Controlli di Volante e stradale per contrastare il fenomeno della guida in stato d’ebbrezza

Controlli di Volante e stradale per contrastare il fenomeno della guida in stato d’ebbrezza
Altro 28 Maggio 2015 ore 22:45

NOVARA, 28 MAG - La provincia di Novara insieme ad altre 18 province italiane è stata selezionata dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza per un progetto volto al contrasto del fenomeno della guida in stato d’ebbrezza alcolica o sotto effetto di stupefacenti. Il tutto visto il crescente aumento delle infrazioni dovute alla guida sotto l’effetto di alcool e droghe.

 

A breve e per tutto il periodo estivo, infatti, sulle strade novaresi scatteranno i posti di controllo effettuati dalla Squadra Volante e dalla Polizia Stradale, coadiuvati dal personale Sanitario della Questura, per contrastare il fenomeno della guida in stato di alterazione a seguito di assunzione di sostante stupefacenti o alcoliche.

Grazie all’utilizzo di nuove apparecchiature portatili, che permettono l’analisi di campioni di saliva, gli agenti della Polizia di Stato potranno prontamente verificare la presenza di sostanze stupefacenti o di alcool nei conducenti controllati.

A supporto dell’attività ci sarà un’unità mobile della Polizia di Stato, dove i campioni estratti verranno subito analizzati dai sanitari della Polizia di Stato e, qualora si rendesse necessario, verranno inviati al centro di ricerche di laboratorio e tossicologia forense della Polizia di Stato, con sede a Roma, dove saranno analizzati con metodiche di elevatissima precisione.

Questi controlli si rendono necessari anche per poter aderire agli standard europei e incrementare i controlli effettuati su strada per raggiungere una riduzione del fenomeno infortunistico.

mo.c.


NOVARA - La provincia di Novara insieme ad altre 18 province italiane è stata selezionata dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza per un progetto volto al contrasto del fenomeno della guida in stato d’ebbrezza alcolica o sotto effetto di stupefacenti. Il tutto visto il crescente aumento delle infrazioni dovute alla guida sotto l’effetto di alcool e droghe.

A breve e per tutto il periodo estivo, infatti, sulle strade novaresi scatteranno i posti di controllo effettuati dalla Squadra Volante e dalla Polizia Stradale, coadiuvati dal personale Sanitario della Questura, per contrastare il fenomeno della guida in stato di alterazione a seguito di assunzione di sostante stupefacenti o alcoliche.

Grazie all’utilizzo di nuove apparecchiature portatili, che permettono l’analisi di campioni di saliva, gli agenti della Polizia di Stato potranno prontamente verificare la presenza di sostanze stupefacenti o di alcool nei conducenti controllati.

A supporto dell’attività ci sarà un’unità mobile della Polizia di Stato, dove i campioni estratti verranno subito analizzati dai sanitari della Polizia di Stato e, qualora si rendesse necessario, verranno inviati al centro di ricerche di laboratorio e tossicologia forense della Polizia di Stato, con sede a Roma, dove saranno analizzati con metodiche di elevatissima precisione.

Questi controlli si rendono necessari anche per poter aderire agli standard europei e incrementare i controlli effettuati su strada per raggiungere una riduzione del fenomeno infortunistico.

mo.c.