Altro

“Degusto” straordinario per Expo

“Degusto” straordinario per Expo
Altro 12 Settembre 2015 ore 16:41

NOVARA - Edizione speciale, in occasione di Expo di “Degusto” l’evento di ristorazione stellata che da sette anni si svolge a fine marzo alla Sala Borsa di Novara. Per  questa speciale edizione autunnale la manifestazione sarà invece ospitata nella Sala dell’Arengo del Broletto. Una inconsueta, importante “location”, messa a disposizione dal Comune di Novara. La manifestazione è stata presentata giovedì mattina sotto i portici del Broletto e si svolge in due serate. La prima venerdì sera 9 ottobre, la seconda sabato sera 10 ottobre, tutte e due con inizio alle 20,15. 

Il programma delle due serate è stato illustrato da Maurizio Grifoni, presidente dell’Ascom di Novara, che organizza la manifestazione: «Un’edizione unica fortemente voluta dall’amministrazione comunale. Uno sforzo organizzativo importante per noi che abbiamo voluto farlo per un occasione particolare come Expo».

Secondo quanto illustrato da Grifoni questa edizione autunnale di “Degusto” vede la partecipazione di nove chef (3 stellati Michelin) che cucineranno due menù con i prodotti dell’autunno. 

Venerdì sera opereranno Marta Grassi (stella Michelin), Sergio Zuin e Marco Salsa, Paolo Guarneri e Sabina Magistro; sabato sera, sabato, cucineranno Massimiliano Celeste e Fabrizio Tesse (stellati Michelin), Gianpiero Cravero e Gianfranco Tonossi. 

«I due menù sono proposti al  prezzo di 39 euro, vini compresi, con 3 euro di sconto per i soci Coop, che fornirà anche quest’anno i prodotti della linea “Fior fiore” per la preparazione di tutti i piatti, dall’antipasto al dolce.  La cucina utilizzata sarà quella del bar Broletto food & Drink, che ci ospiterà, mentre la composizione dei piatti avverrà nel portico superiore accanto alla Sala dell’Arengo».

Grifoni ha poi voluto ricordare la novità di «coniugare arte, cultura  e gastronomia. Infatti una curiosità da segnalare è che il primo piatto del sabato sera, il “Tuttoriso alla moda futurista” è stato realizzato da un’idea del Liceo scientifico “Antonelli”, alla riscoperta del futurismo -anche gastronomico- a Novara.

A tal proposito il preside dell’istituto Mauro Verzeroli ha spiegato come: «Questo progetto di recuperare il Manifesto della cucina futurista non è fine a se stesso. Abbiamo creato una rete di istituti per partecipare alle iniziative del dopo Expo, avendo come denominatore un nostro prodotto del territorio, il riso».

L’assessore comunale al Commercio Sara Paladini ha invece sottolineato l’importanza del luogo scelto per la manifestazione:  «Questa non vuole essere solo un edizione speciale. Vuole essere la prima di altre iniziative. Non è da tutti poter cenare nel salone medioevale dell’arengo e spero si ripeterà».

Graziella Rondano responsabile del settore soci e consumatori della Nova-Coop Piemonte,  ha voluto ricordare: «Da tempo partecipiamo a “Degusto” e  anche per questa edizione da grandi chef  vengono usati i prodotti della nostra linea “Fiorfiore”». Lo chef Sergio Zuin  ha ribadito «il piacere di partecipare a questa manifestazione» annunciando che «il 23 sarò a Expo nel padiglione della Cina a presentare il riso e il gorgonzola».

Gianpiero Cravero altro chef ha invece richiamato «Il progetto voluto dai ragazzi dello Scientifico. Ho studiato la cucina futurista e credo che a inizio secolo fosse già veramente proiettata nel futuro. Abbinare vongole e riso era allora un azzardo oggi vincente».

