Altro

Giornata “Cibo e salute”, per un’alimentazione più sana

Giornata “Cibo e salute”, per un’alimentazione più sana
Altro 13 Ottobre 2015 ore 11:17

NOVARA – “Cibo e salute” è il titolo della giornata formativa, che sarà ospitata all’istituto Bonfantini di Vignale venerdì 16 ottobre, dalle 9 alle 13. A promuovere l’iniziativa, la Provincia di Novara, in collaborazione con Asl e Aso.

Un appuntamento per sensibilizzare i destinatari, in particolare gli studenti, a una sana e corretta alimentazione nell’età evolutiva, “a promuovere stili di vita sani anche a scuola, a informare sulle buone pratiche a scuola per una corretta e sana alimentazione, a favorire la conoscenza, volta a promuovere e divulgare la cultura e le azioni di prevenzione, a creare procedure univoche per rendere sempre più efficiente e efficace l’operatività dei soggetti coinvolti”.

Un’iniziativa che giunge dopo l’impegno, avviato alcuni mesi fa dalla Provincia, di portare nelle scuole superiori del nostro territorio alimenti sani all’interno delle macchinette automatiche, che in genere distribuiscono cibi poco salutari, come snack o panini vari. L’Ente provinciale, con i consiglieri all’Istruzione, Milù Allegra e alle Politiche sociali, Tino Zampogna, per fare questo, hanno incontrato rappresentanti di Asl e il presidente dell’Ordine dei Medici, oltre ai referenti delle scuole. Obiettivo inserire in questi distributori anche cibo che fa bene, alimenti sani, come la frutta e non solo.

mo.c.

NOVARA – “Cibo e salute” è il titolo della giornata formativa, che sarà ospitata all’istituto Bonfantini di Vignale venerdì 16 ottobre, dalle 9 alle 13. A promuovere l’iniziativa, la Provincia di Novara, in collaborazione con Asl e Aso.

Un appuntamento per sensibilizzare i destinatari, in particolare gli studenti, a una sana e corretta alimentazione nell’età evolutiva, “a promuovere stili di vita sani anche a scuola, a informare sulle buone pratiche a scuola per una corretta e sana alimentazione, a favorire la conoscenza, volta a promuovere e divulgare la cultura e le azioni di prevenzione, a creare procedure univoche per rendere sempre più efficiente e efficace l’operatività dei soggetti coinvolti”.

Un’iniziativa che giunge dopo l’impegno, avviato alcuni mesi fa dalla Provincia, di portare nelle scuole superiori del nostro territorio alimenti sani all’interno delle macchinette automatiche, che in genere distribuiscono cibi poco salutari, come snack o panini vari. L’Ente provinciale, con i consiglieri all’Istruzione, Milù Allegra e alle Politiche sociali, Tino Zampogna, per fare questo, hanno incontrato rappresentanti di Asl e il presidente dell’Ordine dei Medici, oltre ai referenti delle scuole. Obiettivo inserire in questi distributori anche cibo che fa bene, alimenti sani, come la frutta e non solo.

mo.c.