Mobilità sostenibile per Novara

Mobilità sostenibile  per Novara
Altro 13 Settembre 2015 ore 09:02

NOVARA - Si riducono le emissioni inquinanti nell’area centrale della città. A fronte di una diminuzione media del traffico pari all’11,5%, di cui circa la metà imputabile al nuovo regime della sosta, una stima condotta per l’area urbana del centro storico ha quantificato in 14,4 tonnellate in meno di monossido di carbonio rispetto allo scorso anno (-15,8%). Segno “meno” anche per quanto riguarda l’anidride carbonica (11,5%), gli ossidi azoto (15,5%), particolato (12,5%), composti volatili (15%) e carburante equivalente (15,3%). Sono alcuni “numeri” diffusi mercoledì dall’Amministrazione novarese a margine della presentazione dei dati riguardanti i primi sei mesi del nuovo “Piano della sosta” per annunciare l’adesione (per la quinta volta consecutiva) del Comune alla “Settimana europea della mobilità sostenibile”, in programma dal 16 al 22 settembre prossimi.

Sette giorni (da mercoledì prossimo al martedì successivo) durante i quali anche Novara sarà teatro di numerose iniziative sul tema. “Chose, change, combine”, ossia “scegli, cambia, combina”: questo lo slogan scelto in sede europea per l’edizione 2015 dell’iniziativa, il cui programma è stato illustrato dal sindaco Andrea Ballaré e dagli assessori Giulio Rigotti e Margherita Patti. Prologo della “settimana” martedì 15 con la ripresa della campagna di informazione attraverso la nuova segnaletica di preavviso per i parcheggi di interscambio.

Mercoledì 16 il via vero e proprio con, dalle 10 alle 12, “Manteniamola in forma”: guida all’auto-manutenzione della bicicletta con esercitazioni e dimostrazioni pratiche alle scuole medie di via Juvarra e “Pier Lombardo” e con la premiazione del “Progetto young di educazione stradale”. Dallo stesso giorno e sino alla fine del mese partirà l’iniziativa “Muoviti in bus e il tuo acquisto diventa sostenibile”: chi presenterà un biglietto “Sun” timbrato in negozi che esporranno la locandina potrà usufruire di particolari sconti.

Giovedì 17 alla scuola “Rigutini” di Sant’Agabio spazio con “A scuola sicuri col Piedibus”: presentazione delle proposte per la “Zona 30”, interventi per migliorare la sicurezza nei tragitti pedonali casa - scuola. Due appuntamenti venerdì 18: “Bike to work” premierà i novaresi che si recano al lavoro utilizzando la bicicletta, mentre al “Circolo dei lettori” del Broletto sarà la volta di “Bike and book”, ossia la bicicletta protagonista nella letteratura, nei romanzi e nei racconti di viaggio.

Sabato 19 settembre dalle 10 alle 18 in via Fratelli Rosselli funzioneranno, grazie alla partecipazione di associazioni e operatori del settore, gazebi informativi sul tema “Cicloturisti siamo noi”. In contemporanea, all’angolo con via Ravizza (ritrovo alle 9.30, partenza alle 10 e ritorno alle 13) è in programma, grazie alla collaborazione del “Parco del Ticino e del lago Maggiore”, un’escursione cicloturistica a Villa Picchetta.

Nel pomeriggio, dalle 17, al “Circolo dei lettori” del Broletto, è infine in programma il convegno “Fare cicloturismo per promuovere il territorio”. Sono segnalati tra l’altro gli interventi di Antonio Dalla Venezia, responsabile nazionale dell’Area cicloturismo della “Fiab”; della presidente dell’“Atl della Provincia di Novara” Maria Rosa Fagnoni; del presidente del “Parco del Ticino e del lago Maggiore” Mario Avanza; del consigliere provinciale Giuseppe Cremona e dell’assessore regionale al Turismo Antonella Parigi.

Luca Mattioli

NOVARA - Si riducono le emissioni inquinanti nell’area centrale della città. A fronte di una diminuzione media del traffico pari all’11,5%, di cui circa la metà imputabile al nuovo regime della sosta, una stima condotta per l’area urbana del centro storico ha quantificato in 14,4 tonnellate in meno di monossido di carbonio rispetto allo scorso anno (-15,8%). Segno “meno” anche per quanto riguarda l’anidride carbonica (11,5%), gli ossidi azoto (15,5%), particolato (12,5%), composti volatili (15%) e carburante equivalente (15,3%). Sono alcuni “numeri” diffusi mercoledì dall’Amministrazione novarese a margine della presentazione dei dati riguardanti i primi sei mesi del nuovo “Piano della sosta” per annunciare l’adesione (per la quinta volta consecutiva) del Comune alla “Settimana europea della mobilità sostenibile”, in programma dal 16 al 22 settembre prossimi.

Sette giorni (da mercoledì prossimo al martedì successivo) durante i quali anche Novara sarà teatro di numerose iniziative sul tema. “Chose, change, combine”, ossia “scegli, cambia, combina”: questo lo slogan scelto in sede europea per l’edizione 2015 dell’iniziativa, il cui programma è stato illustrato dal sindaco Andrea Ballaré e dagli assessori Giulio Rigotti e Margherita Patti. Prologo della “settimana” martedì 15 con la ripresa della campagna di informazione attraverso la nuova segnaletica di preavviso per i parcheggi di interscambio.

Mercoledì 16 il via vero e proprio con, dalle 10 alle 12, “Manteniamola in forma”: guida all’auto-manutenzione della bicicletta con esercitazioni e dimostrazioni pratiche alle scuole medie di via Juvarra e “Pier Lombardo” e con la premiazione del “Progetto young di educazione stradale”. Dallo stesso giorno e sino alla fine del mese partirà l’iniziativa “Muoviti in bus e il tuo acquisto diventa sostenibile”: chi presenterà un biglietto “Sun” timbrato in negozi che esporranno la locandina potrà usufruire di particolari sconti.

Giovedì 17 alla scuola “Rigutini” di Sant’Agabio spazio con “A scuola sicuri col Piedibus”: presentazione delle proposte per la “Zona 30”, interventi per migliorare la sicurezza nei tragitti pedonali casa - scuola. Due appuntamenti venerdì 18: “Bike to work” premierà i novaresi che si recano al lavoro utilizzando la bicicletta, mentre al “Circolo dei lettori” del Broletto sarà la volta di “Bike and book”, ossia la bicicletta protagonista nella letteratura, nei romanzi e nei racconti di viaggio.

Sabato 19 settembre dalle 10 alle 18 in via Fratelli Rosselli funzioneranno, grazie alla partecipazione di associazioni e operatori del settore, gazebi informativi sul tema “Cicloturisti siamo noi”. In contemporanea, all’angolo con via Ravizza (ritrovo alle 9.30, partenza alle 10 e ritorno alle 13) è in programma, grazie alla collaborazione del “Parco del Ticino e del lago Maggiore”, un’escursione cicloturistica a Villa Picchetta.

Nel pomeriggio, dalle 17, al “Circolo dei lettori” del Broletto, è infine in programma il convegno “Fare cicloturismo per promuovere il territorio”. Sono segnalati tra l’altro gli interventi di Antonio Dalla Venezia, responsabile nazionale dell’Area cicloturismo della “Fiab”; della presidente dell’“Atl della Provincia di Novara” Maria Rosa Fagnoni; del presidente del “Parco del Ticino e del lago Maggiore” Mario Avanza; del consigliere provinciale Giuseppe Cremona e dell’assessore regionale al Turismo Antonella Parigi.

Luca Mattioli