Il Fast Park di via Marconi è chiuso...ma nessuno lo sa

Il Fast Park di via Marconi è chiuso...ma nessuno lo sa
Altro 23 Agosto 2015 ore 14:13

NOVARA - Da giovedì il “fast park” di via Marconi è chiuso per lavori di ristrutturazione, ma… nessuno lo sa. E gli operatori dell’attiguo Mercato coperto si lamentano per questo non indifferente disagio: per loro ma anche per i clienti della rinnovata struttura. Non tanto per l’intervento in sé (da loro stessi sollecitato in passato), ma proprio per il fatto che la nessuna comunicazione ufficiale sarebbe giunta agli addetti né da parte dell’Amministrazione comunale, né dalla nuova società che gestisce il sistema della sosta in città. Sbarra abbassata, insomma, sino al prossimo 31 agosto. Con tante persone che, arrivando in via Marconi con la loro autovettura, di fronte a questa improvvisa e inattesa “novità” rinunciano alla prospettiva di mettersi alla ricerca di uno stallo libero (peraltro, secondo quando riferitoci da un’utente, «praticamente introvabile, a meno di non arrivare in zona all’alba…») e preferiscono rinunciare a fare i loro acquisti al Mercato coperto.

Luca Mattioli

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 22 agosto 2015 

NOVARA - Da giovedì il “fast park” di via Marconi è chiuso per lavori di ristrutturazione, ma… nessuno lo sa. E gli operatori dell’attiguo Mercato coperto si lamentano per questo non indifferente disagio: per loro ma anche per i clienti della rinnovata struttura. Non tanto per l’intervento in sé (da loro stessi sollecitato in passato), ma proprio per il fatto che la nessuna comunicazione ufficiale sarebbe giunta agli addetti né da parte dell’Amministrazione comunale, né dalla nuova società che gestisce il sistema della sosta in città. Sbarra abbassata, insomma, sino al prossimo 31 agosto. Con tante persone che, arrivando in via Marconi con la loro autovettura, di fronte a questa improvvisa e inattesa “novità” rinunciano alla prospettiva di mettersi alla ricerca di uno stallo libero (peraltro, secondo quando riferitoci da un’utente, «praticamente introvabile, a meno di non arrivare in zona all’alba…») e preferiscono rinunciare a fare i loro acquisti al Mercato coperto.

Luca Mattioli

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 22 agosto 2015