In bici a favore dell’Aism

In bici a favore dell’Aism
Altro 25 Maggio 2015 ore 08:34

NOVARA - Prima edizione di successo per la pedalata memorial “Angelo Moletti” a favore della sezione provinciale dell’Aism, Associazione italiana sclerosi multipla, realtà presieduta da Elisabetta Bronzini.

L’iniziativa è andata in scena domenica mattina 24 maggio e, nonostante la concomitanza con altri analoghi eventi, ha raccolto un buon numero di partecipanti. Poco più di un’ottantina gli iscritti, tra chi ha voluto partecipare da solo, chi in compagnia con amici, chi con colleghi e chi, ancora, con la propria famiglia, con tanto di bambini e qualche cagnolino nel cestino.

L’evento benefico ha permesso di raccogliere, tramite l’iscrizione al giro in bicicletta (5 euro, iscrizione comprensiva di un piccolo omaggio, il cappellino dell’associazione), fondi per tutte le attività portate avanti a Novara dall’Aism.

Il ritrovo è stato davanti alla sede dell’associazione in via Monte San Gabriele 50, la partenza e l’arrivo, invece, dopo 16 chilometri in compagnia, nel parcheggio del vicino supermercato Tigros. I ciclisti della solidarietà sono transitati in via Spreafico, via Rizzottaglia, via Generali, viale Giulio Cesare, corso Vercelli, largo Leonardi, corso Torino, via Andrea Costa, cavalcavia di S. Martino, via Monte Rosa, via Europa, via dei Carbonari, corso Risorgimento e via Beltrami. Qui c’è stata una breve sosta, quindi la pedalata è proseguita per corso della Vittoria, cavalcavia Sempione, viale Dante, via Solferino, corso della Vittoria, corso Cavour, corso Mazzini, via Dominioni, largo Bellini, viale Verdi, viale Roma, viale Ferrucci, viale Curtatone, viale Giulio Cesare e arrivo alla sezione Aism.

A raccogliere le iscrizioni e ad aspettare l’arrivo dei partecipanti, accolti da una grande risottata, i ragazzi del gruppo Young dell’Aism, i giovani, guidati dalla referente Roberta Nada. «Il nostro gruppo – ha spiegato Roberta – è nato da poco tempo, ma siamo già molto affiatati. Siamo pochi, per ora, ma ci diamo molto da fare per l’associazione. Ci dedichiamo alle attività dell’Aism, ai malati, ma cerchiamo anche di farci conoscere tra i giovani e i giovanissimi, portandoli nel nostro gruppo. Un modo per fare amicizia e, insieme, fare volontariato, solidarietà. Organizziamo anche eventi, aperitivi, tutto a favore dell’Aism. Siamo sempre alla ricerca di nuovi volontari. Vogliamo crescere e dare sempre il nostro contributo».

Un evento reso possibile anche dal contributo logistico fornito da Sandro Negri e Mario Giaccone. Il grazie dell’Aism anche alla Croce rossa, al Gruppo Cb Scorpion (che ha fornito assistenza durante la pedalata) e al Rotaract Club Novara.

Monica Curino


NOVARA - Prima edizione di successo per la pedalata memorial “Angelo Moletti” a favore della sezione provinciale dell’Aism, Associazione italiana sclerosi multipla, realtà presieduta da Elisabetta Bronzini.

L’iniziativa è andata in scena domenica mattina 24 maggio e, nonostante la concomitanza con altri analoghi eventi, ha raccolto un buon numero di partecipanti. Poco più di un’ottantina gli iscritti, tra chi ha voluto partecipare da solo, chi in compagnia con amici, chi con colleghi e chi, ancora, con la propria famiglia, con tanto di bambini e qualche cagnolino nel cestino.

L’evento benefico ha permesso di raccogliere, tramite l’iscrizione al giro in bicicletta (5 euro, iscrizione comprensiva di un piccolo omaggio, il cappellino dell’associazione), fondi per tutte le attività portate avanti a Novara dall’Aism.

Il ritrovo è stato davanti alla sede dell’associazione in via Monte San Gabriele 50, la partenza e l’arrivo, invece, dopo 16 chilometri in compagnia, nel parcheggio del vicino supermercato Tigros. I ciclisti della solidarietà sono transitati in via Spreafico, via Rizzottaglia, via Generali, viale Giulio Cesare, corso Vercelli, largo Leonardi, corso Torino, via Andrea Costa, cavalcavia di S. Martino, via Monte Rosa, via Europa, via dei Carbonari, corso Risorgimento e via Beltrami. Qui c’è stata una breve sosta, quindi la pedalata è proseguita per corso della Vittoria, cavalcavia Sempione, viale Dante, via Solferino, corso della Vittoria, corso Cavour, corso Mazzini, via Dominioni, largo Bellini, viale Verdi, viale Roma, viale Ferrucci, viale Curtatone, viale Giulio Cesare e arrivo alla sezione Aism.

A raccogliere le iscrizioni e ad aspettare l’arrivo dei partecipanti, accolti da una grande risottata, i ragazzi del gruppo Young dell’Aism, i giovani, guidati dalla referente Roberta Nada. «Il nostro gruppo – ha spiegato Roberta – è nato da poco tempo, ma siamo già molto affiatati. Siamo pochi, per ora, ma ci diamo molto da fare per l’associazione. Ci dedichiamo alle attività dell’Aism, ai malati, ma cerchiamo anche di farci conoscere tra i giovani e i giovanissimi, portandoli nel nostro gruppo. Un modo per fare amicizia e, insieme, fare volontariato, solidarietà. Organizziamo anche eventi, aperitivi, tutto a favore dell’Aism. Siamo sempre alla ricerca di nuovi volontari. Vogliamo crescere e dare sempre il nostro contributo».

Un evento reso possibile anche dal contributo logistico fornito da Sandro Negri e Mario Giaccone. Il grazie dell’Aism anche alla Croce rossa, al Gruppo Cb Scorpion (che ha fornito assistenza durante la pedalata) e al Rotaract Club Novara.

>>> CLICCA PER VEDERE LE IMMAGINI

Monica Curino