Altro

Da Londra a Budapest: estate di stage e lavoro per 36 studenti

Da Londra a Budapest: estate di stage e lavoro per 36 studenti
Altro Novara, 05 Aprile 2016 ore 20:22

“Talenti Neodiplomati” di Fondazione Crt: in totale, 400 studenti di 67 scuole potranno fare quest’estate, dopo la maturità, un tirocinio lavorativo di 3 mesi in 76 città europee. Nel Novarese parteciperanno 36 ragazzi di 6 scuole: Istituto Nervi, Istituto tecnico industriale Omar, Istituto professionale Ravizza, liceo scientifico Antonelli, istituto tecnico industriale Fauser tutti di Novara e Liceo Galileo Galilei di Borgomanero. Le destinazioni scelte dalle scuole della nostra provincia sono Irlanda (Mallow), UK (Londra, Portsmouth, Cardiff, Derry, Weymoth), Malta, Spagna (Valencia, Malaga), Ungheria (Budapest). In particolare, l’alberghiero Ravizza manderà due allievi in un ristorante di Notting Hill che fa alta cucina italiana, due allievi in un hotel a Budapest (seguiranno anche un corso di ungherese), altri due in UK.

La mappa delle opportunità europee si snoda da Barcellona a Londra, da Parigi a Berlino, da Copenaghen a San Pietroburgo: un’occasione unica per i 400 studenti piemontesi prescelti che potranno fare quest’estate, subito dopo la maturità, un’esperienza di lavoro all’estero di tre mesi, grazie al bando rinnovato “Talenti Neo diplomati” 2016 della Fondazione Crt, che ha investito nell’operazione altamente formativa 1,8 milioni di euro. La mappa delle destinazioni dei Talenti Neodiplomati, “disegnata”in base ai progetti di attivazione dei tirocini oltreconfine da parte di 67 scuole selezionate, include ben 19 Stati: Cipro, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Lituania, Malta, Russia, Slovenia, Spagna, Regno Unito, Ungheria, cui si aggiungono le “new entry” Bulgaria, Croazia, Estonia, Grecia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia. Le città che accoglieranno i ragazzi salgono come detto a 76 (erano 47 lo scorso anno), con un aumento del 65%: “resistono” le classiche mete irlandesi e britanniche come Dublino, Cork, Londra, ma si affacciano sullo scenario del progetto nuove destinazioni come Tallin, Cracovia, Praga, Budapest, oltre a località meno note della Germania, della Slovacchia, della Slovenia e molte altre.

Un risultato, questo, dovuto alla positiva risposta delle scuole del Piemonte all’invito della Crt a innovare la propria progettualità. Sono proprio gli istituti scolastici, infatti, a scegliere le mete e a programmare le esperienze per gli studenti, in linea con uno degli obiettivi del bando “Talenti Neodiplomati”: promuovere l’apertura internazionale delle scuole e valorizzare le proposte più innovative degli insegnanti.

I tirocini, della durata minima di 12 settimane, avranno luogo in enti e aziende che operano all’estero nei più svariati settori: alberghi e ristoranti, boutique, charity shop, aziende informatiche e del settore automotive, aziende ittiche, musei, attività amministrative e gestionali nelle scuole e nelle università. I 400 Talenti Neodiplomati 2016 si aggiungono agli oltre 2.500 “colleghi” che hanno già preso parte al progetto, per un investimento complessivo della Fondazione Crt di oltre 10 milioni di euro in 12 anni.

"Talenti Neodiplomati apre l’Europa ai giovani, ed è un motore di innovazione per il nostro territorio - spiega il segretario generale della Fondazione Crt Massimo Lapucci -. Questo progetto, da un lato, favorisce la mobilit. internazionale dei ragazzi subito dopo le superiori, attraverso un’esperienza di lavoro, di crescita personale e di interculturalità utile per il futuro; dall’altro lato, d. l’opportunit. alle scuole di costruire solide reti di partnership europee con istituti, aziende e istituzioni di altri Paesi".

r. a.

