Il topino che aveva destato paure nei nuovi locali del Provveditorato è ora ospite di Anpana

Il topino che aveva destato paure nei nuovi locali del Provveditorato è ora ospite di Anpana
16 Febbraio 2015 ore 02:09

NOVARA – È di questi giorni la notizia che un’impiegata dell’Ufficio scolastico provinciale di Novara è stata morsicata alle mani da un piccolo topo bianco, nel tentativo di catturarlo.

Sbucato nella nuova sede della Provincia in via Greppi aveva destato sorpresa e tanta paura! Dal pronto soccorso di Novara era stata emessa una prognosi di due giorni.

Il caso era stato segnalato all’Inail ed era stato chiesto un intervento di derattizzazione. Dal Provveditorato si chiedeva più sicurezza per la nuova sede, mentre da alcuni dipendenti il topolino era stato sistemato in una scatola con del cibo e consegnato alle Guardie Ecozoofile dell’Anpana Novara.

Racconta Emanuela Zonca, presidente Anpana: “il famigerato topo aggressivo è stato sistemato in una prima gabbia di stallo, sottoposto a visita dal Servizio Siav Area Sanità Animale e sarà super visionato per un periodo di osservazione per togliere ogni timore di trasmissione rabida a persone od animali. La piccola cavia di 7 cm. di lunghezza esclusa la coda e largo 3 cm. si è manifestato subito docile, disponibile a farsi maneggiare e anche a tratti timido e curioso. Nella sua nuova casetta a due piani con la ruota girevole, arricchimenti ambientali, tubi di passaggio e tana esterna con ovatta, il “pericoloso topino” si è sistemato a suo piacimento un giaciglio. Ciò significa – conclude Zonca – che era già abituato al contatto umano e alla detenzione in gabbia, ipotesi rafforzata dal fatto che si è recato immediatamente a bere dalla beverina a beccuccio con sfera, sorseggiando; atteggiamento che solo se abituato viene messo in atto. Battezzato Re Giorgio, per via della sua reggia, si va ad aggiungere agli animali adottati dall’Anpana Novara”.

mo.c.


NOVARA – È di questi giorni la notizia che un’impiegata dell’Ufficio scolastico provinciale di Novara è stata morsicata alle mani da un piccolo topo bianco, nel tentativo di catturarlo.

Sbucato nella nuova sede della Provincia in via Greppi aveva destato sorpresa e tanta paura! Dal pronto soccorso di Novara era stata emessa una prognosi di due giorni.

Il caso era stato segnalato all’Inail ed era stato chiesto un intervento di derattizzazione. Dal Provveditorato si chiedeva più sicurezza per la nuova sede, mentre da alcuni dipendenti il topolino era stato sistemato in una scatola con del cibo e consegnato alle Guardie Ecozoofile dell’Anpana Novara.

Racconta Emanuela Zonca, presidente Anpana: “il famigerato topo aggressivo è stato sistemato in una prima gabbia di stallo, sottoposto a visita dal Servizio Siav Area Sanità Animale e sarà super visionato per un periodo di osservazione per togliere ogni timore di trasmissione rabida a persone od animali. La piccola cavia di 7 cm. di lunghezza esclusa la coda e largo 3 cm. si è manifestato subito docile, disponibile a farsi maneggiare e anche a tratti timido e curioso. Nella sua nuova casetta a due piani con la ruota girevole, arricchimenti ambientali, tubi di passaggio e tana esterna con ovatta, il “pericoloso topino” si è sistemato a suo piacimento un giaciglio. Ciò significa – conclude Zonca – che era già abituato al contatto umano e alla detenzione in gabbia, ipotesi rafforzata dal fatto che si è recato immediatamente a bere dalla beverina a beccuccio con sfera, sorseggiando; atteggiamento che solo se abituato viene messo in atto. Battezzato Re Giorgio, per via della sua reggia, si va ad aggiungere agli animali adottati dall’Anpana Novara”.

mo.c.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità