Altro

Decoro urbano: Trecate dichiara guerra agli incivili

Decoro urbano: Trecate dichiara guerra agli incivili
Altro Basso Novarese, 07 Marzo 2016 ore 14:12

TRECATE - Migliorare il decoro urbano attraverso un progetto di controllo, presidio e intervento nel centro abitato mirato ad evitare abbandono di rifiuti e atti di vandalismo.
Ad annunciare misure più stringenti contro quanti imbrattano la città o danneggiano beni pubblici e privati è il sindaco Enrico Ruggerone: «Dopo i buoni risultati ottenuti sul fronte della sicurezza, abbiamo deciso di utilizzare le medesime modalità di contrasto anche nei confronti dei comportamenti incivili: dall’abbandono dei rifiuti e delle deiezioni canine all’imbrattamento dei muri, agli atti vandalici. L'istallazione di due nuove telecamere ad alta definizione in piazza Cavour e presso la stazione ferroviaria, infatti, serviranno non solo per garantire una maggiore sicurezza, ma anche per controllare eventuali comportamenti incivili. Abbiamo inoltre deciso di investire ulteriori fondi sulla videosorveglianza: nel prossimo bilancio abbiamo previsto di finanziare la totale copertura video delle vie di accesso al centro abitato e di altre aree sensibili della città».
L’utilizzo della videosorveglianza sarà affiancato dai controlli della Polizia municipale, ma anche da un’azione concreta di pulizia straordinaria degli spazi pubblici: «Grazie al progetto “Invictus”, ideato dai Servizi Sociali del nostro Comune - dichiara il sindaco - già dai prossimi giorni alcuni operatori, che hanno sottoscritto un patto di servizio, saranno al lavoro per le strade con il compito di raccogliere cartacce, rifiuti, deiezioni e sporcizia varia in modo da migliorare il decoro urbano».
Per quel che riguarda, invece, la Polizia municipale, gli agenti eseguiranno controlli più stringenti per scoprire non solo reati ambientali che hanno risvolti penali, ma anche a quei comportamenti per i quali sono previste sanzioni amministrative, come l'abbandono dei mozziconi per strada che, dallo scorso febbraio, viene punito con 300 euro di multa. Il ricavato di tali sanzioni sarà probabilmente utilizzato per programmi di sensibilizzazione della popolazione: «Stiamo pensando – afferma Ruggerone – di investire parte del ricavato delle eventuali sanzioni in percorsi di sensibilizzazione ed educazione civica. La logica repressiva ha una sua funzione, ma prima di tutto serve diffondere una cultura del "vivere bene" che va dalle più semplici regole di convivenza fino alla costruzione di una sensibilità diffusa; il miglior insegnamento è l'esempio: più tutti noi ci prenderemo cura di Trecate più gli incivili resteranno isolati».
«Ai vigili urbani – conclude il sindaco – chiederemo di sorvegliare attentamente le zone critiche e di essere attenti a qualunque comportamento scorretto. I Trecatesi, in generale, hanno sempre dimostrato un grande senso civico, pertanto non riteniamo giusto che, a causa della inciviltà e maleducazione di pochi, ci rimettano tutti».
Daniela Uglietti

TRECATE - Migliorare il decoro urbano attraverso un progetto di controllo, presidio e intervento nel centro abitato mirato ad evitare abbandono di rifiuti e atti di vandalismo.
Ad annunciare misure più stringenti contro quanti imbrattano la città o danneggiano beni pubblici e privati è il sindaco Enrico Ruggerone: «Dopo i buoni risultati ottenuti sul fronte della sicurezza, abbiamo deciso di utilizzare le medesime modalità di contrasto anche nei confronti dei comportamenti incivili: dall’abbandono dei rifiuti e delle deiezioni canine all’imbrattamento dei muri, agli atti vandalici. L'istallazione di due nuove telecamere ad alta definizione in piazza Cavour e presso la stazione ferroviaria, infatti, serviranno non solo per garantire una maggiore sicurezza, ma anche per controllare eventuali comportamenti incivili. Abbiamo inoltre deciso di investire ulteriori fondi sulla videosorveglianza: nel prossimo bilancio abbiamo previsto di finanziare la totale copertura video delle vie di accesso al centro abitato e di altre aree sensibili della città».
L’utilizzo della videosorveglianza sarà affiancato dai controlli della Polizia municipale, ma anche da un’azione concreta di pulizia straordinaria degli spazi pubblici: «Grazie al progetto “Invictus”, ideato dai Servizi Sociali del nostro Comune - dichiara il sindaco - già dai prossimi giorni alcuni operatori, che hanno sottoscritto un patto di servizio, saranno al lavoro per le strade con il compito di raccogliere cartacce, rifiuti, deiezioni e sporcizia varia in modo da migliorare il decoro urbano».
Per quel che riguarda, invece, la Polizia municipale, gli agenti eseguiranno controlli più stringenti per scoprire non solo reati ambientali che hanno risvolti penali, ma anche a quei comportamenti per i quali sono previste sanzioni amministrative, come l'abbandono dei mozziconi per strada che, dallo scorso febbraio, viene punito con 300 euro di multa. Il ricavato di tali sanzioni sarà probabilmente utilizzato per programmi di sensibilizzazione della popolazione: «Stiamo pensando – afferma Ruggerone – di investire parte del ricavato delle eventuali sanzioni in percorsi di sensibilizzazione ed educazione civica. La logica repressiva ha una sua funzione, ma prima di tutto serve diffondere una cultura del "vivere bene" che va dalle più semplici regole di convivenza fino alla costruzione di una sensibilità diffusa; il miglior insegnamento è l'esempio: più tutti noi ci prenderemo cura di Trecate più gli incivili resteranno isolati».
«Ai vigili urbani – conclude il sindaco – chiederemo di sorvegliare attentamente le zone critiche e di essere attenti a qualunque comportamento scorretto. I Trecatesi, in generale, hanno sempre dimostrato un grande senso civico, pertanto non riteniamo giusto che, a causa della inciviltà e maleducazione di pochi, ci rimettano tutti».
Daniela Uglietti

Seguici sui nostri canali