Altro

Consiglio comunale: modifica corso Milano, ok alla Decathlon

Consiglio comunale: modifica corso Milano, ok alla Decathlon
Altro Novara, 18 Febbraio 2016 ore 16:25

NOVARA - «Siamo a una verifica  e proposta di modifica del piano regolatore, un adattamento alle dinamiche edilizie e insediative. Modifica che consentirebbe di localizzare sull’asse Milano una nuova attività commerciale molto conosciuta, cioè l’inserimento di Decathlon». 

Cosi l’assessore all’Urbanistica Marco Bozzola ha introdotto il contenuto della delibera per la quale, dopo un lungo dibattito, ha ottenuto l’approvazione quasi all’unanimità. Si è opposto solo il consigliere Luca Zacchero del M5S. L’assessore che aveva già presentato la delibera alla commissione ha riferito di nuovo all’aula tutte le informazioni più significative che sunteggiamo: «Si tratta di un’area composta da due ambiti A30 e A31, quest’ultimo ambito è in fregio a Corso Milano. Il dispositivo della delibera prevede la realizzazione di una rotatoria per moderare la velocità prima dell’ingresso in Novara, di ruotare l’assetto dei due ambiti e disporli con superficie invariata in direzione nord-sud. Restano in equilibrio le destinazioni fondiarie e d’uso, operando invece uno slittamento delle strutture edilizie in modo da escludere dal corso Milano gli accessi diretti alle strutture commerciali. Quindi non ci sarà nessun accesso dal Corso Milano che avrà invece una fascia verde e ci sarà la possibilità di realizzare una pista ciclabile che raggiunga la città al Parco del Terdoppio e al Palasport. C’è la possibilità di concentrare la volumetria arretrando la costruzione edilizia. Il tipo di costruzione è quello tipico della Decathlon, il punto commerciale di Vercelli ne è un esempio».

Mariateresa Ugazio

 

Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 18 febbraio 2016 

NOVARA - «Siamo a una verifica  e proposta di modifica del piano regolatore, un adattamento alle dinamiche edilizie e insediative. Modifica che consentirebbe di localizzare sull’asse Milano una nuova attività commerciale molto conosciuta, cioè l’inserimento di Decathlon». 

Cosi l’assessore all’Urbanistica Marco Bozzola ha introdotto il contenuto della delibera per la quale, dopo un lungo dibattito, ha ottenuto l’approvazione quasi all’unanimità. Si è opposto solo il consigliere Luca Zacchero del M5S. L’assessore che aveva già presentato la delibera alla commissione ha riferito di nuovo all’aula tutte le informazioni più significative che sunteggiamo: «Si tratta di un’area composta da due ambiti A30 e A31, quest’ultimo ambito è in fregio a Corso Milano. Il dispositivo della delibera prevede la realizzazione di una rotatoria per moderare la velocità prima dell’ingresso in Novara, di ruotare l’assetto dei due ambiti e disporli con superficie invariata in direzione nord-sud. Restano in equilibrio le destinazioni fondiarie e d’uso, operando invece uno slittamento delle strutture edilizie in modo da escludere dal corso Milano gli accessi diretti alle strutture commerciali. Quindi non ci sarà nessun accesso dal Corso Milano che avrà invece una fascia verde e ci sarà la possibilità di realizzare una pista ciclabile che raggiunga la città al Parco del Terdoppio e al Palasport. C’è la possibilità di concentrare la volumetria arretrando la costruzione edilizia. Il tipo di costruzione è quello tipico della Decathlon, il punto commerciale di Vercelli ne è un esempio».

Mariateresa Ugazio

 

Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 18 febbraio 2016 

Seguici sui nostri canali