Altro

Giorno della Memoria: commemorazione al cimitero ebraico

Giorno della Memoria: commemorazione al cimitero ebraico
Altro Novara, 27 Gennaio 2016 ore 16:28

NOVARA - Oggi è il Giorno della Memoria, istituito in ricordo della persecuzione e dello sterminio del popolo ebraico e dei deportati militari e politici. E' stato scelto il 27 gennaio perchè in quella data del 1945 le truppe dell'Armata Rossa, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Anche a Novara si è tenuta come ogni anno una cerimonia di commemorazione presso la sezione ebraica del Cimitero e al Monumento degli internati. Tra le autorità presenti l'assessore Giulio Rigotti in rappresentanza del Comune di Novara e il consigliere della Provincia di Novara Biagio Diana (foto Finotti). 
In mattinata si è tenuto anche l'incontro con gli studenti al Liceo Carlo Alberto con Vincenzo Rampolla dal titolo “Una giornata ad Auschwitz”. Alla Barriera Albertina è inoltre allestita la mostra “Schiavi di Hitler. Gli internati militari italiani 1943/1945” organizzata da Anpi, Assoarma e Museo Rossini. 
Gli eventi in occasione della Giornata della Memoria proseguono domani, giovedì 28 gennaio alle 10.30 nell'aula magna dell'Istituto Bellini con l'incontro con gli studenti delle secondarie di secondo grado: interverrà Rossana Ottolenghi per parlare de "La strage dimenticata e il ruolo dei testimoni nella trasmissione della memoria della Shoah” con proiezione di testimonianze filmate di Rachel Behar. Aldo Luperini, Comitato Unico di Garanzia CNR, “Cosa la Shoah ci ha veramente insegnato? Il problema dell’esclusione oggi”. L’incontro sarà moderato dall’Istituto Storico della Resistenza “P. Fornara”. Alle 15 nell'aula magna dell'Istituto Nervi incontro aperto alla cittadinanza sempre con Rossana Ottolenghi dal titolo “Lo zainetto della memoria: le vicende di salvezza di Rachel Behar e Pierpaolo Ottolenghi nell’esperienza di una figlia dell’Olocausto”. Saranno presenti all’incontro i partecipanti al progetto ProMemoria Auschwitz 2016.

NOVARA - Oggi è il Giorno della Memoria, istituito in ricordo della persecuzione e dello sterminio del popolo ebraico e dei deportati militari e politici. E' stato scelto il 27 gennaio perchè in quella data del 1945 le truppe dell'Armata Rossa, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Anche a Novara si è tenuta come ogni anno una cerimonia di commemorazione presso la sezione ebraica del Cimitero e al Monumento degli internati. Tra le autorità presenti l'assessore Giulio Rigotti in rappresentanza del Comune di Novara e il consigliere della Provincia di Novara Biagio Diana (foto Finotti). 
In mattinata si è tenuto anche l'incontro con gli studenti al Liceo Carlo Alberto con Vincenzo Rampolla dal titolo “Una giornata ad Auschwitz”. Alla Barriera Albertina è inoltre allestita la mostra “Schiavi di Hitler. Gli internati militari italiani 1943/1945” organizzata da Anpi, Assoarma e Museo Rossini. 
Gli eventi in occasione della Giornata della Memoria proseguono domani, giovedì 28 gennaio alle 10.30 nell'aula magna dell'Istituto Bellini con l'incontro con gli studenti delle secondarie di secondo grado: interverrà Rossana Ottolenghi per parlare de "La strage dimenticata e il ruolo dei testimoni nella trasmissione della memoria della Shoah” con proiezione di testimonianze filmate di Rachel Behar. Aldo Luperini, Comitato Unico di Garanzia CNR, “Cosa la Shoah ci ha veramente insegnato? Il problema dell’esclusione oggi”. L’incontro sarà moderato dall’Istituto Storico della Resistenza “P. Fornara”. Alle 15 nell'aula magna dell'Istituto Nervi incontro aperto alla cittadinanza sempre con Rossana Ottolenghi dal titolo “Lo zainetto della memoria: le vicende di salvezza di Rachel Behar e Pierpaolo Ottolenghi nell’esperienza di una figlia dell’Olocausto”. Saranno presenti all’incontro i partecipanti al progetto ProMemoria Auschwitz 2016.

v.s.

Seguici sui nostri canali