Altro

Malattie autoimmuni: dalla Regione un milione 400mila euro per la ricerca

Malattie autoimmuni: dalla Regione un milione 400mila euro per la ricerca
Altro 23 Dicembre 2015 ore 08:29

NOVARA - Un totale di un milione 400mila euro è quanto la Regione Piemonte ha recentemente deciso di destinare alla ricerca sulle malattie autoimmuni e allergiche. 350.000 euro serviranno infatti a finanziare ognuno dei quattro progetti denominati Nad–IFI16, Acta, Tipso e Prontall in cui sono presenti docenti e ricercatori dell’Università del Piemonte Orientale come responsabili scientifici o in stretta collaborazione con imprese private attive nell’ambito della produzione di prodotti per la salute.  Tutti e quattro i progetti di ricerca (quelli partecipanti al bando erano 17) sono finanziati dalla Regione Piemonte a valere sul programma attuativo regionale fondo di sviluppo e coesione (PAR FSC 2007-2013 Asse I – Innovazione e transizione produttiva – Bando regionale sulle malattie Autoimmuni e Allergiche). Nad-IFI16 (capofila: Isalit Srl, referente Upo, professoressa Marisa Gariglio) si occupa dello sviluppo di nuovi approcci diagnostici per l’impiego del marcatore IFI16 nelle malattie autoimmuni. Acta (capofila: Nanovector Srl, referente Upo dottoressa Luigia Grazia Fresu) cercherà di utilizzare le proprietà dell’Absintina e dei suoi derivati nel trattamento dell’asma allergico, Tipso (capofila KitherBiotech Srl, referente Upo dottor Gianluca Baldanzi) studierà nuove terapie innovative per la cura della psoriasi, mentre Prontall (capofila: Proge Farm Srl, referente Upo dottoressa Annalisa Chiocchetti) utilizzerà i microrganismi probiotici nello sviluppo di un integratore alimentare finalizzato alla riduzione dei sintomi delle allergie. 

v.s.

NOVARA - Un totale di un milione 400mila euro è quanto la Regione Piemonte ha recentemente deciso di destinare alla ricerca sulle malattie autoimmuni e allergiche. 350.000 euro serviranno infatti a finanziare ognuno dei quattro progetti denominati Nad–IFI16, Acta, Tipso e Prontall in cui sono presenti docenti e ricercatori dell’Università del Piemonte Orientale come responsabili scientifici o in stretta collaborazione con imprese private attive nell’ambito della produzione di prodotti per la salute.  Tutti e quattro i progetti di ricerca (quelli partecipanti al bando erano 17) sono finanziati dalla Regione Piemonte a valere sul programma attuativo regionale fondo di sviluppo e coesione (PAR FSC 2007-2013 Asse I – Innovazione e transizione produttiva – Bando regionale sulle malattie Autoimmuni e Allergiche). Nad-IFI16 (capofila: Isalit Srl, referente Upo, professoressa Marisa Gariglio) si occupa dello sviluppo di nuovi approcci diagnostici per l’impiego del marcatore IFI16 nelle malattie autoimmuni. Acta (capofila: Nanovector Srl, referente Upo dottoressa Luigia Grazia Fresu) cercherà di utilizzare le proprietà dell’Absintina e dei suoi derivati nel trattamento dell’asma allergico, Tipso (capofila KitherBiotech Srl, referente Upo dottor Gianluca Baldanzi) studierà nuove terapie innovative per la cura della psoriasi, mentre Prontall (capofila: Proge Farm Srl, referente Upo dottoressa Annalisa Chiocchetti) utilizzerà i microrganismi probiotici nello sviluppo di un integratore alimentare finalizzato alla riduzione dei sintomi delle allergie. 

v.s.