“Talenti Neodiplomati” di Fondazione Crt: in totale, 400 studenti di 67 scuole potranno fare quest’estate, dopo la maturità, un tirocinio lavorativo di 3 mesi in 76 città europee. Nel Novarese parteciperanno 36 ragazzi di 6 scuole: Istituto Nervi, Istituto tecnico industriale Omar, Istituto professionale Ravizza, liceo scientifico Antonelli, istituto tecnico industriale Fauser tutti di Novara e Liceo Galileo Galilei di Borgomanero. Le destinazioni scelte dalle scuole della nostra provincia sono Irlanda (Mallow), UK (Londra, Portsmouth, Cardiff, Derry, Weymoth), Malta, Spagna (Valencia, Malaga), Ungheria (Budapest). In particolare, l’alberghiero Ravizza manderà due allievi in un ristorante di Notting Hill che fa alta cucina italiana, due allievi in un hotel a Budapest (seguiranno anche un corso di ungherese), altri due in UK.

La mappa delle opportunità europee si snoda da Barcellona a Londra, da Parigi a Berlino, da Copenaghen a San Pietroburgo: un’occasione unica per i 400 studenti piemontesi prescelti che potranno fare quest’estate, subito dopo la maturità, un’esperienza di lavoro all’estero di tre mesi, grazie al bando rinnovato “Talenti Neo diplomati” 2016 della Fondazione Crt, che ha investito nell’operazione altamente formativa 1,8 milioni di euro. La mappa delle destinazioni dei Talenti Neodiplomati, “disegnata”in base ai progetti di attivazione dei tirocini oltreconfine da parte di 67 scuole selezionate, include ben 19 Stati: Cipro, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Lituania, Malta, Russia, Slovenia, Spagna, Regno Unito, Ungheria, cui si aggiungono le “new entry” Bulgaria, Croazia, Estonia, Grecia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia. Le città che accoglieranno i ragazzi salgono come detto a 76 (erano 47 lo scorso anno), con un aumento del 65%: “resistono” le classiche mete irlandesi e britanniche come Dublino, Cork, Londra, ma si affacciano sullo scenario del progetto nuove destinazioni come Tallin, Cracovia, Praga, Budapest, oltre a località meno note della Germania, della Slovacchia, della Slovenia e molte altre.

Un risultato, questo, dovuto alla positiva risposta delle scuole del Piemonte all’invito della Crt a innovare la propria progettualità. Sono proprio gli istituti scolastici, infatti, a scegliere le mete e a programmare le esperienze per gli studenti, in linea con uno degli obiettivi del bando “Talenti Neodiplomati”: promuovere l’apertura internazionale delle scuole e valorizzare le proposte più innovative degli insegnanti.

I tirocini, della durata minima di 12 settimane, avranno luogo in enti e aziende che operano all’estero nei più svariati settori: alberghi e ristoranti, boutique, charity shop, aziende informatiche e del settore automotive, aziende ittiche, musei, attività amministrative e gestionali nelle scuole e nelle università. I 400 Talenti Neodiplomati 2016 si aggiungono agli oltre 2.500 “colleghi” che hanno già preso parte al progetto, per un investimento complessivo della Fondazione Crt di oltre 10 milioni di euro in 12 anni.

"Talenti Neodiplomati apre l’Europa ai giovani, ed è un motore di innovazione per il nostro territorio - spiega il segretario generale della Fondazione Crt Massimo Lapucci -. Questo progetto, da un lato, favorisce la mobilit. internazionale dei ragazzi subito dopo le superiori, attraverso un’esperienza di lavoro, di crescita personale e di interculturalità utile per il futuro; dall’altro lato, d. l’opportunit. alle scuole di costruire solide reti di partnership europee con istituti, aziende e istituzioni di altri Paesi".

r. a.

Seguici sui nostri canali