“La Memoria non si spegne”

“La Memoria non si spegne”
Altro 27 Gennaio 2015 ore 14:04

NOVARA – “La Memoria non si spegne”: questo il significativo titolo del convegno che si svolgerà venerdì 30 gennaio alle ore 11 nell’aula magna dell’istituto Omar durante il quale gli studenti della Consulta provinciale degli Studenti di Novara e dell’istituto Fermi di Arona racconteranno la loro esperienza al recente “Viaggio della Memoria” ad Auschwitz. Con loro hanno partecipato 280 ragazzi da tutta Italia, il Ministro all’Istruzione Stefania Giannini, il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Renzo Gattegna e i sopravvissuti al campo di sterminio Sami Modiano e le sorelle Bucci. Durante l’incontro sarà anche presentata la pagina web del Centro di Documentazione sulla Shoah di Gerusalemme “Yad Vashem”. 

NOVARA – “La Memoria non si spegne”: questo il significativo titolo del convegno che si svolgerà venerdì 30 gennaio alle ore 11 nell’aula magna dell’istituto Omar durante il quale gli studenti della Consulta provinciale degli Studenti di Novara e dell’istituto Fermi di Arona racconteranno la loro esperienza al recente “Viaggio della Memoria” ad Auschwitz. Con loro hanno partecipato 280 ragazzi da tutta Italia, il Ministro all’Istruzione Stefania Giannini, il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Renzo Gattegna e i sopravvissuti al campo di sterminio Sami Modiano e le sorelle Bucci. Durante l’incontro sarà anche presentata la pagina web del Centro di Documentazione sulla Shoah di Gerusalemme “Yad Vashem”. 
Il giornalista Gianfranco Quaglia parlerà del suo incontro con Primo Levi mentre dottoressa Antonia De Libero del Goethe Institut di Torino presenterà le Stolpersteine, pietre a ricordo della presenza degli ebrei nelle città europee. Seguirà infine l’analisi del film “Schindler’s List” da parte del professor Antonio Napolitano, esperto di cinematografia e didattica. 

v.s.