Direttivo più giovane del Piemonte per l’Uici Novara-Vco

Direttivo più giovane del Piemonte per l’Uici Novara-Vco
Altro 12 Maggio 2015 ore 09:02

NOVARA - È il direttivo più giovane del Piemonte e forse d’Italia quello di Uici (Unione italiana ciechi e ipovedenti) Novara e Vco, che nei giorni scorsi ha eletto il presidente, in carica per i prossimi 5 anni. È Pasquale Gallo, 29enne di Borgo Ticino, iscritto all’Unione Ciechi dal 1994, riconfermato alla guida dell’ente dopo cinque anni di mandato.

“In questi anni ho avuto modo di conoscere e di collaborare con le istituzioni del territorio - dice Gallo - continuerò a lavorare nella direzione intrapresa per affermare questioni annose come l’autonomia del disabile, l’accessibilità a mezzi pubblici e infrastrutture, l’inserimento lavorativo, l’istruzione e la formazione”.

Importanti i traguardi raggiunti nell’ultimo quinquennio: in tema di lavoro, tre giovani non vedenti sono stati inseriti in un’azienda novarese (Call Network) in collaborazione con la Provincia e con i Centri per l’Impiego. In materia di trasporti, è stato attivato un servizio a favore dagli associati con mezzi propri dell’ente.  Da sottolineare la collaborazione con RFI (Rete Ferroviaria Italiana) e Cento Stazioni per quanto riguarda la ristrutturazione della stazione di Novara, dove saranno installati percorsi tattilo-plantari per non vedenti e monitor a contrasto elevato per ipovedenti ad altezza uomo.

In tema di prevenzione, sono state organizzate iniziative di piazza con la collaborazione del reparto di oculistica dell’ospedale Maggiore di Novara. Per quanto riguarda infine il mondo della scuola, non sono mancate giornate di screening per i ragazzi di materne ed elementari del territorio, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale. In 18 istituti della provincia, Uici ha proiettato un video-documentario autoprodotto sulla giornata tipo del non vedente. “A parte qualche caso isolato, la collaborazione con enti e istituzioni è stata positiva - dice Gallo - c’è ancora tanto lavoro da fare e la nostra opera di sensibilizzazione continuerà sia nei confronti dei cittadini sia e soprattutto verso gli amministratori, ai quali chiederemo maggiori attenzioni e sostegno”.

Con il presidente Pasquale Gallo, l’assemblea di Uici ha eletto anche le altre cariche. Vice presidente è Oscar Cimini (46 anni). Consigliere delegato è Emanuela Di Pinto (25 anni). Consiglieri del direttivo Massimo Puglisi (27 anni), Stefano Pirilli (24 anni), Michela Massara (23 anni), Flavio Gallo (23 anni).

I sindaci revisori dei conti sono Matteo Garavaglia (39 anni), Antonio Faragò (39 anni) e Erika Palermo (21 anni); sindaci supplenti Andrea Forestieri (30 anni) e Lorenzo Sciara (26 anni). 

Un consiglio giovane, formato da persone volenterose in grado di portare un effettivo rinnovamento all’interno dell’associazione.

mo.c.


NOVARA - È il direttivo più giovane del Piemonte e forse d’Italia quello di Uici (Unione italiana ciechi e ipovedenti) Novara e Vco, che nei giorni scorsi ha eletto il presidente, in carica per i prossimi 5 anni. È Pasquale Gallo, 29enne di Borgo Ticino, iscritto all’Unione Ciechi dal 1994, riconfermato alla guida dell’ente dopo cinque anni di mandato.

“In questi anni ho avuto modo di conoscere e di collaborare con le istituzioni del territorio - dice Gallo - continuerò a lavorare nella direzione intrapresa per affermare questioni annose come l’autonomia del disabile, l’accessibilità a mezzi pubblici e infrastrutture, l’inserimento lavorativo, l’istruzione e la formazione”.

Importanti i traguardi raggiunti nell’ultimo quinquennio: in tema di lavoro, tre giovani non vedenti sono stati inseriti in un’azienda novarese (Call Network) in collaborazione con la Provincia e con i Centri per l’Impiego. In materia di trasporti, è stato attivato un servizio a favore dagli associati con mezzi propri dell’ente.  Da sottolineare la collaborazione con RFI (Rete Ferroviaria Italiana) e Cento Stazioni per quanto riguarda la ristrutturazione della stazione di Novara, dove saranno installati percorsi tattilo-plantari per non vedenti e monitor a contrasto elevato per ipovedenti ad altezza uomo.

In tema di prevenzione, sono state organizzate iniziative di piazza con la collaborazione del reparto di oculistica dell’ospedale Maggiore di Novara. Per quanto riguarda infine il mondo della scuola, non sono mancate giornate di screening per i ragazzi di materne ed elementari del territorio, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale. In 18 istituti della provincia, Uici ha proiettato un video-documentario autoprodotto sulla giornata tipo del non vedente. “A parte qualche caso isolato, la collaborazione con enti e istituzioni è stata positiva - dice Gallo - c’è ancora tanto lavoro da fare e la nostra opera di sensibilizzazione continuerà sia nei confronti dei cittadini sia e soprattutto verso gli amministratori, ai quali chiederemo maggiori attenzioni e sostegno”.

Con il presidente Pasquale Gallo, l’assemblea di Uici ha eletto anche le altre cariche. Vice presidente è Oscar Cimini (46 anni). Consigliere delegato è Emanuela Di Pinto (25 anni). Consiglieri del direttivo Massimo Puglisi (27 anni), Stefano Pirilli (24 anni), Michela Massara (23 anni), Flavio Gallo (23 anni).

I sindaci revisori dei conti sono Matteo Garavaglia (39 anni), Antonio Faragò (39 anni) e Erika Palermo (21 anni); sindaci supplenti Andrea Forestieri (30 anni) e Lorenzo Sciara (26 anni). 

Un consiglio giovane, formato da persone volenterose in grado di portare un effettivo rinnovamento all’interno dell’associazione.

mo.c.