Da Milano alla Valsesia con i treni storici della Fondazione Fs

Da Milano alla Valsesia con i treni storici della Fondazione Fs
Altro 24 Maggio 2015 ore 08:10

NOVARA - In occasione di Expo Milano 2015, da oggi, domenica 24 maggio a domenica 20 settembre i treni storici della Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane, grazie al contributo della Regione Piemonte e alla collaborazione del Comune di Varallo, condurranno i turisti dalle stazioni ferroviarie di Milano Centrale/Rho Fiera e Novara tra il verde e le bellezze nascoste della Valsesia, una delle valli alpine più pittoresche d’Italia, situata ai piedi del Massiccio del Monte Rosa.

L’iniziativa è stata presentata il 20 maggio, nella stazione di Milano Centrale, dall’Assessore alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte, Antonella Parigi, dal Sindaco di Varallo, Eraldo Botta, dal Direttore della Fondazione FS Italiane, Luigi Cantamessa.

Lo scopo è valorizzare le bellezze paesaggistiche, la storia e la cultura di un territorio ancora da scoprire in tutta la sua ricchezza, attraversato da una vecchia linea ferroviaria che ha 129 anni, ripristinata per utilizzo turistico da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane). All’iniziativa hanno collaborato anche il Comune di Borgosesia, la Provincia di Vercelli e l’ATL Valsesia Vercelli.

Grazie ai treni storici della Fondazione FS Italiane, sarà possibile viaggiare, come in passato, sulla vecchia linea che ha collegato per oltre un secolo borghi e paesi nascosti tra il verde degli alpeggi, custodi dell’antica tradizione Walser: un viaggio in treno indimenticabile, vero e proprio “museo dinamico” alla portata di tutti.

La locomotiva ha quattro carrozze tipo “Centoporte”, costruite tra il 1928 e il 1952. Furono tra le prime in Italia a cassa metallica, anche se ottenute dalla trasformazione di vetture con cassa a legno preesistenti. I sedili interni, in legno, offrivano 78 posti, mentre il riscaldamento era a vapore o elettrico. Alcune unità vennero trasformate in versione “barellata” per il trasporto dei feriti durante la Seconda Guerra mondiale.

I viaggi avranno luogo oggi domenica 24 maggio, martedì 2 giugno, le domeniche 12 e 19 luglio, 9 e 23 agosto, 6 e 20 settembre, col seguente orario: andata partenza da Milano alle 8 (ferma a Novara alle 8.58), arrivo a Varallo alle 10.30; ritorno con partenza da Varallo alle 18 e arrivo a Novara alle 19.05, a Milano alle 20.37.

Il biglietto del treno storico andata/ritorno da Milano Centrale/Rho Fiera costa 29 euro per gli adulti e 16 euro per i bambini dai 4 ai 12 anni. Il biglietto di andata e ritorno con partenza da Novara costerà invece 21 euro per gli adulti e 13 euro per i bambini. Il biglietto è comprensivo del viaggio andata/ritorno, della degustazione in treno di prodotti tipici del territorio, delle guide turistiche per la visita di Varallo e dei suoi monumenti. I viaggiatori potranno usufruire inoltre di tariffe agevolate per il pranzo in locali convenzionati; per la salita in funivia, la più ripida d’Europa, al Sacro Monte di Varallo, Patrimonio Unesco; per l’ingresso alla Pinacoteca ed al Museo Scaglia.

La prenotazione è obbligatoria sul sito www.bookingpiemonte.it, per informazioni: Comune di Varallo telefonando al numero 0163.562712 o info@comune.varallo.vc.it.

v.s.

NOVARA - In occasione di Expo Milano 2015, da oggi, domenica 24 maggio a domenica 20 settembre i treni storici della Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane, grazie al contributo della Regione Piemonte e alla collaborazione del Comune di Varallo, condurranno i turisti dalle stazioni ferroviarie di Milano Centrale/Rho Fiera e Novara tra il verde e le bellezze nascoste della Valsesia, una delle valli alpine più pittoresche d’Italia, situata ai piedi del Massiccio del Monte Rosa.

L’iniziativa è stata presentata il 20 maggio, nella stazione di Milano Centrale, dall’Assessore alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte, Antonella Parigi, dal Sindaco di Varallo, Eraldo Botta, dal Direttore della Fondazione FS Italiane, Luigi Cantamessa.

Lo scopo è valorizzare le bellezze paesaggistiche, la storia e la cultura di un territorio ancora da scoprire in tutta la sua ricchezza, attraversato da una vecchia linea ferroviaria che ha 129 anni, ripristinata per utilizzo turistico da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane). All’iniziativa hanno collaborato anche il Comune di Borgosesia, la Provincia di Vercelli e l’ATL Valsesia Vercelli.

Grazie ai treni storici della Fondazione FS Italiane, sarà possibile viaggiare, come in passato, sulla vecchia linea che ha collegato per oltre un secolo borghi e paesi nascosti tra il verde degli alpeggi, custodi dell’antica tradizione Walser: un viaggio in treno indimenticabile, vero e proprio “museo dinamico” alla portata di tutti.

La locomotiva ha quattro carrozze tipo “Centoporte”, costruite tra il 1928 e il 1952. Furono tra le prime in Italia a cassa metallica, anche se ottenute dalla trasformazione di vetture con cassa a legno preesistenti. I sedili interni, in legno, offrivano 78 posti, mentre il riscaldamento era a vapore o elettrico. Alcune unità vennero trasformate in versione “barellata” per il trasporto dei feriti durante la Seconda Guerra mondiale.

I viaggi avranno luogo oggi domenica 24 maggio, martedì 2 giugno, le domeniche 12 e 19 luglio, 9 e 23 agosto, 6 e 20 settembre, col seguente orario: andata partenza da Milano alle 8 (ferma a Novara alle 8.58), arrivo a Varallo alle 10.30; ritorno con partenza da Varallo alle 18 e arrivo a Novara alle 19.05, a Milano alle 20.37.

Il biglietto del treno storico andata/ritorno da Milano Centrale/Rho Fiera costa 29 euro per gli adulti e 16 euro per i bambini dai 4 ai 12 anni. Il biglietto di andata e ritorno con partenza da Novara costerà invece 21 euro per gli adulti e 13 euro per i bambini. Il biglietto è comprensivo del viaggio andata/ritorno, della degustazione in treno di prodotti tipici del territorio, delle guide turistiche per la visita di Varallo e dei suoi monumenti. I viaggiatori potranno usufruire inoltre di tariffe agevolate per il pranzo in locali convenzionati; per la salita in funivia, la più ripida d’Europa, al Sacro Monte di Varallo, Patrimonio Unesco; per l’ingresso alla Pinacoteca ed al Museo Scaglia.

La prenotazione è obbligatoria sul sito www.bookingpiemonte.it, per informazioni: Comune di Varallo telefonando al numero 0163.562712 o info@comune.varallo.vc.it.

v.s.