Giornata nazionale sulla Sla il 20 settembre

Giornata nazionale sulla Sla il 20 settembre
Altro 17 Settembre 2015 ore 16:23

NOVARA - I volontari di Aisla domenica 20 settembre saranno in 150 piazze italiane per l’VIII Giornata nazionale sulla Sla (la sclerosi laterale amiotrofica), con l’obiettivo di far conoscere la Sclerosi Laterale Amiotrofica, che in Italia colpisce oltre 6.000 persone. Tra le piazze non mancherà Novara, dove si trova la sede amministrativa nazionale dell’associazione.L’iniziativa nelle piazze prende il nome di “Un contributo versato con gusto”. Con un’offerta di 10 euro sarà infatti possibile ricevere una bottiglia di vino Barbera d’Asti DOCG oppure una confezione di taralli napoletani prodotti artigianalmente. Grazie al sostegno di Regione Piemonte, del Consorzio Barbera d'Asti e vini del Monferrato e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, i volontari Aisla potranno portare nelle 150 piazze coinvolte oltre 12.000 bottiglie di vino. A queste si aggiungeranno le 2.400 confezioni di taralli napoletani.
I fondi raccolti saranno utilizzati da Aisla, presente sul territorio italiano con 60 sezioni locali e 250 volontari distribuiti in 19 regioni, per l’Operazione Sollievo, il progetto che si propone di migliorare la qualità della vita dei malati attraverso aiuti concreti come contributi economici alle famiglie che devono rivolgersi a una badante per garantire assistenza continua a domicilio alla persona con Sla o che devono acquistare o noleggiare strumenti costosi come i comunicatori, i dispositivi tecnologici che permettono alle persone con Sla di comunicare anche nelle fasi più avanzate della malattia.
Massimo Mauro, presidente di Aisla, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, ha commentato: “Torniamo in piazza, con il prezioso sostegno di Regione Piemonte, Consorzio Barbera D’Asti e vini del Monferrato e Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, per dare voce alle persone con Sla a alle loro esigenze. Nell’ultimo anno, grazie alle donazioni di tanti italiani e al lavoro dei nostri volontari, Aisla ha potuto aiutare oltre 2000 persone con Sla e le loro famiglie”. Giorgio Ferrero, assessore all'agricoltura, caccia e pesca di Regione Piemonte: “Il mondo agricolo è un mondo generoso che conosce la fatica, la sofferenza che deriva dal duro lavoro e dagli eventi naturali e per questo è portato a stare vicino a chi soffre. L’idea che la Barbera, che per noi piemontesi è sinonimo di gusto e convivialità, sia anche un veicolo di solidarietà e di buone azioni è una cosa che ci riempie di gioia e soddisfazione e che ben rappresenta lo spirito di chi la produce. Per questo ringraziamo il consorzio e i produttori che hanno messo a disposizione il loro vino migliore”.
Filippo Mobrici, presidente del Consorzio Barbera d'Asti e vini del Monferrato: "Non esiste sviluppo economico e territoriale che possa prescindere dalla solidarietà sociale. Per questo sono lieto del rinnovato appoggio che il nostro Consorzio ha voluto dare a questa iniziativa, nell'auspicio che sia un ulteriore passo avanti verso la scoperta di una cura definitiva, obiettivo a noi tutti comune". Michele Maggiora, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti: “La Fondazione Cassa di Risparmio di Asti appoggia da sempre la Giornata Nazionale Sla perché crede in questo progetto e cercherà anche in futuro di sostenerlo.”
La Giornata nazionale sulla Sla, che anche nel 2015 ha ricevuto il patrocinio della Presidenza della Repubblica e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), nasce per ricordare una data storica, il 18 settembre 2006, quando i malati di SLA scesero in piazza a Roma per chiedere al Ministero della Salute precise garanzie sul diritto alla cura e all’assistenza.
L’elenco aggiornato delle piazze protagoniste della VIII Giornata Nazionale sulla Sla sarà consultabile sul sito www.aisla.it.
A Novara l’appuntamento con i volontari di Aisla sarà domenica 20 settembre allo stand allestito in Piazza delle Erbe dalle 9 alle 18.30.mo.c.

