Le iniziative di Provincia e Prefettura per il Giorno della Memoria

Le iniziative di Provincia e Prefettura per il Giorno della Memoria
21 Gennaio 2015 ore 01:20

NOVARA – Nell’ambito delle celebrazioni del “Giorno della Memoria”, martedì 27 gennaio, la Provincia di Novara promuove alcune iniziative organizzate dall’Istituto Storico della Resistenza e della società contemporanea “Piero Fornara” al fine di coinvolgere i giovani per non dimenticare eventi così drammatici della nostra storia recente.

Fulcro delle iniziative il liceo classico e linguistico “Carlo Alberto” di Novara, dove saranno organizzati una mostra e alcuni momenti di approfondimento, sia specifici per i ragazzi, sia aperti al pubblico.

 

NOVARA – Nell’ambito delle celebrazioni del “Giorno della Memoria”, martedì 27 gennaio, la Provincia di Novara promuove alcune iniziative organizzate dall’Istituto Storico della Resistenza e della società contemporanea “Piero Fornara” al fine di coinvolgere i giovani per non dimenticare eventi così drammatici della nostra storia recente.

Fulcro delle iniziative il liceo classico e linguistico “Carlo Alberto” di Novara, dove saranno organizzati una mostra e alcuni momenti di approfondimento, sia specifici per i ragazzi, sia aperti al pubblico.

Martedì 27 gennaio dalle 11 alle 14 Franco Debenedetti Teglio, vittima dell’applicazione delle leggi razziali, terrà una conferenza riservata ai ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado. Interverrà la consigliera con delega all’Istruzione, Emanuela Allegra.

Nel pomeriggio, alle 16.30, sempre al liceo classico “Carlo Alberto”, si terrà una conferenza sulle leggi razziali aperta anche alla cittadinanza che prevede un intervento del Direttore dell’Istituto Storico, Giovanni Cerutti, e di Franco Debenedetti Teglio. Sempre nel pomeriggio sarà inaugurata la mostra “17 novembre 1938 – Lo Stato Italiano emana le leggi razziali”,  a cura di Franco Debenedetti Teglio, visitabile dal 27 gennaio al 5 febbraio 2015, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17, con ingresso libero. La mostra è una raccolta di documenti, immagini e testimonianze di persone che hanno attraversato quella pagina buia della storia d’Italia.

“Nel Giorno della memoria è particolarmente significativo proporre iniziative rivolte ai ragazzi delle scuole, che si affacciano al mondo e alle riflessioni sul mondo, affinché resti alta la consapevolezza e il senso civico, e mai più si ripeta l’orrore della Shoah – commenta la consigliera con delega all’Istruzione, Emanuela Allegra – Gli appuntamenti per il 27 gennaio, inoltre, vedono la positiva collaborazione tra Istituto storico, Provincia, Comune di Novara e istituti scolastici superiori per garantire, pur in un momento di difficoltà, un appuntamento di alto profilo e dal particolare significato testimoniale”.

Sempre per il Giorno della Memoria, martedì 27, in Prefettura, sarà consegnata la “Medaglia d’Onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra e ai famigliari dei deceduti”.

Il riconoscimento, quest’anno, va alla memoria di Stefano Gennaro. La medaglia sarà consegnata al figlio Gaetano, che risiede a Novara.

mo.c.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità