La prima Simcup Italia 2015 all’Università del Piemonte Orientale

La prima Simcup Italia 2015 all’Università del Piemonte Orientale
Altro 25 Marzo 2015 ore 18:36

NOVARA - Team di medici specializzandi che si sfidano nella gestione delle emergenze sanitarie: è quanto avverrà l’8 e il 9 maggio a Novara, presso Simnova, il Centro di Simulazione in Medicina e Professioni Sanitarie dell’Università del Piemonte Orientale diretto dal professor Pier Luigi Ingrassia. La Simcup Italia 2015 è un’assoluta novità nel panorama della formazione medica nazionale: sarà infatti la prima competizione amatoriale italiana di simulazione medica.

Simcup Italia 2015 è patrocinata da simmed (Società Italiana di Simulazione in Medicina) e da issih (Italian Society for Simulation in Healthcare). Sarà innanzitutto un momento di formazione che ha l’obiettivo di diffondere la conoscenza delle moderne tecniche di simulazione in medicina. La due-giorni novarese prevede momenti di formazione frontale (lectures, conferenze e dimostrazioni) che affiancheranno la competizione vera e propria. L’evento verrà inaugurato alle 9 di venerdì 8 maggio dall’intervento di Gareth Grier – Clinical Director ed Education Lead dell’Istituto di cure pre-ospedaliere della London's Air Ambulance, l’eli-soccorso londinese – il quale descriverà l’importanza dell’intervento pre-ospedaliero nei casi di emergenza. Esperti di simulazione medica verranno inoltre da tutta Italia per formare il panel degli istruttori e giurati.

Potranno partecipare a Simcup Italia 2015 tutti gli specializzandi regolarmente iscritti a una qualsiasi scuola di specializzazione medica, di qualsiasi disciplina, presso una qualsiasi università italiana. I team dovranno essere formati da quattro persone ed è prevista anche l’iscrizione di singoli individui. Sarà possibile iscriversi fino al 15 aprile 2015.

Gli argomenti trattati nelle conferenze e nelle simulazioni saranno inerenti aspetti di area critica sia pre-ospedaliera sia ospedaliera; potranno includere scenari di simulazione ad alta fedeltà, stazioni pratiche (skill station) su procedure o protocolli (come per esempio la gestione avanzata delle vie aeree, accessi vascolari, ecografia in urgenza, estricazione e mobilizzazione avanzata del paziente traumatizzato), simulazioni computerizzate o table-top o su scala reale di maxi-emergenza, scenari medici di tactical casualty care e gestione di ambiente impervio, role game di team-building e crisis resource management. Tutte le prove, infine, potranno essere simulate indifferentemente su pazienti adulti, pediatrici o neonati. Ogni scenario verrà valutato da una giuria indipendente di esperti provenienti da tutta Italia che terrà conto delle decisioni considerate essenziali per ogni caso clinico, delle competenze scientifiche e tecniche e della capacità di organizzare il lavoro della squadra. «La voglia di mettersi in gioco, l’affiatamento del team e lo spirito di amicizia – dichiara il dottor Luca Carenzo, responsabile del Comitato Organizzatore di Simcup – sono ulteriori qualità che contribuiranno ad affrontare al meglio gli scenari».

La Simcup Italia 2015 verrà preceduta, nella giornata del 7 maggio, dall’inaugurazione ufficiale del centro di ricerca Simnova e dall’open day durante il quale chiunque potrà conoscere le moderne apparecchiature di simulazione medica in dotazione al Centro dell’Università del Piemonte Orientale.

v.s.

NOVARA - Team di medici specializzandi che si sfidano nella gestione delle emergenze sanitarie: è quanto avverrà l’8 e il 9 maggio a Novara, presso Simnova, il Centro di Simulazione in Medicina e Professioni Sanitarie dell’Università del Piemonte Orientale diretto dal professor Pier Luigi Ingrassia. La Simcup Italia 2015 è un’assoluta novità nel panorama della formazione medica nazionale: sarà infatti la prima competizione amatoriale italiana di simulazione medica.

Simcup Italia 2015 è patrocinata da simmed (Società Italiana di Simulazione in Medicina) e da issih (Italian Society for Simulation in Healthcare). Sarà innanzitutto un momento di formazione che ha l’obiettivo di diffondere la conoscenza delle moderne tecniche di simulazione in medicina. La due-giorni novarese prevede momenti di formazione frontale (lectures, conferenze e dimostrazioni) che affiancheranno la competizione vera e propria. L’evento verrà inaugurato alle 9 di venerdì 8 maggio dall’intervento di Gareth Grier – Clinical Director ed Education Lead dell’Istituto di cure pre-ospedaliere della London's Air Ambulance, l’eli-soccorso londinese – il quale descriverà l’importanza dell’intervento pre-ospedaliero nei casi di emergenza. Esperti di simulazione medica verranno inoltre da tutta Italia per formare il panel degli istruttori e giurati.

Potranno partecipare a Simcup Italia 2015 tutti gli specializzandi regolarmente iscritti a una qualsiasi scuola di specializzazione medica, di qualsiasi disciplina, presso una qualsiasi università italiana. I team dovranno essere formati da quattro persone ed è prevista anche l’iscrizione di singoli individui. Sarà possibile iscriversi fino al 15 aprile 2015.

Gli argomenti trattati nelle conferenze e nelle simulazioni saranno inerenti aspetti di area critica sia pre-ospedaliera sia ospedaliera; potranno includere scenari di simulazione ad alta fedeltà, stazioni pratiche (skill station) su procedure o protocolli (come per esempio la gestione avanzata delle vie aeree, accessi vascolari, ecografia in urgenza, estricazione e mobilizzazione avanzata del paziente traumatizzato), simulazioni computerizzate o table-top o su scala reale di maxi-emergenza, scenari medici di tactical casualty care e gestione di ambiente impervio, role game di team-building e crisis resource management. Tutte le prove, infine, potranno essere simulate indifferentemente su pazienti adulti, pediatrici o neonati. Ogni scenario verrà valutato da una giuria indipendente di esperti provenienti da tutta Italia che terrà conto delle decisioni considerate essenziali per ogni caso clinico, delle competenze scientifiche e tecniche e della capacità di organizzare il lavoro della squadra. «La voglia di mettersi in gioco, l’affiatamento del team e lo spirito di amicizia – dichiara il dottor Luca Carenzo, responsabile del Comitato Organizzatore di Simcup – sono ulteriori qualità che contribuiranno ad affrontare al meglio gli scenari».

La Simcup Italia 2015 verrà preceduta, nella giornata del 7 maggio, dall’inaugurazione ufficiale del centro di ricerca Simnova e dall’open day durante il quale chiunque potrà conoscere le moderne apparecchiature di simulazione medica in dotazione al Centro dell’Università del Piemonte Orientale.

v.s.