesco Iodice, consigliere comunale a Novara e Adel Abouzeid, ingegnere e imprenditore, giunto in Italia ormai 25 anni fa. Un appuntamento con cui i Giovani Musulmani d’Italia vogliono aprirsi all’intera città, promuovendo momenti di incontro per tutti, al di là di ogni confine.

mo.c.


NOVARA – “Un giovane sul palco” è il titolo dell’iniziativa in programma sabato 7 novembre, dalle 16,30, al teatro dei Salesiani di viale Ferrucci e promosso dall’associazione Giovani Musulmani d’Italia, sezione di Novara (Gmi), con il patrocinio del Comune di Novara. Un’idea, un progetto nato tra le mura del centro culturale Al Amal di via della Riotta, dove i ragazzi si ritrovano, e rivolta all’intera città, a tutti i giovani.

Un convegno dedicato a tutti i giovani novaresi, senza alcuna distinzione di provenienza geografica, di credo religioso e situazione sociale. Attraverso la testimonianza diretta di alcune persone che da giovani hanno mosso le loro primi passi, verrà affrontato il tema del protagonismo giovanile. Obiettivo dell’evento, infatti, spingere i ragazzi, i giovanissimi, a credere nelle proprie capacità, a sentirsi protagonisti della società, dei cambiamenti che avvengono e non, invece, come talora accade, vittime. Un modo per fornire esempi positivi ai ragazzi e spingerli a impegnarsi e a mostrare le proprie capacità.

Tanti gli ospiti del pomeriggio. Si va dallo scrittore Antonio Dikele Distefano, scrittore, alla dottoressa algerina Ouidad Chaobu, passando per Francesco Iodice, consigliere comunale a Novara e Adel Abouzeid, ingegnere e imprenditore, giunto in Italia ormai 25 anni fa. Un appuntamento con cui i Giovani Musulmani d’Italia vogliono aprirsi all’intera città, promuovendo momenti di incontro per tutti, al di là di ogni confine.

mo.c.