Altro

Il Rallycross Challenge Europe premia gli specialisti della pioggia

Il Rallycross Challenge Europe premia gli specialisti della pioggia
Altro 03 Maggio 2016 ore 18:17

MAGGIORA – Oltre settanta piloti in rappresentanza di undici nazioni hanno preso parte al Rallycross Challenge Europe di Maggiora, unico appuntamento internazionale di specialità italiano disputato nel fine settimana all'autodromo Pragiarolo. Ivan Carmellino, tra le supercars, ha messo a frutto la sua esperienza di pilota di neve e ghiaccio adattandosi ad un fondo a scarsissima aderenza a causa delle condizioni meteo. Ha invece dovuto arrendersi Mirko Zanni, dopo essere stato protagonista per l’intero weekend nelle super 1600, è stato fermato da una foratura nel finale, regalando la vittoria al ceco Josef Susta. Anche Roman Castoral nelle Supertourin

MAGGIORA – Oltre settanta piloti in rappresentanza di undici nazioni hanno preso parte al Rallycross Challenge Europe di Maggiora, unico appuntamento internazionale di specialità italiano disputato nel fine settimana all'autodromo Pragiarolo. Ivan Carmellino, tra le supercars, ha messo a frutto la sua esperienza di pilota di neve e ghiaccio adattandosi ad un fondo a scarsissima aderenza a causa delle condizioni meteo. Ha invece dovuto arrendersi Mirko Zanni, dopo essere stato protagonista per l’intero weekend nelle super 1600, è stato fermato da una foratura nel finale, regalando la vittoria al ceco Josef Susta. Anche Roman Castoral nelle Supertouringcars 2000 ha dovuto dire addio al successo in una gara che ha dominato sin dalle prime battute e infine vinta dal belga Teelen. Successo belga anche tra le vetture di cilindrata superiore con Filip Vanderheyden. Finale incerta fino all’ultimo nel kart cross con Simone Firenze, vincitore al fotofinish. Il prossimo appuntamento all’autodromo Pragiarolo con le gare internazionali è a settembre, con il Campionato Europeo Autocross.

l.pa.