“Expoarte”, tra gusto ed estetica

“Expoarte”, tra gusto ed estetica
Altro 29 Maggio 2015 ore 09:17

L’immagine guida è firmata dall’artista Omar Ronda che ha scelto la sua opera “Arcimboldo – Iron Frozen 2011” per dare un volto al progetto “Expoarte 2015. Il Gusto dell’Arte”. Da maggio a ottobre: un evento e quattro sedi. La manifestazione espositiva itinerante partirà da Oleggio per poi toccare Molfetta, Dolceacqua e arrivare a Novara. Promossa da Art Action con la direzione artistica di Vincenzo Scardigno, vuole fare dell’estetica e della creatività l’alimento della mente per migliorare la vita sul pianeta. Appuntamento domani, sabato 30 maggio, a Oleggio dove alle 17 a Palazzo Bellini si inaugurerà la prima mostra. «Un progetto inedito - ha spiegato Scardigno in conferenza stampa – che mette in risalto il gusto estetico giocando sulle parole. “Expoarte” è nutrimento per l’anima che offre opere di alto livello. Vogliamo puntare sulla qualità. Partiamo da Oleggio per poi arrivare tra luglio e agosto in Puglia, a Molfetta, nella Sala dei Templari. La tappa successiva sarà in Liguria, al Castello dei Doria di Dolceacqua, un borgo medievale conosciuto e frequentato, dove abbiamo proposto una iniziativa già dieci anni fa. Chiuderemo a Novara, negli spazi della Fondazione Novara Sviluppo, nel celebre edificio progettato dall’architetto Renzo Piano in cui verranno proiettati a maxischermo gli interventi filmati delle mostre precedenti. Ogni iniziativa si arricchirà di attività collaterali come visite guidate e laboratori coinvolgendo realtà locali. Un altro nostro obiettivo è quello di fare rete, invitando a ogni mostra gli artisti del territorio chiamati a esporre insieme a quelli selezionati». Sabato 30 maggio apre la prima mostra con la partecipazione del maestro Omar Ronda e della scrittrice Ketty Magny che presenterà il libro “Arcimboldo, gustose passioni”: sarà aperta fino a domenica 7 giugno quando, dalle 17 alle 19, sono in programma finissage e comunicazione degli artisti che proseguiranno il percorso espositivo. Per il consigliere provinciale con delega al Turismo Giuseppe Cremona «una mostra itinerante favorisce lo scambio di esperienze tra artisti e realtà diverse. L’arte è soprattutto creatività e attraverso l’immagine di Arcimboldo richiama il nutrimento di corpo e mente». A Oleggio parte il progetto: «Palazzo Bellini – ha detto il sindaco Massimo Marcassa – è la cornice ideale per ospitare un evento che permette alla nostra città di essere conosciuta al di là dei confini della provincia. È lo sforzo che facciamo da anni. Siamo orgogliosi di dare il via al tour».

Eleonora Groppetti

L’immagine guida è firmata dall’artista Omar Ronda che ha scelto la sua opera “Arcimboldo – Iron Frozen 2011” per dare un volto al progetto “Expoarte 2015. Il Gusto dell’Arte”. Da maggio a ottobre: un evento e quattro sedi. La manifestazione espositiva itinerante partirà da Oleggio per poi toccare Molfetta, Dolceacqua e arrivare a Novara. Promossa da Art Action con la direzione artistica di Vincenzo Scardigno, vuole fare dell’estetica e della creatività l’alimento della mente per migliorare la vita sul pianeta. Appuntamento domani, sabato 30 maggio, a Oleggio dove alle 17 a Palazzo Bellini si inaugurerà la prima mostra. «Un progetto inedito - ha spiegato Scardigno in conferenza stampa – che mette in risalto il gusto estetico giocando sulle parole. “Expoarte” è nutrimento per l’anima che offre opere di alto livello. Vogliamo puntare sulla qualità. Partiamo da Oleggio per poi arrivare tra luglio e agosto in Puglia, a Molfetta, nella Sala dei Templari. La tappa successiva sarà in Liguria, al Castello dei Doria di Dolceacqua, un borgo medievale conosciuto e frequentato, dove abbiamo proposto una iniziativa già dieci anni fa. Chiuderemo a Novara, negli spazi della Fondazione Novara Sviluppo, nel celebre edificio progettato dall’architetto Renzo Piano in cui verranno proiettati a maxischermo gli interventi filmati delle mostre precedenti. Ogni iniziativa si arricchirà di attività collaterali come visite guidate e laboratori coinvolgendo realtà locali. Un altro nostro obiettivo è quello di fare rete, invitando a ogni mostra gli artisti del territorio chiamati a esporre insieme a quelli selezionati». Sabato 30 maggio apre la prima mostra con la partecipazione del maestro Omar Ronda e della scrittrice Ketty Magny che presenterà il libro “Arcimboldo, gustose passioni”: sarà aperta fino a domenica 7 giugno quando, dalle 17 alle 19, sono in programma finissage e comunicazione degli artisti che proseguiranno il percorso espositivo. Per il consigliere provinciale con delega al Turismo Giuseppe Cremona «una mostra itinerante favorisce lo scambio di esperienze tra artisti e realtà diverse. L’arte è soprattutto creatività e attraverso l’immagine di Arcimboldo richiama il nutrimento di corpo e mente». A Oleggio parte il progetto: «Palazzo Bellini – ha detto il sindaco Massimo Marcassa – è la cornice ideale per ospitare un evento che permette alla nostra città di essere conosciuta al di là dei confini della provincia. È lo sforzo che facciamo da anni. Siamo orgogliosi di dare il via al tour».

Eleonora Groppetti