Per informazioni e prenotazioni (i posti sono 100) tel. 0321 614410, 334 3438601, info@ascomnovara.it

m.d.

NOVARA - Edizione speciale, in occasione di Expo di “Degusto” l’evento di ristorazione stellata che da sette anni si svolge a fine marzo alla Sala Borsa di Novara. Per  questa speciale edizione autunnale la manifestazione sarà invece ospitata nella Sala dell’Arengo del Broletto. Una inconsueta, importante “location”, messa a disposizione dal Comune di Novara. La manifestazione è stata presentata giovedì mattina sotto i portici del Broletto e si svolge in due serate. La prima venerdì sera 9 ottobre, la seconda sabato sera 10 ottobre, tutte e due con inizio alle 20,15. 

Il programma delle due serate è stato illustrato da Maurizio Grifoni, presidente dell’Ascom di Novara, che organizza la manifestazione: «Un’edizione unica fortemente voluta dall’amministrazione comunale. Uno sforzo organizzativo importante per noi che abbiamo voluto farlo per un occasione particolare come Expo».

Secondo quanto illustrato da Grifoni questa edizione autunnale di “Degusto” vede la partecipazione di nove chef (3 stellati Michelin) che cucineranno due menù con i prodotti dell’autunno. 

Venerdì sera opereranno Marta Grassi (stella Michelin), Sergio Zuin e Marco Salsa, Paolo Guarneri e Sabina Magistro; sabato sera, sabato, cucineranno Massimiliano Celeste e Fabrizio Tesse (stellati Michelin), Gianpiero Cravero e Gianfranco Tonossi. 

«I due menù sono proposti al  prezzo di 39 euro, vini compresi, con 3 euro di sconto per i soci Coop, che fornirà anche quest’anno i prodotti della linea “Fior fiore” per la preparazione di tutti i piatti, dall’antipasto al dolce.  La cucina utilizzata sarà quella del bar Broletto food & Drink, che ci ospiterà, mentre la composizione dei piatti avverrà nel portico superiore accanto alla Sala dell’Arengo».

Grifoni ha poi voluto ricordare la novità di «coniugare arte, cultura  e gastronomia. Infatti una curiosità da segnalare è che il primo piatto del sabato sera, il “Tuttoriso alla moda futurista” è stato realizzato da un’idea del Liceo scientifico “Antonelli”, alla riscoperta del futurismo -anche gastronomico- a Novara.

A tal proposito il preside dell’istituto Mauro Verzeroli ha spiegato come: «Questo progetto di recuperare il Manifesto della cucina futurista non è fine a se stesso. Abbiamo creato una rete di istituti per partecipare alle iniziative del dopo Expo, avendo come denominatore un nostro prodotto del territorio, il riso».

L’assessore comunale al Commercio Sara Paladini ha invece sottolineato l’importanza del luogo scelto per la manifestazione:  «Questa non vuole essere solo un edizione speciale. Vuole essere la prima di altre iniziative. Non è da tutti poter cenare nel salone medioevale dell’arengo e spero si ripeterà».

Graziella Rondano responsabile del settore soci e consumatori della Nova-Coop Piemonte,  ha voluto ricordare: «Da tempo partecipiamo a “Degusto” e  anche per questa edizione da grandi chef  vengono usati i prodotti della nostra linea “Fiorfiore”». Lo chef Sergio Zuin  ha ribadito «il piacere di partecipare a questa manifestazione» annunciando che «il 23 sarò a Expo nel padiglione della Cina a presentare il riso e il gorgonzola».

Gianpiero Cravero altro chef ha invece richiamato «Il progetto voluto dai ragazzi dello Scientifico. Ho studiato la cucina futurista e credo che a inizio secolo fosse già veramente proiettata nel futuro. Abbinare vongole e riso era allora un azzardo oggi vincente».

Per informazioni e prenotazioni (i posti sono 100) tel. 0321 614410, 334 3438601, info@ascomnovara.it

m.d.