In festa a Novarello con l’Angsa

In festa a Novarello con l’Angsa
Altro 28 Settembre 2015 ore 14:54

NOVARA - Una grande giornata di festa e di speranza per il futuro e, come in tutte le feste di compleanno che si rispettino, con una sorpresa finale, giunta dal dottor Claudio Teruggi, dell’Asl Novara. «Mi presento con un regalo. L’Asl è pronta a mettere a disposizione dell’Angsa – ha detto – un’idonea struttura; una risposta alle legittime richieste dell’associazione e di persone che presentano un problema». E’ quanto è andato in scena domenica 27 settembre al Villaggio Azzurro di Novarello, sede del Novara Calcio e struttura che ha ospitato la festa per i primi 15 anni di Angsa Novara Vercelli onlus, l’associazione nazionale genitori soggetti autistici. Una realtà che, nel centro di corso Risorgimento, al Donnino, segue 115 bambini e ragazzi autistici, dai 2 ai 30 anni. A promuovere l’evento l’Angsa, con la sponsorizzazione del Novara e della Fondazione BpN e con il patrocinio del Comune e del Cst Novara e Vco (l’ex Csv).

A fare gli onori di casa, la presidente Benedetta Demartis. Presenti, tra il pubblico, il prefetto Francesco Castaldo, gli assessori Elia Impaloni e Paola Turchelli, la consigliera provinciale Milù Allegra, il consigliere regionale Domenico Rossi, il presidente del Cst, Daniele Giaime e molti altri rappresentanti di istituzioni, aziende, associazioni, club, che, in questi anni, hanno aiutato Angsa Novara. Sul palco, invece, in un appuntamento moderato dalla giornalista Valentina Graziosi, l’assessore regionale Augusto Ferrari, la senatrice Franca Biondelli, sottosegretario agli Affari sociali, Demartis, la dottoressa Chiara Pezzana, direttore sanitario del Centro per l’autismo di Novara e la presidente nazionale di Angsa, Liana Baroni. Una realtà, la sezione novarese di Angsa, nata nell’ottobre di 15 anni fa, prima con una piccola sede a Veveri e, poi, ampliandosi i progetti e i bisogni, con una struttura più articolata negli attuali spazi di corso Risorgimento. 

Dopo i saluti, per il Novara del dottor Giacomo Fortina, per la BpN di Eliana Baici e per il Comune di Impaloni, che ha ribadito il massimo impegno del Comune nel portare a compimento un importante progetto con l’associazione, il via agli interventi. «E’ un compleanno importante – ha esordito Demartis – Abbiamo fatto tanti sforzi, decidendo di unirci e dare risposte importanti ai nostri figli speciali. In questi anni ci siamo riusciti e ringrazio tutti coloro che ci hanno dato una mano. Anche il Comune di Vercelli, con cui collaboriamo da qualche anno, evitando ai bimbi autistici lunghi viaggi».

>>> CLICCA PER VEDERE LE IMMAGINI

Monica Curino

 

Per saperne di più leggi l’articolo completo sul Corriere di Novara in edicola lunedì 28 settembre


NOVARA - Una grande giornata di festa e di speranza per il futuro e, come in tutte le feste di compleanno che si rispettino, con una sorpresa finale, giunta dal dottor Claudio Teruggi, dell’Asl Novara. «Mi presento con un regalo. L’Asl è pronta a mettere a disposizione dell’Angsa – ha detto – un’idonea struttura; una risposta alle legittime richieste dell’associazione e di persone che presentano un problema». E’ quanto è andato in scena domenica 27 settembre al Villaggio Azzurro di Novarello, sede del Novara Calcio e struttura che ha ospitato la festa per i primi 15 anni di Angsa Novara Vercelli onlus, l’associazione nazionale genitori soggetti autistici. Una realtà che, nel centro di corso Risorgimento, al Donnino, segue 115 bambini e ragazzi autistici, dai 2 ai 30 anni. A promuovere l’evento l’Angsa, con la sponsorizzazione del Novara e della Fondazione BpN e con il patrocinio del Comune e del Cst Novara e Vco (l’ex Csv).

A fare gli onori di casa, la presidente Benedetta Demartis. Presenti, tra il pubblico, il prefetto Francesco Castaldo, gli assessori Elia Impaloni e Paola Turchelli, la consigliera provinciale Milù Allegra, il consigliere regionale Domenico Rossi, il presidente del Cst, Daniele Giaime e molti altri rappresentanti di istituzioni, aziende, associazioni, club, che, in questi anni, hanno aiutato Angsa Novara. Sul palco, invece, in un appuntamento moderato dalla giornalista Valentina Graziosi, l’assessore regionale Augusto Ferrari, la senatrice Franca Biondelli, sottosegretario agli Affari sociali, Demartis, la dottoressa Chiara Pezzana, direttore sanitario del Centro per l’autismo di Novara e la presidente nazionale di Angsa, Liana Baroni. Una realtà, la sezione novarese di Angsa, nata nell’ottobre di 15 anni fa, prima con una piccola sede a Veveri e, poi, ampliandosi i progetti e i bisogni, con una struttura più articolata negli attuali spazi di corso Risorgimento. 

Dopo i saluti, per il Novara del dottor Giacomo Fortina, per la BpN di Eliana Baici e per il Comune di Impaloni, che ha ribadito il massimo impegno del Comune nel portare a compimento un importante progetto con l’associazione, il via agli interventi. «E’ un compleanno importante – ha esordito Demartis – Abbiamo fatto tanti sforzi, decidendo di unirci e dare risposte importanti ai nostri figli speciali. In questi anni ci siamo riusciti e ringrazio tutti coloro che ci hanno dato una mano. Anche il Comune di Vercelli, con cui collaboriamo da qualche anno, evitando ai bimbi autistici lunghi viaggi».

>>> CLICCA PER VEDERE LE IMMAGINI

Monica Curino

 

Per saperne di più leggi l’articolo completo sul Corriere di Novara in edicola lunedì 28 settembre