Altro

Il Novara Calcio incontra gli studenti in provincia

Il Novara Calcio incontra gli studenti in provincia
Altro Basso Novarese, 23 Marzo 2016 ore 11:33

Mercoledì scorso i giocatori azzurri sono stati ospiti di altre quattro scuole primarie e secondarie della provincia. Hanno incontrato gli studenti della media “Rossi” di Varallo Pombia Fortunato, Lanzafame e il preparatore dei portieri Cataldi, accompagnati dal team manager Venturini. Alla “San Vincenzo” di via Canobio bagno di folla per Mantovani e Garofalo, mentre alla primaria di San Pietro Mosezzo hanno scatenato gli entusiasmi capitan Evacuo e Pacini (con il d.g. Morganti), accolti addirittura da uno striscione. Infine, Troest, Adorjan e Rigoni sono stati ospiti, assieme alla responsabile relazioni istituzionali Erica Azzimonti, hanno dialogato (in italiano e anche in inglese) con i numerosi alunni della media “Margherita Hack” di Baluardo Partigiani. E dopo Pasqua, giovedì 31 marzo, il tour si chiuderà con il terzo appuntamento. 

Ma il progetto non finisce qui: «Siamo molto contenti – spiega Azzimonti – I ragazzi si sentono coinvolti, così come gli studenti. Ma l’iniziativa proseguirà anche a casa nostra. Tutte le scuole assisteranno allo stadio alle partite e potranno portare uno striscione o una frase di incitamento per i loro beniamini, ma saranno protagoniste anche sul campo di gioco in un torneo di calcio a Novarello». Si tratta della School Cup, in programma il 12 e il 19 aprile. Nella prima data si incontreranno i ragazzi delle medie, nella seconda quelli di quarta e quinta elementare: le vincitrici potranno vivere il prepartita al “Piola” con i giocatori del Novara Calcio.

p.d.l.

Mercoledì scorso i giocatori azzurri sono stati ospiti di altre quattro scuole primarie e secondarie della provincia. Hanno incontrato gli studenti della media “Rossi” di Varallo Pombia Fortunato, Lanzafame e il preparatore dei portieri Cataldi, accompagnati dal team manager Venturini. Alla “San Vincenzo” di via Canobio bagno di folla per Mantovani e Garofalo, mentre alla primaria di San Pietro Mosezzo hanno scatenato gli entusiasmi capitan Evacuo e Pacini (con il d.g. Morganti), accolti addirittura da uno striscione. Infine, Troest, Adorjan e Rigoni sono stati ospiti, assieme alla responsabile relazioni istituzionali Erica Azzimonti, hanno dialogato (in italiano e anche in inglese) con i numerosi alunni della media “Margherita Hack” di Baluardo Partigiani. E dopo Pasqua, giovedì 31 marzo, il tour si chiuderà con il terzo appuntamento. 

Ma il progetto non finisce qui: «Siamo molto contenti – spiega Azzimonti – I ragazzi si sentono coinvolti, così come gli studenti. Ma l’iniziativa proseguirà anche a casa nostra. Tutte le scuole assisteranno allo stadio alle partite e potranno portare uno striscione o una frase di incitamento per i loro beniamini, ma saranno protagoniste anche sul campo di gioco in un torneo di calcio a Novarello». Si tratta della School Cup, in programma il 12 e il 19 aprile. Nella prima data si incontreranno i ragazzi delle medie, nella seconda quelli di quarta e quinta elementare: le vincitrici potranno vivere il prepartita al “Piola” con i giocatori del Novara Calcio.

p.d.l.

Seguici sui nostri canali