NOVARA - I volontari di Aisla domenica 20 settembre saranno in 150 piazze italiane per l’VIII Giornata nazionale sulla Sla (la sclerosi laterale amiotrofica), con l’obiettivo di far conoscere la Sclerosi Laterale Amiotrofica, che in Italia colpisce oltre 6.000 persone. Tra le piazze non mancherà Novara, dove si trova la sede amministrativa nazionale dell’associazione.L’iniziativa nelle piazze prende il nome di “Un contributo versato con gusto”. Con un’offerta di 10 euro sarà infatti possibile ricevere una bottiglia di vino Barbera d’Asti DOCG oppure una confezione di taralli napoletani prodotti artigianalmente. Grazie al sostegno di Regione Piemonte, del Consorzio Barbera d'Asti e vini del Monferrato e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, i volontari Aisla potranno portare nelle 150 piazze coinvolte oltre 12.000 bottiglie di vino. A queste si aggiungeranno le 2.400 confezioni di taralli napoletani.
I fondi raccolti saranno utilizzati da Aisla, presente sul territorio italiano con 60 sezioni locali e 250 volontari distribuiti in 19 regioni, per l’Operazione Sollievo, il progetto che si propone di migliorare la qualità della vita dei malati attraverso aiuti concreti come contributi economici alle famiglie che devono rivolgersi a una badante per garantire assistenza continua a domicilio alla persona con Sla o che devono acquistare o noleggiare strumenti costosi come i comunicatori, i dispositivi tecnologici che permettono alle persone con Sla di comunicare anche nelle fasi più avanzate della malattia.
Massimo Mauro, presidente di Aisla, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, ha commentato: “Torniamo in piazza, con il prezioso sostegno di Regione Piemonte, Consorzio Barbera D’Asti e vini del Monferrato e Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, per dare voce alle persone con Sla a alle loro esigenze. Nell’ultimo anno, grazie alle donazioni di tanti italiani e al lavoro dei nostri volontari, Aisla ha potuto aiutare oltre 2000 persone con Sla e le loro famiglie”. Giorgio Ferrero, assessore all'agricoltura, caccia e pesca di Regione Piemonte: “Il mondo agricolo è un mondo generoso che conosce la fatica, la sofferenza che deriva dal duro lavoro e dagli eventi naturali e per questo è portato a stare vicino a chi soffre. L’idea che la Barbera, che per noi piemontesi è sinonimo di gusto e convivialità, sia anche un veicolo di solidarietà e di buone azioni è una cosa che ci riempie di gioia e soddisfazione e che ben rappresenta lo spirito di chi la produce. Per questo ringraziamo il consorzio e i produttori che hanno messo a disposizione il loro vino migliore”.
Filippo Mobrici, presidente del Consorzio Barbera d'Asti e vini del Monferrato: "Non esiste sviluppo economico e territoriale che possa prescindere dalla solidarietà sociale. Per questo sono lieto del rinnovato appoggio che il nostro Consorzio ha voluto dare a questa iniziativa, nell'auspicio che sia un ulteriore passo avanti verso la scoperta di una cura definitiva, obiettivo a noi tutti comune". Michele Maggiora, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti: “La Fondazione Cassa di Risparmio di Asti appoggia da sempre la Giornata Nazionale Sla perché crede in questo progetto e cercherà anche in futuro di sostenerlo.”
La Giornata nazionale sulla Sla, che anche nel 2015 ha ricevuto il patrocinio della Presidenza della Repubblica e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), nasce per ricordare una data storica, il 18 settembre 2006, quando i malati di SLA scesero in piazza a Roma per chiedere al Ministero della Salute precise garanzie sul diritto alla cura e all’assistenza.
L’elenco aggiornato delle piazze protagoniste della VIII Giornata Nazionale sulla Sla sarà consultabile sul sito www.aisla.it.
A Novara l’appuntamento con i volontari di Aisla sarà domenica 20 settembre allo stand allestito in Piazza delle Erbe dalle 9 alle 18.30.mo.c.