Altro

Evento di arte, cultura e solidarietà

Evento di arte, cultura e solidarietà
Altro 25 Novembre 2015 ore 08:43

NOVARA- Cultura, arte e solidarietà coniugate in un evento che, fino al 29 novembre, consentirà di raccogliere fondi per il progetto “Il raggio”, una delle molteplici iniziative di Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Novara.

Stiamo parlando della quinta edizione di Lilt Art, asta benefica promossa appunto dalla Lilt e dall’Associazione Artisolide. Sabato, nelle Sale dell’Accademia del Broletto, l’inaugurazione ufficiale dell’esposizione artistica. Presenti la presidente Lilt, Giuseppina Gambaro, il segretario provinciale, Davide Occhipinti, il presidente di Artisolide, Massimo Romani, l’assessore comunale alla Cultura, Paola Turchelli e la collega assessore al Commercio, Sara Paladini.

Nella splendida cornice del Broletto sono ospitate, sino a domenica, complessivamente 38 opere, 16 pittoriche e 22 fotografiche. Novità assoluta di questa edizione, infatti, è la sezione "Interni Esterni”, dedicata all’immagine fotografica.

Le opere sono state donate a Lilt da artisti celebri a livello locale, nazionale e internazionale, selezionati su invito. Tali opere saranno messe all’asta e il ricavato sarà devoluto interamente a Lilt per finanziare, come anticipato, il progetto “Il raggio” a sostegno dei malati oncologici e delle loro famiglie attraverso interventi psico-sociali e di riabilitazione (anche qualora non ci fosse assegnazione le opere resteranno patrimonio dell’associazione). A esporre Daniele Allegri, Gianni Cella, Tommaso Chiappa, ESA, Davide Ferro, Ion Koman, Mauro Maffezzoni, Arnaldo Mangini, Florine Offergelt, Lele Picà, Max Papeschi, Gianni Pedullà, Loredana Raciti, Massimo Romani, Leonardo Santoli, Giovanni Sesia, per i quadri; per la sezione fotografica Roberto De Nisi e Giancarlo Minelli.

Le opere sono proposte in asta ad offerta. Si parte da una base del 25% del valore di mercato dell’opera e l’offerta più alta, alla conclusione dell’esposizione domenica 29 novembre alle 19,30, si aggiudicherà la vittoria dell’asta tacita. I rilanci sono di 50 euro minimo. La mostra, curata da Occhipinti e Romani, è corredata da un catalogo illustrato. Il testo in catalogo è a cura di Federica Mingozzi. Nelle precedenti quattro edizioni sono stati raccolti oltre 30mila euro. Turchelli: “Un luogo importante della città per ospitare un’iniziativa positiva, un progetto che punta ad aiutare gli altri. Questo il nostro obiettivo”. Gambaro: “Il nostro grazie va a tutti coloro che ci hanno donato le loro opere. Alcuni pittori rispondono al nostro invito sin dalla prima edizione. A loro, come al Comune,

al Cst, a Comoli Ferrari e alla Corniceria del Valentino, il nostro grazie”.

Monica Curino

 

NOVARA- Cultura, arte e solidarietà coniugate in un evento che, fino al 29 novembre, consentirà di raccogliere fondi per il progetto “Il raggio”, una delle molteplici iniziative di Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Novara.

Stiamo parlando della quinta edizione di Lilt Art, asta benefica promossa appunto dalla Lilt e dall’Associazione Artisolide. Sabato, nelle Sale dell’Accademia del Broletto, l’inaugurazione ufficiale dell’esposizione artistica. Presenti la presidente Lilt, Giuseppina Gambaro, il segretario provinciale, Davide Occhipinti, il presidente di Artisolide, Massimo Romani, l’assessore comunale alla Cultura, Paola Turchelli e la collega assessore al Commercio, Sara Paladini.

Nella splendida cornice del Broletto sono ospitate, sino a domenica, complessivamente 38 opere, 16 pittoriche e 22 fotografiche. Novità assoluta di questa edizione, infatti, è la sezione "Interni Esterni”, dedicata all’immagine fotografica.

Le opere sono state donate a Lilt da artisti celebri a livello locale, nazionale e internazionale, selezionati su invito. Tali opere saranno messe all’asta e il ricavato sarà devoluto interamente a Lilt per finanziare, come anticipato, il progetto “Il raggio” a sostegno dei malati oncologici e delle loro famiglie attraverso interventi psico-sociali e di riabilitazione (anche qualora non ci fosse assegnazione le opere resteranno patrimonio dell’associazione). A esporre Daniele Allegri, Gianni Cella, Tommaso Chiappa, ESA, Davide Ferro, Ion Koman, Mauro Maffezzoni, Arnaldo Mangini, Florine Offergelt, Lele Picà, Max Papeschi, Gianni Pedullà, Loredana Raciti, Massimo Romani, Leonardo Santoli, Giovanni Sesia, per i quadri; per la sezione fotografica Roberto De Nisi e Giancarlo Minelli.

Le opere sono proposte in asta ad offerta. Si parte da una base del 25% del valore di mercato dell’opera e l’offerta più alta, alla conclusione dell’esposizione domenica 29 novembre alle 19,30, si aggiudicherà la vittoria dell’asta tacita. I rilanci sono di 50 euro minimo. La mostra, curata da Occhipinti e Romani, è corredata da un catalogo illustrato. Il testo in catalogo è a cura di Federica Mingozzi. Nelle precedenti quattro edizioni sono stati raccolti oltre 30mila euro. Turchelli: “Un luogo importante della città per ospitare un’iniziativa positiva, un progetto che punta ad aiutare gli altri. Questo il nostro obiettivo”. Gambaro: “Il nostro grazie va a tutti coloro che ci hanno donato le loro opere. Alcuni pittori rispondono al nostro invito sin dalla prima edizione. A loro, come al Comune,

al Cst, a Comoli Ferrari e alla Corniceria del Valentino, il nostro grazie”.

Monica Curino