Farmaci a base di cannabinoidi: via libera della Regione

Farmaci a base di cannabinoidi: via libera della Regione
Altro 15 Giugno 2015 ore 02:27

Semaforo verde alla legge sull’uso terapeutico della canapa: «La Regione riconosce il diritto di ogni cittadino a ricevere cure a base di canapa e principi attivi cannabinoidi, in considerazione dei dati scientifici a sostegno della loro efficacia», recita l’articolo 1 della legge approvata nei giorni scorsi dal Consiglio Regionale all’unanimità. La legge permetterà l’utilizzo della cannabis a fini terapeutici, consentendo a tutte le Asl una migliore distribuzione dei farmaci a base di cannabinoidi in ospedale e in farmacia, dietro prescrizione medica e a carico del Servizio sanitario regionale. È dimostrato che pazienti colpiti dalla sclerosi multipla, da mielo-lesioni, dolori neuropatici, artrite reumatoide, Parkinson e pazienti oncologici, provano sollievo a seguito dell’assunzione della canapa. I cannabinoidi inoltre possono essere impiegati per il controllo della rigidità muscolare e un recente studio ne ha messo in luce l’efficacia nella prevenzione e nel trattamento dell’Alzheimer (considerato da alcuni studiosi conseguenza di una neuroinfiammazione cronica) e di altre infiammazioni cerebrali.

Semaforo verde alla legge sull’uso terapeutico della canapa: «La Regione riconosce il diritto di ogni cittadino a ricevere cure a base di canapa e principi attivi cannabinoidi, in considerazione dei dati scientifici a sostegno della loro efficacia», recita l’articolo 1 della legge approvata nei giorni scorsi dal Consiglio Regionale all’unanimità. La legge permetterà l’utilizzo della cannabis a fini terapeutici, consentendo a tutte le Asl una migliore distribuzione dei farmaci a base di cannabinoidi in ospedale e in farmacia, dietro prescrizione medica e a carico del Servizio sanitario regionale. È dimostrato che pazienti colpiti dalla sclerosi multipla, da mielo-lesioni, dolori neuropatici, artrite reumatoide, Parkinson e pazienti oncologici, provano sollievo a seguito dell’assunzione della canapa. I cannabinoidi inoltre possono essere impiegati per il controllo della rigidità muscolare e un recente studio ne ha messo in luce l’efficacia nella prevenzione e nel trattamento dell’Alzheimer (considerato da alcuni studiosi conseguenza di una neuroinfiammazione cronica) e di altre infiammazioni cerebrali.