Gli alunni della scuola Bollini diventano “Agenti pulenti”

Gli alunni della scuola Bollini diventano “Agenti pulenti”
24 Marzo 2015 ore 12:28

NOVARA – I bambini delle classi V della scuola primaria Bollini hanno ricevuto ieri mattina in Municipio il distintivo di “Agenti Pulenti”. Si tratta di un progetto del Lions Club Novara Ticino e del Rotary Club Orta San Giulio presentato appunto a Palazzo Cabrino alla presenza dei responsabili, del sindaco Andrea Ballarè, de prefetto Francesco Paolo Castaldo e dell’assessore alla Cultura Paola Turchelli. Al progetto partecipano anche i Lions Club Novara Host, Lions Club Novara Broletto, Lions Club Novara Ovest Ticino, Rotary Club Novara, Rotary Val Ticino di Novara, Leo Club Novara.

NOVARA – I bambini delle classi V della scuola primaria Bollini hanno ricevuto ieri mattina in Municipio il distintivo di “Agenti Pulenti”. Si tratta di un progetto del Lions Club Novara Ticino e del Rotary Club Orta San Giulio presentato appunto a Palazzo Cabrino alla presenza dei responsabili, del sindaco Andrea Ballarè, de prefetto Francesco Paolo Castaldo e dell’assessore alla Cultura Paola Turchelli. Al progetto partecipano anche i Lions Club Novara Host, Lions Club Novara Broletto, Lions Club Novara Ovest Ticino, Rotary Club Novara, Rotary Val Ticino di Novara, Leo Club Novara.
“Consapevoli che il rispetto dei beni comuni ed in particolare di quelli di interesse storico artistico dipenda in gran parte dalla capacità della società attuale ed in particolare degli amministratori pubblici e degli educatori di farli conoscere ai giovani portandoli a riflettere sull’importanza di tramandare queste risorse alle generazioni future in quanto fondamento delle nostre radici e della nostra identità si intende perseguire questo obiettivo rendendo attivamente partecipi gli studenti al restauro e manutenzione di alcuni monumenti della città – viene spiegato nella presentazione del progetto – L’attività svolta con le scuole e con il coinvolgimento dei cittadini sarà un momento di confronto e di educazione sui temi della conoscenza della nostra storia, del rispetto degli spazi comuni, dei beni di interesse storico artistico e in generale di educazione alla cittadinanza. Target individuato dell’iniziativa sono i ragazzi degli ultimi anni della scuola primaria in virtù della loro curiosità, disponibilità e voglia di fare”.
In pratica la “missione” degli alunni della Bollini avrà come obiettivo il recupero di due monumenti cittadini: il monumento a Cavour in piazza Cavour e il monumento a Carlo Emanuele in via Puccini, proposti all’Amministrazione e con il partenariato della Soprintendenza. Dopo una prima fase di conoscenza storica del monumento agli studenti verrà illustrata, da parte di esperti del settore, la metodologia di intervento su un bene di interesse storico artistico. I ragazzi poi agiranno direttamente sul monumento almeno per le operazioni di base.
L’obiettivo dei promotori è di estendere successivamente l’esperienza ad altre città del Piemonte coinvolgendo da una parte le Amministrazioni locali e dall’altra i livelli organizzativi Distrettuali delle Associazioni Lions e Rotary che già hanno espresso interesse per l’iniziativa.

v.s.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità