Migranti: pubblicato il nuovo bando di ricerca di strutture per l’accoglienza dei prossimi arrivi

Migranti: pubblicato il nuovo bando di ricerca di strutture per l’accoglienza dei prossimi arrivi
Altro 28 Febbraio 2015 ore 05:40

NOVARA - E’ stato pubblicato in questi ultimi giorni sul sito della Prefettura di Novara l’avviso di gara per il servizio di prima accoglienza per cittadini stranieri.

Si tratta del bando necessario a individuare le strutture che, presumibilmente dal prossimo aprile e sino al 31 dicembre 2015, ospiteranno i migranti che giungeranno in città e in provincia.

Il primo bando, cui avevano risposto lo scorso luglio cinque realtà novaresi, è scaduto, infatti, a dicembre e, ora, era necessario quello nuovo.

Come si legge nel testo del bando, la Prefettura «in relazione al perdurante straordinario afflusso di cittadini stranieri che interessa l'intero territorio nazionale, intende espletare una procedura di gara per l'individuazione di strutture idonee ad accogliere cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale». In particolare si cerca una sistemazione per 388 migranti, questa l’ipotesi di arrivi prevista nell’avviso di gara.

Un numero certo maggiore rispetto a quello del precedente bando.

Le cinque strutture che avevano risposto al primo bando, attive nel capoluogo e tra Oleggio e l’Aronese, hanno permesso di ospitare mediamente 206 profughi. Il nuovo avviso di gara, come è possibile estrapolare dai documenti, mette a disposizione un budget maggiore, proprio per favorire l’aumento delle strutture necessarie all’accoglienza.

Sono appaltati 3.734.500 euro, suddivisi in due lotti: 1.925.000 euro per il Comune di Novara (per 200 posti presumibili) e 1.809.500 per altri Comuni della provincia (per i restanti 188). Una cifra che è dieci volte quella del bando della scorsa estate, che era fissato a 350mila euro. Nei documenti del bando anche quanto viene previsto per il migrante da parte dell’aggiudicatario: posto letto, pasti, 10 ore a settimana di approfondimento dell’italiano, abbigliamento, pocket money (da 2,50 euro pro capite/pro die a 7,50 per nucleo famigliare) e una tessera telefonica da 15 euro.

Le offerte dovranno giungere all’Ufficio protocollo della Prefettura entro le 12 del 25 marzo 2015. Tutti i documenti necessari e il bando si trovano sul sito della Prefettura: http://www.prefettura.it/novara, nelle sezioni Comunicazione, Amministrazione trasparente, Bandi di gara.

Monica Curino


NOVARA - E’ stato pubblicato in questi ultimi giorni sul sito della Prefettura di Novara l’avviso di gara per il servizio di prima accoglienza per cittadini stranieri.

Si tratta del bando necessario a individuare le strutture che, presumibilmente dal prossimo aprile e sino al 31 dicembre 2015, ospiteranno i migranti che giungeranno in città e in provincia.

Il primo bando, cui avevano risposto lo scorso luglio cinque realtà novaresi, è scaduto, infatti, a dicembre e, ora, era necessario quello nuovo.

Come si legge nel testo del bando, la Prefettura «in relazione al perdurante straordinario afflusso di cittadini stranieri che interessa l'intero territorio nazionale, intende espletare una procedura di gara per l'individuazione di strutture idonee ad accogliere cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale». In particolare si cerca una sistemazione per 388 migranti, questa l’ipotesi di arrivi prevista nell’avviso di gara.

Un numero certo maggiore rispetto a quello del precedente bando.

Le cinque strutture che avevano risposto al primo bando, attive nel capoluogo e tra Oleggio e l’Aronese, hanno permesso di ospitare mediamente 206 profughi. Il nuovo avviso di gara, come è possibile estrapolare dai documenti, mette a disposizione un budget maggiore, proprio per favorire l’aumento delle strutture necessarie all’accoglienza.

Sono appaltati 3.734.500 euro, suddivisi in due lotti: 1.925.000 euro per il Comune di Novara (per 200 posti presumibili) e 1.809.500 per altri Comuni della provincia (per i restanti 188). Una cifra che è dieci volte quella del bando della scorsa estate, che era fissato a 350mila euro. Nei documenti del bando anche quanto viene previsto per il migrante da parte dell’aggiudicatario: posto letto, pasti, 10 ore a settimana di approfondimento dell’italiano, abbigliamento, pocket money (da 2,50 euro pro capite/pro die a 7,50 per nucleo famigliare) e una tessera telefonica da 15 euro.

Le offerte dovranno giungere all’Ufficio protocollo della Prefettura entro le 12 del 25 marzo 2015. Tutti i documenti necessari e il bando si trovano sul sito della Prefettura: http://www.prefettura.it/novara, nelle sezioni Comunicazione, Amministrazione trasparente, Bandi di gara.

Monica Curino