Le foto dei protagonisti del Bene in piazza

Le foto dei protagonisti del Bene in piazza
Altro 12 Ottobre 2015 ore 16:51

NOVARA – Sono state tantissime le associazioni che sabato 10 ottobre hanno preso parte alla terza edizione de “Il Bene in piazza”, condotta con lo slogan “Il Bene moltiplica il Bene”. «Un’iniziativa promossa per ringraziare chi ogni giorno dell’anno dedica del tempo a chi è meno fortunato. Una manifestazione affinché il Bene si allarghi sempre più». Questo ha voluto essere, nelle parole di Franco Zanetta, presidente della Fondazione BpN, la manifestazione. Un evento che per tutta la giornata di sabato ha portato nelle vie del centro, via Rosselli e piazza Puccini, il mondo del volontariato, novarese e non solo.

A promuoverla, la Fondazione BpN e il Cst (l’ex Centro servizi per il volontariato, che ora, radunando Novara e Vco, raccoglie 684 associazioni). Le associazioni, ciascuna con un proprio stand, hanno illustrato specificità, iniziative e obiettivi. 

L’inaugurazione in mattinata alla presenza delle autorità. Tantissime le realtà del Bene. Dall’Angsa, che ha recentemente promosso un convegno a Novarello, all’Avis, dall’Anvolt a Libera, da Sermais a Neo-N, dalla Caritas all’Avo (che proprio sabato ha dato il via al nuovo corso di formazione per volontari ospedalieri), passando per l’Ugi (che segue le famiglie con bimbi malati di tumore), Nuares.it, Lilt (impegnata nell’ottobre rosa per la prevenzione del tumore al seno), Turikumwe, Auser, Vivi la Vita, Anag con i suoi simpatici felini, Comunità di S. Egidio, Ambulanza del Vergante. E poi ancora l’associazione Papaemammeseparationlus con il responsabile Andrea Carta, Casa Alessia con anche la presenza degli harleysti degli Nrb e della birra solidale, Noi con loro onlus (che ha presentato un pranzo benefico in programma per domenica 29 novembre), l’Aido, l’Ursla (che si occupa di Sla), l’Oftal, i Volontari della Casa di Giorno don Aldo Mercoli, l’Anffas con la presidente Silvia Miglio (www.anffasnovara.it). A fare la parte del leone, oltre ai gruppi dedicati alla sanità, quelli di protezione civile. Presenti, tra gli altri, l’Uverp, la Cb Scorpion, Il Quadrifoglio. E ancora l’Aism, l’associazione italiana sclerosi multipla (che ha in programma un importante convegno per domenica 18 ottobre), l’Ash, con la nuova sede in via Panathlon, nei pressi dell’ex Sporting Village e che offre attività sportive per i diversamente abili, l’associazione Amici del Santa Lucia onlus (che ha presentato la Comunità di via Azario e molte altre.

mo.c.

 

Per saperne di più, leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara in edicola lunedì 12 ottobre


NOVARA – Sono state tantissime le associazioni che sabato 10 ottobre hanno preso parte alla terza edizione de “Il Bene in piazza”, condotta con lo slogan “Il Bene moltiplica il Bene”. «Un’iniziativa promossa per ringraziare chi ogni giorno dell’anno dedica del tempo a chi è meno fortunato. Una manifestazione affinché il Bene si allarghi sempre più». Questo ha voluto essere, nelle parole di Franco Zanetta, presidente della Fondazione BpN, la manifestazione. Un evento che per tutta la giornata di sabato ha portato nelle vie del centro, via Rosselli e piazza Puccini, il mondo del volontariato, novarese e non solo.

A promuoverla, la Fondazione BpN e il Cst (l’ex Centro servizi per il volontariato, che ora, radunando Novara e Vco, raccoglie 684 associazioni). Le associazioni, ciascuna con un proprio stand, hanno illustrato specificità, iniziative e obiettivi. 

L’inaugurazione in mattinata alla presenza delle autorità. Tantissime le realtà del Bene. Dall’Angsa, che ha recentemente promosso un convegno a Novarello, all’Avis, dall’Anvolt a Libera, da Sermais a Neo-N, dalla Caritas all’Avo (che proprio sabato ha dato il via al nuovo corso di formazione per volontari ospedalieri), passando per l’Ugi (che segue le famiglie con bimbi malati di tumore), Nuares.it, Lilt (impegnata nell’ottobre rosa per la prevenzione del tumore al seno), Turikumwe, Auser, Vivi la Vita, Anag con i suoi simpatici felini, Comunità di S. Egidio, Ambulanza del Vergante. E poi ancora l’associazione Papaemammeseparationlus con il responsabile Andrea Carta, Casa Alessia con anche la presenza degli harleysti degli Nrb e della birra solidale, Noi con loro onlus (che ha presentato un pranzo benefico in programma per domenica 29 novembre), l’Aido, l’Ursla (che si occupa di Sla), l’Oftal, i Volontari della Casa di Giorno don Aldo Mercoli, l’Anffas con la presidente Silvia Miglio (www.anffasnovara.it). A fare la parte del leone, oltre ai gruppi dedicati alla sanità, quelli di protezione civile. Presenti, tra gli altri, l’Uverp, la Cb Scorpion, Il Quadrifoglio. E ancora l’Aism, l’associazione italiana sclerosi multipla (che ha in programma un importante convegno per domenica 18 ottobre), l’Ash, con la nuova sede in via Panathlon, nei pressi dell’ex Sporting Village e che offre attività sportive per i diversamente abili, l’associazione Amici del Santa Lucia onlus (che ha presentato la Comunità di via Azario e molte altre.

>>> CLICCA PER VEDERE LE IMMAGINI

mo.c.

 

Per saperne di più, leggi l’articolo integrale sul Corriere di Novara in edicola lunedì 12 ottobre