Galliate: a giugno iniziano i lavori di asfaltatura in via Novara

Galliate: a giugno iniziano i lavori di asfaltatura in via Novara
Altro 29 Maggio 2015 ore 09:20

GALLIATE - Avranno inizio la prima settimana di giugno, come già annunciato lo scorso novembre,  le opere di posa del nuovo manto stradale in via Novara, nel tratto compreso tra via Quintino Sella e via Montenero, a seguito del perfezionamento dell'accordo tra l'Amministrazione comunale e la società Fastweb, per conto del suo contractor Sielte, 

«Le opere - spiega l’assessore ai Lavori pubblici Corrado Frugeri - interesseranno circa 2600 metri quadrati di carreggiata e prevedono la posa di nuovo asfalto nonché il completo rifacimento della segnaletica orizzontale nel tratto interessato». La pianificazione dei lavori prevede la chiusura totale del traffico, dalle ore 8 alle ore 18, nei giorni 1, 2, 3, 4, 5 e 6 giugno per permettere la corretta fresatura del manto e la successiva stesura del tappeto di usura in asfalto. Le giornate di lunedì 8 e martedì 9 giugno saranno, invece, dedicate al rifacimento della segnaletica orizzontale. Salvo ritardi imputabili ad eventuali episodi di maltempo, la riapertura del traffico dovrebbe dunque avvenire a partire da mercoledì 10 giugno. Saranno altresì previste deviazioni in loco, secondo le scelte delle Polizia locale, mentre ai residenti e agli autobus di linea sarà consentito il regolare transito.

Sempre a seguito degli scavi effettuati da Fastweb/Sielte per la posa della fibra ottica sono previsti  ripristini in via Muciano, viale Da Vinci angolo via Volta, via Montegrappa angolo via De Amicis.

«Siamo certi - dice Frugeri - che i nostri concittadini ben sopporteranno qualche piccolo disagio a fronte di un innegabile beneficio. L'accordo per le opere tra pubblico e privato, primo nel suo genere sul territorio galliatese, permetterà risparmi per un complessivo di circa 65.000 euro. E' di certo un nuovo modo di approcciare alle opere pubbliche, con la completa compartecipazione dei privati a compensazione dei disagi e degli ammaloramenti causati. Di certo non ci fermeremo a questo primo, importantissimo, accordo: altri, parimenti o forse più importanti, sono in via di definizione. Il tutto con il solo intento di migliorare il nostro territorio, possibilmente senza gravare sulle casse comunali».

Laura Cavalli

GALLIATE - Avranno inizio la prima settimana di giugno, come già annunciato lo scorso novembre,  le opere di posa del nuovo manto stradale in via Novara, nel tratto compreso tra via Quintino Sella e via Montenero, a seguito del perfezionamento dell'accordo tra l'Amministrazione comunale e la società Fastweb, per conto del suo contractor Sielte, 

«Le opere - spiega l’assessore ai Lavori pubblici Corrado Frugeri - interesseranno circa 2600 metri quadrati di carreggiata e prevedono la posa di nuovo asfalto nonché il completo rifacimento della segnaletica orizzontale nel tratto interessato». La pianificazione dei lavori prevede la chiusura totale del traffico, dalle ore 8 alle ore 18, nei giorni 1, 2, 3, 4, 5 e 6 giugno per permettere la corretta fresatura del manto e la successiva stesura del tappeto di usura in asfalto. Le giornate di lunedì 8 e martedì 9 giugno saranno, invece, dedicate al rifacimento della segnaletica orizzontale. Salvo ritardi imputabili ad eventuali episodi di maltempo, la riapertura del traffico dovrebbe dunque avvenire a partire da mercoledì 10 giugno. Saranno altresì previste deviazioni in loco, secondo le scelte delle Polizia locale, mentre ai residenti e agli autobus di linea sarà consentito il regolare transito.

Sempre a seguito degli scavi effettuati da Fastweb/Sielte per la posa della fibra ottica sono previsti  ripristini in via Muciano, viale Da Vinci angolo via Volta, via Montegrappa angolo via De Amicis.

«Siamo certi - dice Frugeri - che i nostri concittadini ben sopporteranno qualche piccolo disagio a fronte di un innegabile beneficio. L'accordo per le opere tra pubblico e privato, primo nel suo genere sul territorio galliatese, permetterà risparmi per un complessivo di circa 65.000 euro. E' di certo un nuovo modo di approcciare alle opere pubbliche, con la completa compartecipazione dei privati a compensazione dei disagi e degli ammaloramenti causati. Di certo non ci fermeremo a questo primo, importantissimo, accordo: altri, parimenti o forse più importanti, sono in via di definizione. Il tutto con il solo intento di migliorare il nostro territorio, possibilmente senza gravare sulle casse comunali».

Laura Cavalli