Altro

Mattarella: "La comunità internazionale riconosce l'eccellenza dei nostri uomini e donne in uniforme"

Mattarella: "La comunità internazionale riconosce l'eccellenza dei nostri uomini e donne in uniforme"
Altro 04 Novembre 2015 ore 21:50

NOVARA - Si è svolta questa mattina, 4 novembre, in occasione della Festa dell'Unità Nazionale, la celebrazione per la Giornata delle Forze Armate, del Combattente, del Decorato al valor militare e dell'orfano di guerra. Il raduno è avvenuto come di consueto presso il Monumento ai Caduti in Guerra sull'Allea, dove è stata issata la bandiera e sono state deposte le tradizionali corone. Sono intervenute le massime autorità e rappresentanze militari e civili della città con i loro labari, tra gli altri il prefetto Francesco Paolo Castaldo e il sindaco Andrea Ballaré. Tra gli interventi anche quello di alcuni studenti delle scuole superiori cittadine che ormai da qualche anno sono coinvolti attivamente in questo tipo di celebrazioni, dall'alto valore storico e simbolico (foto tratte dal profilo Facebook del sindaco Andrea Ballaré). 
Il 4 novembre è stato celebrato in tutta Italia: a Roma le massime autorità nazionali si sono date appuntamento all'Altare della Patria. "La comunità internazionale - ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella - nel cui ambito il contributo militare italiano trova collocazione, unanimemente riconosce ai nostri uomini e alle nostre donne in uniforme, grande preparazione professionale, umana e straordinaria capacità di interazione con il tessuto sociale locale. Queste caratteristiche peculiari manifestano sul campo l'eccellenza del nostro strumento militare" (fonte Ansa).
v.s.

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara

NOVARA - Si è svolta questa mattina, 4 novembre, in occasione della Festa dell'Unità Nazionale, la celebrazione per la Giornata delle Forze Armate, del Combattente, del Decorato al valor militare e dell'orfano di guerra. Il raduno è avvenuto come di consueto presso il Monumento ai Caduti in Guerra sull'Allea, dove è stata issata la bandiera e sono state deposte le tradizionali corone. Sono intervenute le massime autorità e rappresentanze militari e civili della città con i loro labari, tra gli altri il prefetto Francesco Paolo Castaldo e il sindaco Andrea Ballaré. Tra gli interventi anche quello di alcuni studenti delle scuole superiori cittadine che ormai da qualche anno sono coinvolti attivamente in questo tipo di celebrazioni, dall'alto valore storico e simbolico (foto tratte dal profilo Facebook del sindaco Andrea Ballaré). 
Il 4 novembre è stato celebrato in tutta Italia: a Roma le massime autorità nazionali si sono date appuntamento all'Altare della Patria. "La comunità internazionale - ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella - nel cui ambito il contributo militare italiano trova collocazione, unanimemente riconosce ai nostri uomini e alle nostre donne in uniforme, grande preparazione professionale, umana e straordinaria capacità di interazione con il tessuto sociale locale. Queste caratteristiche peculiari manifestano sul campo l'eccellenza del nostro strumento militare" (fonte Ansa).
v.s.

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara