Altro

Dal 29 febbraio anche nelle scuole di Novara arriva “Donacibo”

Dal 29 febbraio anche nelle scuole di Novara arriva “Donacibo”
Altro Novara, 28 Febbraio 2016 ore 04:28

NOVARA - Dal 29 febbraio al 5 marzo si svolgerà la X edizione della settimana del Donacibo promossa a livello nazionale dalla Federazione Nazionale Banchi di Solidarietà.       

Nella provincia di Novara il gesto è promosso dal Banco di Solidarietà “La Compagnia” di Meina, che da più di 25 anni opera sul territorio aiutando famiglie bisognose della zona. Al progetto hanno aderito 250 scuole di ogni ordine e grado: scuola dell’infanzia, primaria di primo grado, secondaria di primo e secondo grado (dalla scuola materna, alle elementari, medie e medie superiori) coinvolgendo più di 40.000 studenti. 

La proposta è molto semplice e consiste nell’invito a donare generi alimentari a lunga conservazione portandoli nel punto di raccolta della scuola. I prodotti di cui c’è più bisogno sono: pelati e legumi in scatola, tonno, olio, marmellata, biscotti, zucchero, farina, latte a lunga conservazione, pasta e riso.

Nei giorni successivi alla raccolta, gli alimenti verranno ritirati dai volontari del Banco di solidarietà La Compagnia, di alcune strutture caritative e della sede di Novara del Banco Alimentare del Piemonte (che ha messo a disposizione anche le proprie scatole per la raccolta nelle scuole oltre a un importante supporto logistico). Dal mese di gennaio i volontari del Banco di solidarietà La Compagnia e altri volontari di Novara, che aiutano persone e famiglie bisognose, stanno organizzando degli incontri in molte scuole per testimoniare la propria esperienza e presentare l’iniziativa agli studenti e agli insegnanti.

Il gesto ha l’intento di promuovere una “pedagogia” del dono e di vivere la carità come esperienza educativa per ogni persona: “attraverso le iniziative che promuovono il dono di sé – spiegano i promotori - si può educare alla responsabilità verso se stessi e verso gli altri, cominciando a ridare il giusto valore alla vita e alle cose, superando la cultura dello scarto delle cose e anche delle persone. La prima educazione deve essere alla carità e la carità non nasce da una mancanza ma da una sovrabbondanza e dalla gratitudine per ciò che Gesù, Dio fatto uomo, ci ha donato, senza merito alcuno”.

Il racconto di Luca uno dei volontari dei Banchi di solidarietà che ogni mese, come gesto di caritativa, portano pacchi di alimenti a famiglie bisognose: “Sabato incontro la persona a cui porto il pacco di cibo e mi dice: “ti stavo aspettando per farti conoscere questo amico: ha vergogna, ma ha bisogno anche lui del pacco” Lì ho incominciato a chiedermi: mai io nella vita chi sto aspettando? Mi accorgo della grande differenza tra vivere non aspettando niente e vivere con un’attesa dentro. E di conseguenza mi sto affezionando sempre di più alle persone e a gesti come la caritativa, che sono questa continua provocazione a domandarmi. Cosa attendo nella vita?”.

Gli alimenti raccolti nella provincia di Novara verranno donati alle persone bisognose assistite dal Banco di Solidarietà La Compagnia e dalle altre strutture caritative convenzionate con il Banco Alimentare del Piemonte – sede di Novara. In totale saranno più di 12.000 le persone aiutate con questa iniziativa. Per informazioni sulla settimana del Donacibo e su quali scuole hanno aderito al progetto: Centro di solidarietà “La Compagnia”, Via Roma 25/A c/o Stazione Ferroviaria - 28046 MEINA (NO) bdslacompagnia@gmail.com.

mo.c.


NOVARA - Dal 29 febbraio al 5 marzo si svolgerà la X edizione della settimana del Donacibo promossa a livello nazionale dalla Federazione Nazionale Banchi di Solidarietà.       

Nella provincia di Novara il gesto è promosso dal Banco di Solidarietà “La Compagnia” di Meina, che da più di 25 anni opera sul territorio aiutando famiglie bisognose della zona. Al progetto hanno aderito 250 scuole di ogni ordine e grado: scuola dell’infanzia, primaria di primo grado, secondaria di primo e secondo grado (dalla scuola materna, alle elementari, medie e medie superiori) coinvolgendo più di 40.000 studenti. 

La proposta è molto semplice e consiste nell’invito a donare generi alimentari a lunga conservazione portandoli nel punto di raccolta della scuola. I prodotti di cui c’è più bisogno sono: pelati e legumi in scatola, tonno, olio, marmellata, biscotti, zucchero, farina, latte a lunga conservazione, pasta e riso.

Nei giorni successivi alla raccolta, gli alimenti verranno ritirati dai volontari del Banco di solidarietà La Compagnia, di alcune strutture caritative e della sede di Novara del Banco Alimentare del Piemonte (che ha messo a disposizione anche le proprie scatole per la raccolta nelle scuole oltre a un importante supporto logistico). Dal mese di gennaio i volontari del Banco di solidarietà La Compagnia e altri volontari di Novara, che aiutano persone e famiglie bisognose, stanno organizzando degli incontri in molte scuole per testimoniare la propria esperienza e presentare l’iniziativa agli studenti e agli insegnanti.

Il gesto ha l’intento di promuovere una “pedagogia” del dono e di vivere la carità come esperienza educativa per ogni persona: “attraverso le iniziative che promuovono il dono di sé – spiegano i promotori - si può educare alla responsabilità verso se stessi e verso gli altri, cominciando a ridare il giusto valore alla vita e alle cose, superando la cultura dello scarto delle cose e anche delle persone. La prima educazione deve essere alla carità e la carità non nasce da una mancanza ma da una sovrabbondanza e dalla gratitudine per ciò che Gesù, Dio fatto uomo, ci ha donato, senza merito alcuno”.

Il racconto di Luca uno dei volontari dei Banchi di solidarietà che ogni mese, come gesto di caritativa, portano pacchi di alimenti a famiglie bisognose: “Sabato incontro la persona a cui porto il pacco di cibo e mi dice: “ti stavo aspettando per farti conoscere questo amico: ha vergogna, ma ha bisogno anche lui del pacco” Lì ho incominciato a chiedermi: mai io nella vita chi sto aspettando? Mi accorgo della grande differenza tra vivere non aspettando niente e vivere con un’attesa dentro. E di conseguenza mi sto affezionando sempre di più alle persone e a gesti come la caritativa, che sono questa continua provocazione a domandarmi. Cosa attendo nella vita?”.

Gli alimenti raccolti nella provincia di Novara verranno donati alle persone bisognose assistite dal Banco di Solidarietà La Compagnia e dalle altre strutture caritative convenzionate con il Banco Alimentare del Piemonte – sede di Novara. In totale saranno più di 12.000 le persone aiutate con questa iniziativa. Per informazioni sulla settimana del Donacibo e su quali scuole hanno aderito al progetto: Centro di solidarietà “La Compagnia”, Via Roma 25/A c/o Stazione Ferroviaria - 28046 MEINA (NO) bdslacompagnia@gmail.com.

mo.c.


Seguici sui nostri canali